Guglielmo Vicario ha impressionato nell'ultima Serie A difendendo la porta dell'Empoli. Andiamo a scoprire chi è il portiere ex Cagliari, che ora è voluto da tutte le big del massimo campionato italiano di calcio, e che potrebbe entrare in pianta stabile in nazionale.

Chi è Guglielmo Vicario

Per scoprire chi è Guglielmo Vicario si potrebbero guardare le sue parate più belle, e ce ne sono di diverse, effettuate nell'ultimo campionato di Serie A. A difesa della porta del suo Empoli, l'estremo difensore ha saputo compiere grandi interventi, meritandosi le lodi degli addetti ai lavori.

Grazie anche al modo in cui ha saputo guidare la difesa, il portiere classe 1996, è riuscito a compiere una grande impresa, ovvero salvare l'Empoli già nel girone d'andata. Infatti, nonostante la squadra allenata lo scorso campionato da Andreazzoli, abbia mancato la vittoria per quasi un intero girone, è riuscita lo stesso a evitare la Serie B.

Grazie alle sue prestazioni, dunque, Guglielmo Vicario è passato da sconosciuto a estremo difensore molto seguito in Serie A, voluto non solo dalle squadre di metà e bassa classifica, ma soprattutto dalle big che si giocano i posti per le coppe europee e forse qualcosa di più.

Da Udine a Empoli

Per capire meglio chi è Guglielmo Vicario, bisogna tornare indietro fino agli albori della sua carriera, quando il nativo di Udine partì proprio dal Friuli. La sua prima squadra, difatti, è stata difatti l'Udinese, che lo mise nella sua under 19 nella stagione 2013/2014.

L'anno dopo, nell'annata 2014/2015, ci fu il primo prestito della sua all'ora giovane carriera, in quel caso al Fontanafredda, comune vicino Pordenone. Tuttavia, il prestito più importante lo ottiene quando la stagione successiva va a difendere la porta del Venezia, che poi acquista Vicario nel 2016/2017.

Tra le migliori stagioni, che poi lo fanno entrare nell'orbita del Cagliari, ecco che spicca quella del 2018/2019, in Serie B. Le 32 presenze nel campioato cadetto, lo fanno acquistare per 2 milioni dai sardi, che però non ne capiscono il potenziale, anche a causa di Cragno, e lo mandano in prestito prima a Perugia e poi all'Empoli, dove è esploso definitivamente.

Leggi anche: Chi è Divock Origi: tutto sul prossimo rinforzo del Milan

Vicario desiderato dalle Big

Una volta capito chi è Guglielmo Vicario, ecco che in grande ritardo le squadre del campionato si stanno muovendo. Tra di esse ci sono diverse big, tra cui soprattutto spunta la Lazio. Infatti, se da un lato il primo pensiero di Sarri sarebbe Carnesecchi, è in dubbio che si stanno trovando molte difficoltà.

Ecco che dunque il portiere classe 1996 originario di Udine, potrebbe essere il vero sostituto di Reina nella porta biancoceleste. Ma non c'è solo la Lazio, anzi, ecco che spunta la Fiorentina. La squadra di Italiano ha appena riconquistato l'Europa, qualificandosi alla Conference League, quindi ha bisogno di un portiere che giochi titolare e soprattutto che sia affidabile.

Dragowski e Terracciano, infatti, non danno una grande protezione ne all'allenatore ne ai compagni in difesa, e quindi c'è bisogno di sostituirli. Infine, un'altra squadra che ha diversi problemi in differenti zone del campo, tra cui anche la porta è il Napoli. La squadra azzura trova difficoltà nel rinnovo di Ospina, quindi ecco che De Laurentiis pensa a Vicario per sostituire sia lui che il partente Meret.

La convocazione di Mancini

Al momento, Guglielmo Vicario non rientra nel giro della nazionale italiana allenata da Roberto Mancini. Lì dietro, in porta, ci sono almeno quattro portieri dinanzi a lui: Donnarumma, Perin, Cragno e Sirigu. Tuttavia non c'è da disperare, soprattutto dopo l'ultima convocazione per lo stage di fine maggio.

Il portiere impiegato con l'Empoli nell'ultima stagione, infatti, è stato chiamato dal CT azzurro lo scorso mese, per entrare in confidenza con la maglia azzurra, e con la responsabilità che essa comporta. Oltre all'aver fatto conoscenza dei numerosi compagni che potrebbe ritrovare in nazionale se dovesse essere convocato per delle partite.

La sensazione, comunque, è che Vicario per poter entrare sempre di più nelle convocazioni di Mancini in modo costante, dovrebbe passare a una big del calcio italiano. Ciò ci riporta a quanto detto prima, con Lazio, Fiorentina e Napoli pronte a portarsi sul portiere dell'Empoli.

Leggi anche: Chi è Gianmarco Tamberi: tutto sul campione olimpico