Champions League, Haaland da record: cinquina al Lipsia negli ottavi

Serata magica per Erling Haaland nel martedì di Champions League: il bomber del City ne fa cinque al Lipsia nel ritorno degli ottavi di finale.

haaland champions league

Ormai non dovrebbe fare più notizia, eppure Erling Haaland continua a lasciare di sasso tutti gli addetti ai lavori e gli appassionati divertendosi ogni volta a riscrivere e a riaggiornare i suoi incredibili numeri. Nella gara del ritorno degli ottavi di finale di Champions League contro il Lipsia, il bomber del Manchester City è andato a segno addirittura cinque volte: una cinquina storica, che ha permesso al norvegese di stabilire nuovi straordinari record.

Manchester City-Lipsia: i cinque gol di Haaland

Una vera e propria macchina. Erling Haaland, a soli 22 anni, continua a macinare record su record con una facilità disarmante. Nella trionfale serata europea del Manchester City, che approda ai quarti di finale della Champions League grazie al nettissimo 7-0 casalingo sul malcapitato Lipsia, a prendersi la scena è stato l'attaccante norvegese.

Con la qualificazione in bilico dopo l'1-1 della gara di andata in Germania, a mettere fin da subito le cose in chiaro è stato nel giro di un paio di minuti (terza doppietta più veloce della storia del torneo) proprio Haaland: dopo un'importante occasione a tu per tu con il portiere avversario, l'attaccante ha prima sbloccato la gara al 22' grazie ad un calcio di rigore per poi ripetersi al 24' con un tap-in di testa dopo un tiro di De Bryune finito sulla traversa.

Lo show personale del bomber di Pep Guardiola, che aveva nel frattempo calato il tris nel recupero del primo tempo con una comoda ribattuta in rete da pochi passi, è poi proseguito nella seconda frazione di gioco, con altri gol che sono arrivati a cavallo tra il 53' e il 57'. Due gol molto simili ai precedenti e che rappresentano un'ulteriore conferma dell'incredibile senso del gol dell'attaccante, che sogna a questo punto di guidare i Citizens verso la conquista della tanto agognata Champions League.

Cinquina in Champions League: i precedenti

Con la prestazione sontuosa contro il Lipsia, Haaland ha così eguagliato l'incredibile record di cinque gol messi a segno in una singola partita di Champions League. Un primato che probabilmente sarebbe diventato solitario se Guardiola avesse tenuto in campo fino alla fine il centravanti, sostituito dal tecnico spagnolo al minuto 63 con Julian Alvarez.

A riuscire nell'impresa, prima di lui, erano stati soltanto altri due giocatori. Il primo è, ovviamente, Lionel Messi: il fuoriclasse argentino ora al Paris Saint Germain siglò 5 reti con il Barcellona nell'ottavo di finale contro il Bayer Leverkusen della stagione 2011-2012 terminato con il risultato di 7-1 a favore dei blaugrana.

Il secondo è invece, a sorpresa, Luiz Adriano: nella fase a gironi della Champions League 2014-2015, l'attaccante brasiliano passato anche dal Milan siglò la propria storica cinquina in un 7-0 dello Shakhtar Donetsk sul campo del Bate Borisov.

Tornando ad Haaland, il record personale di gol in una singola partita del norvegese consiste come noto nei 9 gol siglati con la Norvegia nella gara contro l'Honduras della fase ai gironi dei Mondiali Under 20 del 30 maggio 2019. Chissà che nel prossimo futuro l'attaccante non riesca a riaggiornare anche questo numero.

I record di Haaland in Champions League

Con i cinque gol segnati contro il Lipsia negli ottavi di finale di Champions League, Haaland è già arrivato a ben 33 gol nella massima competizione europea in sole 25 partite giocate. Una media mai tentuta in passato da nessun altro giocatore, con il norvegese che è riuscito a battere anche il precedente primato che apparteneva a Ruud van Nistelrooy di 31 gol nelle prime 34 presenze.

Inoltre, la cinquina di martedì permette ad Haaland di salire al primo posto della classifica marcatori dell'attuale Champions League con 10 reti, tre in più di Mbappé (già fuori dalla competizione) e due in più di Salah (destinato probabilmente all'eliminazione con il suo Liverpool nel ritorno degli ottavi contro il Real Madrid).

Con i suoi 33 gol totali, Haaland è diventato inoltre il più giovane di sempre ad aver fatto almeno 30 gol in Champions League (22 anni e 236 giorni), superando tra l'altro nella classifica cannonieri generale della storia della competizione campioni del calibro di Eto'o, Kakà, Robben e Rooney. Davanti al norvegese, in questa speciale classifica, restano ora solo 18 giocatori.

Haaland: i numeri stagionali

Dai numeri relativi alla Champions League si passa infine a quelli a dir poco spaventosi dell'intera stagione disputata sin qui dal centravanti di Guardiola. Nella sua prima annata con la maglia del Manchester City, Haaland ha siglato la bellezza di 39 gol totali in 36 partite complessive con ben quattro triplette, per la clamorosa media di un gol ogni 72 minuti giocati.

Un rendimento che ha già permesso all'attaccante norvegese di diventare il miglior bomber della storia dei Citizens in una singola stagione, con il record precedente dei 33 gol di Aguero nel 2016-2017 già ampiamente superato.

Numeri che verranno sicuramente riaggiornati in maniera importante da qui al termine della stagione, con Guardiola che sogna di poter finalmente trionfare in Europa con i Citizens grazie al suo straordinario bomber. In vista del sorteggio dei quarti di finale di Champions League che si svolgeranno venerdì a Nyon, il Manchester City di Erling Haaland fa paura a tutti.

Leggi Anche

dani alves

Redazione Trend-online.com

22 feb 2024