Chi è Goncalo Ramos: il bomber del Portogallo che ha segnato una tripletta alla Svizzera

Cristiano Ronaldo va in panchina ma il Portogallo nel fa sei e vola ai quarti di finale. Goncalo Ramos fa tripletta, ecco chi è il bomber.

goncalo ramos chi e

Il Portogallo in splendida forma annichilisce la Svizzera con un netto 6-1. Cristiano Ronaldo parte dalla panchina, a sostituirlo c'è Goncalo Ramos all'esordio al Mondiale, mette a segno una tripletta e trascina la squadra ai quarti. Ecco chi è il giovane bomber.

Cristiano Ronaldo in panchina, notte magica per Goncalo Ramos

Ottavi di finale, Portogallo-Svizzera, un dettaglio non sarà di certo sfuggito a nessuno: Cristiano Ronaldo non parte tra gli undici titolari.

A sostituirlo c'è un ragazzo di 21 anni e il suo nome è Goncalo Ramos.

Non tutti lo conoscono ma poco importa, a suon di giocate e di gol farà ben presto capire perché Fernando Santos ha deciso di schierare lui e non CR7.

Un gol al 17', uno al 51' e un altro al 67', una tripletta stellare che gli consente di portarsi a casa il pallone in quella che è stata, fino a questo momento, la serata più importante della sua carriera.

Schierato come prima punta, oltre a essere stato un terminale offensivo decisivo, è stato anche la perfetta spalla per i suoi compagni di reparto.

Il Portogallo e il Mondiale hanno una nuova stella pronta a brillare da qui in futuro: Goncalo Ramos.

Chi è Goncalo Ramos

Dopo aver visto come sia riuscito a incidere nella partita di ieri sera andiamo a vedere chi è Goncalo Ramos.

Classe 2001, è nato a Olhao nel Sud del Portogallo.

Nelle vene di Goncalo scorre il calcio, dato che anche il papà Manuel è un ex calciatore e non di rado lo consiglia.

La prima squadra in cui milita è l'Olhaense, squadra della sua città, si trasferirà successivamente per un biennio al CB Loulé.

Nel 2013 però, le sue doti sono già sotto gli occhi dei top club portoghesi e il Benfica decide di puntare su di lui.

Da quando ha 12 anni dunque milita tra le sua fila ed è grazie al suo splendido settore giovanile che è diventato la giovane promessa che abbiamo ammirato ieri sera.

L'esordio in squadra B

Goncalo Ramos rimarrà nel settore giovanile solamente fino al 13 gennaio 2019 quando quando esordisce in un Benfica B-Braga.

Il suo inserimento è graduale e inizialmente non dimostra doti da grande goleador, ma è solo questione di tempo.

Il primo dicembre trova la prima rete contro il Mafra e si sbloccherà definitivamente.

Capocannoniere in Youth League, Scarpa D'Oro all'Europeo Under19

Se con i grandi ci mette un po' di tempo per gonfiare la rete, con i pari età non si può dire lo stesso.

Nella stagione 2019-2020 trascina i compagni fino all'ultimo atto della Youth League, persa poi per mano del Real Madrid.

In totale siglerà 8 reti e condividerà il premio di capocannoniere della competizione con Roberto Piccoli dell'Atalanta.

Pochi mesi prima della partita contro il Mafra, nella quale troverà il primo gol nel mondo dei grandi, ha disputato l'Europeo Under19 con il suo Portogallo.

Il feeling con la Nazionale parte proprio da lì, dall'Europeo perso in finale contro la Spagna disputato in Armenia.

Goncalo Ramos segna quattro reti e vince la Scarpa D'Oro della competizione.

L'esordio in prima squadra

La fantastica stagione disputata nel 2019-2020 gli consente di debuttare nella prima squadra del Benfica.

L'esordio avviene il 21 luglio 2020 contro l'Alves ed è magico: in appena 6 minuti sigla una doppietta.

Nella stagione successiva si divide tra squadra B e prima squadra e le percentuali parlano chiaro, in 12 partite sigla undici gol.

È però nella stagione 2021-2022 che diventa un titolare effettivo della prima squadra del Benfica.

46 presenze, 8 gol e giocate che gli consentono di farsi notare dal Commissario Tecnico della Nazionale.

La convocazione in nazionale

Dopo essere stato un punto fermo della nazionale Under 21, a settembre arriva la prima convocazione in nazionale maggiore in Nations League.

Goncalo Ramos però non scende in campo e rimanda il suo debutto ufficiale ai Mondiali.

Prima partita da titolare contro la Svizzera, tre reti di cui una con un missile che supera i 100 km/h.

Ora gli occhi del mondo sono puntati tutti su di lui e il Benfica faticherà a tenerlo in rosa ancora per molto.

Leggi anche: Spagna fuori dai Mondiali, miracolo del Marocco che vola ai quarti

La sua posizione in campo

Nelle prime apparizione con la prima squadra del Benfica Goncalo Ramos veniva schierato come seconda punta alle spalle di Nunez.

L'attaccante però se ne va verso altri lidi e il giovane portoghese cambia la sua funzione in campo.

Nel 4-2-3-1 di Schmidt diventa il perfetto terminale offensivo e in stagione ha già siglato 14 gol in 21 partite.

Titolare inamovibile di grande qualità. Il prototipo dell'attaccante moderno e l'ennesimo giocatore sfornato dal settore giovanile del Benfica.

Per diventare un top servirà ancora tempo, sudore e costanza, le prospettive sono però rosee.

Il Mondiale in Qatar è la vetrina perfetta per mettersi in mostra e per far salire il suo valore.

Il mercato estivo potrebbe avere un nuovo nome su cui puntare, e il Benfica potrà scegliere se monetizzare la sua cessione o se tenere in casa un giocatore dal futuro radioso.

Leggi anche: Chi è Livakovic: il portiere della Croazia che ha parato tre rigori al Mondiale