Infortunio per Dybala, i tempi per il rientro sono lunghi: salterà il Mondiale?

In casa Roma c'è enorme preoccupazione per l'infortunio subito da Dybala nella gara contro il Lecce: i tempi di rientro dell'argentino, che rischia ora di saltare il Mondiale.

Image

La Roma, dopo la vittoria contro il Lecce nel posticipo della nona giornata del campionato di Serie A, si ritrova a dover fronteggiare una pesantissima tegola, che potrebbe condizionare il cammino dei giallorossi di José Mourinho sia nel campionato italiano che in ambito europeo. Nel corso della gara contro i salentini, che i capitolini hanno alla fine vinto con il risultato di 2-1, Paulo Dybala ha infatti rimediato un bruttissimo infortunio. Per l'attaccante argentino, grande colpo di mercato dell'estate romanista, sembrerebbe ora prospettarsi uno stop molto lungo, con il numero 21 che potrebbe seriamente rischiare di saltare anche i prossimi Mondiali in Qatar.

Roma, successo amaro contro il Lecce: Dybala si ferma

Nel posticipo valevole per la nona giornata del campionato di Serie A disputatosi allo Stadio Olimpico contro il Lecce, la Roma ha ottenuto tre punti importantissimi non solo per ripartire subito dopo la sconfitta interna contro il Betis in Europa League ma anche e soprattutto per la classifica della Serie A, con i giallorossi che si confermano dopo la vittoria di San Siro contro l'Inter portandosi al quinto posto con 19 punti a una lunghezza di distanza dalla coppia formata da Udinese e Milan e a quattro dal Napoli capolista solitario. 

La sfida contro i salentini si è rivelata alla fine più complicata del previsto. Dopo l'immediato vantaggio ottenuto grazie alla rete di Smalling al sesto minuto, la Roma è anche rimasta con un uomo in più grazie all'espulsione del leccese Hjulmand dopo soli ventidue minuti di gioco. Nonostante la superiorità numerica, la formazione di Mourinho è stata raggiunta a sorpresa sull'1-1 a causa della rete di Strefezza, siglando il gol del 2-1 definitivo solo nella ripresa grazie ad un rigore trasformato da Paulo Dybala. E qui si arriva purtroppo alla nota stonata della serata.

L'attaccante argentino ex Juventus, protagonista fin qui di un ottimo avvio di stagione con la casacca giallorossa, ha riportato un pesante infortunio calciando il penalty che ha poi consegnato vittoria e tre punti alla propria squadra. Una bruttissima smorfia di dolore e gli occhi lucidi del giocatore al momento dell'obbligata uscita dal terreno di gioco fin da subito non hanno lasciato presagire nulla di buono, e a conferma di ciò sono arrivate anche le parole di José Mourinho nelle interviste post partita. Il rischio, al momento più serio che mai, è che il numero 21 salti i prossimi Mondiali in Qatar.

Roma, infortunio di Dybala: possibile rientro dopo i Mondiali

Dybala si è dunque infortunato proprio nel momento in cui ha calciato il rigore della vittoria nella gara dei giallorossi contro il Lecce.  Immediatamente dopo aver trasformato il penalty e realizzato così la sua rete numero cinque in questa Serie A con la maglia della Roma, il numero 21 ha avvertito una fitta dolorissima alla coscia sinistra, con una smorfia in viso che ha immediatamente gelato non solo Mourinho e i suoi compagni di squadra ma anche tutti i tifosi giallorossi presenti allo Stadio Olimpico. 

L'ex stella della Juventus è stata dunque costretta a chiedere tempestivamente il cambio, lasciando il terreno di gioco zoppicante e visibilmente provato. Nella serata di ieri era praticamente impossibile avanzare un qualsiasi tipo di diagnosi o di ipotesi sulla reale entità dell'infortunio, con gli esami strumentali cui si sottoporrà questo lunedì il giocatore che potranno servire a sciogliere i dubbi in merito al problema e soprattutto ai possibili tempi di recupero.

Il rischio serio, a una quarantina di giorni circa dall'inizio dei Mondiali in Qatar, è che Dybala possa essere costretto l'attesissima manifestazione con la sua Argentina, ma ad essere preoccupata è anche ovviamente la Roma, che dovrà con molta probabilità fare a meno della propria stella per diverso tempo e conseguentemente per un ampio numero di partite. Un vero e proprio guaio per Mourinho, che dovrà essere bravo nell'immediato a trovare altre soluzioni per il gioco offensivo della propria squadra nella speranza di poter contare presto su un Abraham e soprattutto su uno Zaniolo di nuovo al top della forma.