Fiorentina Maccabi Haifa: dove vederla in TV, in streaming e le probabili formazioni

Fiorentina Maccabi Haifa, partita di ritorno per gli ottavi della Conference League: ecco dove vederla in tv, in streaming e le probabili formazioni.

La partita di andata è finita 3-4 in favore dei viola, nella serata di giovedì 14 marzo Fiorentina e Maccabi Haifa si affrontano nella partita di ritorno degli ottavi di finale di Conference League: ecco dove vederla in TV, in streaming e quali sono le probabili formazioni.

Fiorentina-Maccabi Haifa, il ritorno degli ottavi di Conference League

La partita di andata è stata molto frizzante ed è terminata con la vittoria della Fiorentina grazie a un gol di Barak al 95° minuto. Gli altri giocatori a segno nella partita sono stati Seck, Kinda e Khalaili per il Maccabi Haifa e Nzola, Beltran e Mandragora per i viola.

Nell’unica partita di campionato giocata dopo l’andata, la Fiorentina non è riuscita a portare a casa la vittoria contro un’ottima Roma, dovendosi accontentare di un 2-2, dopo uno spettacolare gol di Llorente al 95° minuto. E proprio quella rete ha impedito alla Fiorentina di superare il Napoli in classifica, portandosi a -2 punti su Atalanta e Roma, che sarebbe stato oro colato in vista della corsa all’Europa League.

Il Maccabi Haifa, invece, ha perso punti importanti nella corsa scudetto per diventare campioni d’Israele. Il risultato finale della partita li ha visti uscire sconfitti contro il Maccabi Bnei Reineh, squadra che era in difficoltà e che non vinceva da ben 5 partite consecutive.

Fiorentina-Maccabi Haifa, dove vederla in TV e streaming

Il match ha inizio alle 18.45 di giovedì 14 marzo, allo stadio Artemio Franchi, casa della Fiorentina. La partita è disponibile su Sky Sport Calcio (canale 202), Sky Sport 4k (213) e Sky Sport (255). Inoltre, può essere seguita in streaming su Sky Go oppure su DAZN, applicazione che può essere anche collegata alla TV.

Le probabili formazioni

Italiano, che assiste alla partita dagli spalti perché squalificato, deve fare a meno di Milenkovic, squalificato per somma di ammonizioni. La coppia di difensori centrali vede quindi Ranieri e Martinez Quarta. Biraghi a destra e nel ruolo di terzino sinistro il giovanissimo Michael Kayode. In porta Terracciano. A centrocampo dovrebbero esserci Duncan e Mandragora, con Arthur in panchina. Sulle fasce Ikoné e Nico Gonzalez, che però è acciaccato, pronto Sottil. Il trequartista è Beltran e la prima punta Nzola.

Il Maccabi Haifa deve fare a meno di Show, espulso a Budapest nella partita di andata. Messay Dego decide di cambiare modulo rispetto all’andata, schierando una difesa a tre composta da Simic, Seck e Gherson. Sulle fasce Khandil e Cornud. Mohamed è affiancato da Naor, al posto dello squalificato Show. Davanti giocano Khalaili e Kinda dietro a Pierrot.

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano, Kayode, Martinez Quarta, Ranieri, Biraghi, Mandragora, Duncan, Ikoné, Beltran, Gonzalez, Nzola. Allenatore: Italiano.

MACCABI HAIFA (3-4-2-1): Keouf, Simic, Seck, Gherson, Khandil, Mohamed, Naor, Cornud, Khalaili, Kinda, Pierrot. Allenatore: Dego.

La Curva Fiesole contro la UEFA e la guerra in Palestina

La UEFA ha applicato delle restrizioni alla partita in programma a Firenze, considerando la provenienza della squadra ospite. La situazione in Palestina ha portato alla decisione di chiudere ben 6 settori dello stadio:

  • parterre di tribuna centrale

  • parterre di tribuna

  • parterre di tribuna laterale

  • parterre di Maratona coperto

  • parterre di Maratona scoperto

  • parterre di Maratona laterale

Inoltre, l’ingresso allo stadio è consentito entro e non oltre le ore 18.15, ovvero 30 minuti prima del fischio d’inizio. Non è consentito entrare con borse, zaini, power bank e non è permessa la vendita di alcolici fino alle 7 del giorno successivo.

La Curva Fiesole non ha accettato di buon grado le regole poste dal COSP (Comitato provinciale per la sicurezza pubblica) in comune accordo con la UEFA. Ecco la risposta della curva, diffusa con un comunicato:

Rispetto alla partita di Conference League contro il Maccabi Haifa, è necessario per noi prendere posizione su una questione spinosa. La premessa è che, come tutti sanno, la Curva Fiesole non è un luogo per promuovere idee politiche. Ogni tifoso ha il proprio credo e il rispetto reciproco è sempre stato una legge da seguire. Questo è un fatto. Ma la Curva Fiesole non è neppure uno spazio sociale dove le persone si fanno prendere in giro o mettere i piedi in testa dal potere di turno.

In questa Conference League, la sorte ci ha messo davanti una squadra che viene da un Paese che si dice “in guerra”, ma che in realtà sta massacrando una popolazione civile, inerme. Sono più di 10.000 i bambini uccisi in poco più di tre mesi. Vogliamo rimarcare che Israele è ad oggi sotto accusa alla Corte dell’Aia per genocidio: accusa non archiviata.

Ricordiamo, senza entrare nel merito della decisione, che le squadre di calcio appartenenti alla Federazione Russa sono escluse dalle competizioni Uefa a seguito della guerra in Ucraina. La UEFA, dall’alto dei principi morali che si vanta di sostenere, non ha nulla da dire sul massacro in corso in Palestina? Oppure dobbiamo dedurre che ci siano morti di Serie A e Serie B?

Un Paese come Israele, che ricordiamo per gli smemorati, non è in Europa, presenta il Maccabi Haifa come squadra qualificata in Conference League. La UEFA sta a guardare compiacente, sputando su quella retorica della pace e del rispetto per i bambini di tutto il mondo.

Arriviamo allora all’ennesima gestione repressiva nei nostri confronti: giovedì il match vedrà pesanti restrizioni per gli appassionati viola, dagli spalti vuoti nei Parterre, all’assurdo obbligo di entrare entro le 18.15 in una giornata lavorativa. Tutto questo, pare, per poter garantire la visita di una tifoseria che a Budapest si è presentata coi vessilli inneggianti a un esercito che attacca i civili, colpevoli di attendere acqua, cibo e medicinali.

Perché dovremmo pagare noi per tutto questo? La Curva Fiesole si presenterà come di consueto ai cancelli poco prima dell’avvio della partita. Invitiamo tutta la tifoseria che deciderà di entrare dopo le 18:15 a ritrovarsi con noi ai giardini della Curva Fiesole e a presentarsi con noi ai tornelli. Spetterà a chi di dovere decidere se farci entrare o meno. La nostra coscienza è nel posto giusto.

Redazione Trend-online.com
Redazione Trend-online.com
Di seguito gli articoli pubblicati dalla Redazione di Trend-online. Per conoscere i singoli autori visita la pagina Redazione Trend-online.com
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate