Pogba e non solo: ecco i precedenti più famosi di doping nel calcio italiano

Bufera su Pogba, il calciatore francese, al termine della sfida giocata dalla Juve contro l'Udinese, è stato trovato positivo al doping. Nella storia del calcio italiano non è l'unico, ecco i precedenti.

doping-calcio-precedenti

Dopo Udinese-Juventus, Paul Pogba è risultato positivo al testosterone in un test antidoping. Il calciatore francese non è però l'unico caso nel calcio italiano, ecco tutti i precedenti.

Pogba positivo al doping

Dopo la bufera della scorsa stagione la Juventus cercava solo pace e tranquillità, e invece deve nuovamente fare i conti con una situazione spinosa: Paul Pogba, al termine di Udinese-Juventus, è risultato positivo al testosterone.

Il centrocampista francese era già al centro del dibattito a causa dello scarso utilizzo, per via dei continui guai fisici, a fronte di un lauto ingaggio che percepisce stagionalmente.

Nelle ultime ore si era anche paventata l'ipotesi di una cessione, direzione neanche a dirlo Arabia Saudita, ma ora la situazione rischia di diventare molto pesante.

La pena più severa può raggiungere i quattro anni di stop, il che significherebbe, molto probabilmente, chiusura anticipata di carriera. Nella storia del calcio italiano, però, non è né il primo né l'ultimo, andiamo a vedere i precedenti più eclatanti di doping in Serie A.

Jaap Stam e il nandrolone

È il 2001 e un grande difensore dallo sguardo temibilissimo gioca nella Lazio. Parliamo di Jaap Stam, olandese che poi farà le fortune anche del Milan. Al termine della partita contro l'Atalanta, risulta positivo al nandrolone.

Pep Guardiola e la squalifica

Stessa sostanza per un altro grande volto noto, Pep Guardiola milita nel Brescia e assume il nandrolone. Per lui arriva una squalifica pari a quattro mesi, e questo nonostante la procura avesse accertato che lo spagnolo non sapesse di aver assunto sostanze vietate.

Davids come Pogba

Il curioso caso di Davids e della somiglianza con la vicenda che sta coinvolgendo Paul Pogba. Il centrocampista olandese, nel 2001, risulta positivo al test antidoping, la sostanza? Un derivato del testosterone, la squadra avversaria? L'Udinese. Per lui arriverà una squalifica pari a cinque mesi poi ridotti a quattro.

Adrian Mutu, il recidivo

Fece scalpore la vicenda di Adrian Mutu nel periodo in cui giocava con la Fiorentina. Venne trovato positivo alla sibutramina, un lassativo, e dovette scontare nove mesi di sospensione. La cosa ancor più grave è che non era la prima volta che risultava positivo alle sostanze dopanti. Nella stagione 20023/2004, mentre giocava al Chelsea, risultò positivo alla cocaina, scontò sei mesi e risarcì la società con 17 milioni.

Borriello e la famosa crema di Belen

Corre l'anno 2007 e Marco Borriello è uno degli attaccanti più in voga del momento. Gioca nel Milan e viene trovato positivo a due metaboliti del cortisone. La cosa curiosa è che a difenderlo fu la fidanzata dell'epoca, Belen Rodriguez, che dichiarò che la causa della positività sarebbe stata una crema che le aveva prestato.

Le due volte di Maradona

Il pezzo più importante della storia del Napoli s'interruppe bruscamente quando Maradona, nel 1991, venne trovato positivo alla cocaina. Con la squalifica il campione argentino si trasferisce verso nuovi lidi. Fece però ancor più scalpore la seconda squalifica, che arrivò durante i Mondiali di USA '94 a causa della positività all'efedrina. Maradona però ha urlato al complotto e non ha mai realmente accettato la squalifica.

Joao Pedro al Cagliari

Grande spavento per Joao Pedro quando venne trovato positivo in due diverse occasioni all'idroclorotiazide. La procura chiese una squalifica pari a quattro anni ma, fortunatamente per lui, alla fine dovette rimanere fermo per sei mesi.

Palomino e l'assoluzione

Il difensore argentino, a luglio 2022, venne trovato positivo al clostebol con conseguente sospensione immediata. Alla fine venne confermata la tesi di Palomino, secondo la quale la contaminazione è stata occidentale, con la conseguente assoluzione.

Leggi anche: Pogba positivo ai controlli antidoping: ecco cosa fare con lui al fantacalcio

Altri precedenti di doping nel calcio

  • Peruzzi

  • Bachini

  • Flachi

  • Carrozzieri

  • Iuliano

  • Gillet

  • Caccia

  • Sacchetti

Leggi anche: Exor vende la Juve, arriva la smentita: "Voci prive di fondamento"