Dani Alves, il processo si chiude: condannato per violenza sessuale

Il processo per violenza sessuale ai danni della stella del calcio di Barcellona e Psg si è chiuso: la condanna ora è definitiva.

Si è chiusa la vicenda processuale che vede coinvolta la stella del calcio Dani Alves, campione del Barcellona e del Psg. Alves era stato accusato di violenza sessuale per uno stupro avvenuto nella notte tra il 30 e il 31 dicembre 2022 in una discoteca di Barcellona.

Dopo un lungo processo, i giudici hanno deliberato la condanna definitiva: dovrà scontare 4 anni e 6 mesi in carcere.

La vittima non era consenziente e ci sono prove che, al di là della testimonianza della denunciante, permettono di considerare provato lo stupro.

Recita così la motivazione della sentenza del tribunale spagnolo.

Il processo di Dani Alves si chiude

Prima della condanna definitiva, il calciatore brasiliano si trovava già in prigione dal 20 gennaio 2023 con forti indizi di colpevolezza. Dovrà trascorrervi altri 4 anni e 6 mesi dato che il tribunale di Barcellona non ha creduto alla sua versione dei fatti.

Il calciatore, infatti, ha sempre sostenuto che il rapporto sessuale avvenuto nella notte di Capodanno del 2022 fosse consenziente. La vittima invece lo ha denunciato per violenza sessuale.

Oltre alla detenzione, Dani Alves è stato condannato a risarcire la vittima per 150.000 euro e al pagamento delle spese processuali. La sentenza, tuttavia, può ancora essere impugnata dagli avvocati del giocatore.

Redazione Trend-online.com
Redazione Trend-online.com
Di seguito gli articoli pubblicati dalla Redazione di Trend-online. Per conoscere i singoli autori visita la pagina Redazione Trend-online.com
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
774FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate