Anche per i calciatori è giunta l'ora degli esami di maturità 2022, un momento fondamentale nella vita di ogni studente che decreta la fine del percorso scolastico e che apre le porte a nuovi scenari. Ecco quindi che tra un viaggio e un altro, tra una partita e un'altra, i giocatori devono trovare il tempo per studiare. Riusciranno a portare a casa buoni risultati?

Calciatori impegnati negli esami di maturità 2022

La scolarizzazione è importante e il diploma non è un piano B, nemmeno per chi di professione fa il calciatore o si accinge a farlo.

Passa spesso il messaggio sbagliato che chi inizia una carriera sportiva non necessita di acculturarsi o di possedere un titolo di studio ma, come detto, è un messaggio fuorviante.

I giovani attraverso lo studio si arricchiscono come persone, trovano la loro identità e si formano come cittadini e uomini del futuro.

Non fanno eccezione i calciatori, anch'essi impegnati con gli esami di maturità 2022, indipendentemente da chi sono e dai tornei nei quali sono impegnati.

Non sarà facile, soprattutto per chi ha un ruolo nel professionismo, svolgere le due cose contemporaneamente ma grazie alla dedizione e all'impegno ogni ostacolo si può superare.

I giocatori che andremo a elencare, impegnati nell'ultimo atto delle scuole superiori, hanno già dato prova che le caratteristiche caratteriali sopracitate non gli manchino affatto.

Alcuni calciatori riescono anche a conseguire la laurea, come Chiellini ad esempio, a riprova che coniugare lavoro e scuola è possibile anche se molto difficile.

Leggi anche: Giovani Serie A, ecco il valore dei migliori under 21!

Wilfried Gnonto

Fino a qualche settimana fa era un giocatore pressoché sconosciuto ai più e questo perché milita nel campionato svizzero nel Zurigo.

Wilfried Gnonto è riuscito a mettersi in mostra grazie alla chiamata di Roberto Mancini che ha visto in lui un giocatore di grande prospettiva.

Non ci ha messo molto a entrare nelle grazie dei tifosi che ora vorrebbero vederlo in una squadra di Serie A, o comunque in un campionato più appariscente.

Proprio durante la spedizione azzurra, sotto la guida del Commissario Tecnico Roberto Mancini, si è trovato costretto a studiare per via degli esami di maturità del liceo scientifico.

Ad andargli in soccorso è stato il padre che gli ha portato i libri direttamente allo stadio, dato che Gnonto non pensava che poi l'avrebbero tenuto per tutta la spedizione.

L'attaccante azzurro dunque rientra tra i calciatori che hanno gli esami di maturità 2022 ma non solo, deve anche prepararsi per la prova di tedesco in Svizzera. La prima prova ce l'avrà proprio oggi, mercoledì 22 giugno, in bocca al lupo Gnonto!

Giorgio Scalvini

Se Wilfried Gnonto è diventato famoso grazie a Roberto Mancini, un altro calciatore si è fatto largo grazie alla Serie A, nella quale nel corso di questa stagione è stato il difensore più giovane a giocare.

Parliamo di Giorgio Scalvini, di professione fa il difensore dell'Atalanta, della Nazionale italiana e dell'Under-21, ma i suoi sogni non finiscono di certo qui.

Scalvini è tra i calciatori che hanno gli esami di maturità 2022, i quali li svolgerà per diplomarsi al Liceo Sportivo, ma terminato questo percorso è già pronto a iniziarne un altro.

Il sogno del difensore dell'Atalanta infatti, una volta conclusa la maturità, è quello di continuare e di laurearsi alla facoltà di Chimica.

Insomma, non c'è solo il calcio nella vita di Giorgio Scalvini anche se ha dimostrato che difficilmente non sarà questa la sua prima professione.

Una vera e propria sorpresa che ha abbagliato in Serie A grazie alla sua personalità oltre che alle sue doti, un difensore dal futuro roseo che però non ha intenzione di smettere di studiare.

Fabio Miretti

Da due giovani promettenti a un altro, un giocatore che ora viene chiamato a gran voce dai tifosi che sperano possa rimanere in rosa.

Parliamo di Fabio Miretti, giovane centrocampista della Juventus che, nel finale di stagione, si è reso protagonista scendendo in campo con continuità.

Un'esperienza formativa che potrebbe consentirgli di rimanere in rosa alla corte di Massimiliano Allegri ma anche di avere mercato.

Il suo futuro da calciatore è nelle sue mani ma anche in quelle della società, a differenza di quello scolastico il quale è tutto nelle sue.

Rientra tra i calciatori che hanno gli esami di maturità dato che ha frequentato il quinto anno del Liceo Sportivo, proprio come Scalvini.

Non c'è tempo ora di pensare al calciomercato, è necessario tenere la testa sui libri e conseguire il diploma di maturità. Ci sarà poi il momento giusto per pensare e decidere del futuro da calciatore, per il momento invece, testa allo studio!

Leggi anche: Vacanze calciatori estate 2022, ecco le mete scelte!

Il calcio e lo studio

L'abbandono scolastico è un problema che in Italia è tornato a farsi sentire, e le cause sono molte e dipendono da molti fattori.

Dove i giovani però tendono ad allontanarsi dallo studio, dalla cultura e dall'accrescimento personale non può esserci una società che cresce.

Il ruolo di chi viene preso come punto di riferimento quindi è molto importante, poiché i giovani tendono a prendere come esempio chi secondo loro è da imitare.

I calciatori hanno una grande responsabilità in questo senso, così come ce l'ha chiunque sia sotto la luce dei riflettori. In bocca al lupo a tutti i calciatori impegnati con gli esami di maturità 2022!