Quando manca solamente una giornata al termine del campionato la classifica marcatori della Serie A 2022 è già ben delineata. Tra volti noti e new entry è stato un anno ricco di sorprese. Scopriamo chi sono i giocatori che ricoprono le prime dieci posizioni in questa stagione, in quale squadra militano e quanti rigori hanno messo a segno.

Classifica marcatori Serie A, il decimo posto

Dopo che nella passata stagione Cristiano Ronaldo e Lukaku hanno dominato la classifica marcatori di Serie A andiamo a vedere chi occupa i primi dieci posti nel 2022, dato che entrambi hanno fatto le valige per raggiungere la Premier League e che dunque non saranno in questa speciale lista.

Il decimo posto è condiviso da ben quattro giocatori contemporaneamente, i quali hanno messo a referto 13 reti in campionato e hanno contribuito all'andamento generale della stagione della propria squadra.

Il primo di cui vi parliamo è Andrea Pinamonti, il giocatore sembra finalmente aver compiuto un salto di qualità e ora è diventato decisivo per il suo Empoli, squadra con la quale ha disputato un buon campionato e con cui ha raggiunto rapidamente la salvezza.

L'attaccante italiano ha segnato ben 13 gol in 36 partite, di questi 4 sono arrivati da calcio di rigore.

Anche Mario Pasalic ricopre la decima posizione grazie ai suoi 13 gol segnati in 36 partite, ma senza aver segnato mai su calcio di rigore e, soprattutto, essendo un centrocampista.

Il giocatore dell'Atalanta è diventato decisivo sotto porta ed è il centrocampista più prolifico di tutta la Serie A.

Sempre con 13 gol fatti incontriamo Joao pedro, punta di un Cagliari che rischia seriamente di retrocedere, che può anche vestire la maglia azzurra.

13 gol in 36 presenze di cui 3 siglati da calcio di rigore, considerando che la sua squadra ha segnato 34 gol totali più di un terzo di questi sono arrivati da lui.

L'ultimo giocatore a ricoprire la posizione numero 10 è Edin Dzeko grazie ai suoi 13 gol fatti in 36 partite, tutti con palla in movimento.

Il trasferimento dalla Roma all'Inter aveva fatto discutere ma alla fine è riuscito a farsi apprezzare per la sua dedizione e anche grazie ai suoi gol.

L'ottavo posto

A ricoprire la posizione numero 8 della classifica marcatori della Serie A 2022 troviamo due giocatori, tra questi uno è stato una vera e propria sorpresa.

Parliamo di Marko Arnautovic che aveva già militato nel nostro campionato giocando con l'Inter ma senza mai aver inciso.

Dopo l'esperienza in nerazzurro e i tre anni trascorsi tra le fila del Werder Brema è la Premier League a ridargli vita, campionato in cui militerà dal 2013 al 2019.

Qui arriva il salto nel vuoto verso l'oriente, dove approderà allo Shangai SIPG, fino ad arrivare quest'anno a Bologna non senza qualche perplessità.

Invece l'attaccante austriaco si è dimostrato un professionista esemplare e anche un gran goleador, 14 reti messe a segno in 33 partite di cui 2 su rigore.

A fargli compagnia all'ottavo posto troviamo poi una sicurezza del nostro campionato: Victor Osimhen.

L'attaccante del Napoli anche quest'anno ha dimostrato tutto il suo valore ma qualche infortunio di troppo non gli ha consentito di essere ancor più decisivo.

Con 14 reti in sole 26 partite, di cui nessuna arrivata su rigore, si conferma il capocannoniere della sua squadra.

La speranza è quella di vederlo disputare una stagione completa senza infortuni, solo così potremo realmente capire quali sono le sue vere abilità.

Il sesto posto

Al sesto posto della classifica marcatori della Serie A 2022 troviamo nuovamente una coppia, un attaccante puro e un attaccante esterno.

Il primo è una new entry dato che questa è la prima stagione che disputa nel campionato italiano, ed è Tammy Abraham, approdato alla Roma a inizio stagione.

15 gol fatti in 36 partite, di cui 2 su rigore, gli consentono di essere il miglior marcatore dei giallorossi e di scacciare le perplessità iniziali sul suo arrivo.

L'attaccante si è dimostrato dedito, utile alla squadra e anche abbastanza freddo come questi numeri ci fanno capire ed è così entrato nel cuore dei tifosi.

Sempre al sesto posto incontriamo poi un giocatore che ormai è diventato una sicurezza del nostro campionato e della Nazionale: Domenico Berardi.

Una stagione incredibile coronata da 15 gol, di cui 6 su rigore, e 14 assist in 32 partite disputate, praticamente solo in tre occasioni non è riuscito a incidere.

Questo l'ha messo ovviamente nel mirino di diversi club che vorrebbero assicurarsene le prestazioni nella prossima stagione, riuscirà il Sassuolo a trattenere il suo gioiello?

Il quarto posto

Il quarto posto della classifica marcatori della Serie A 2022 vede appaiati a pari merito un altro giocatore del Sassuolo e uno del Verona, entrambi decisivi ai fini della classifica della propria squadra.

Giovanni Simeone ha vissuto finalmente una grande stagione e ha dimostrato di essere diventato un attaccante maturo e decisivo.

A riprova di questo ci sono i suoi 16 gol in 35 partite di cui nessuno di questi è arrivato da calcio di rigore.

Il giocatore è tornato a farsi notare grazie ai suoi movimenti e alla sua qualità e ora il Verona ha in casa un attaccante molto prolifico.

Sempre con 16 gol fatti in 35 partite troviamo anche Gianluca Scamacca, un solo gol su rigore e tanta freddezza sotto porta.

Il giovane attaccante del Sassuolo è già nel mirino di diverse squadre ma, per la sua completa maturazione, non tutti sono convinti che sia la scelta giusta approdare in una big.

Se la scelta fosse quella di lasciare i neroverdi le proposte non mancherebbero di certo, il giocatore e l'entourage ci penseranno nel corso delle prossime settimane.

Il terzo posto

Siamo finalmente arrivati al podio della classifica marcatori della Serie A 2022 e a ricoprire la terza posizione troviamo Lautaro Martinez, fuoriclasse dell'Inter.

Dopo un avvio di stagione spumeggiante ha avuto qualche difficoltà a mantenere lo stesso livello nella parte centrale della stagione, ma nel finale è ritornato a splendere nuovamente.

Il conto totale dice 21 gol, di cui 5 su calcio di rigore, in 34 presenze, numeri che lo fanno diventare il miglior marcatore stagionale dei nerazzurri.

Si vocifera dell'arrivo di Dybala e di una sua possibile partenza, su di lui ci sono diverse squadre soprattutto l'Atletico Madrid di Simeone ma la sua cessione non è per nulla scontata.

Il secondo posto

Il secondo posto della classifica marcatori della Serie A 2022 è occupato dall'uomo mercato di gennaio: Dusan Vlahovic.

L'attaccante serbo ha iniziato la stagione alla Fiorentina con la quale ha fatto vedere tutte le sue potenzialità, nella sessione invernale di calciomercato, però, è approdato alla Juventus a rinforzare il parco attaccanti di Max Allegri.

In totale ha segnato 24 gol, di cui 5 su rigore, in 35 partite disputate in campionato e ora si candida a essere uno dei migliori marcatori anche nella prossima stagione.

Nonostante qualche difficoltà di ambientamento è già diventato un punto fermo dei bianconeri, quello che serve ora a Max Allegri è capire come sfruttarlo al meglio.

Il primo posto

A guidare la classifica marcatori della Serie A 2022, manco a dirlo, c'è lui: Ciro Immobile.

Ancora una volta l'attaccante della Nazionale Azzurra e della Lazio ha disputato una stagione da incorniciare costellata di gol e buone prestazioni, le stesse che hanno contribuito a raggiungere l'Europa League nella prossima stagione.

27 gol fatti in 31 presenze, 7 di questi arrivati da calcio di rigore, a meno che Dusan Vlahovic all'ultima giornata non vada a siglare 3 reti e contemporaneamente Immobile non ne segni nemmeno una, l'attaccante italiano sarà il capocannoniere in solitaria.