Haaland al City è una voce che si rincorre ormai da qualche mese ma mai prima d'ora il giocatore e la squadra inglese sono stati così vicini.

Secondo alcune fonti l'affare sarebbe in dirittura d'arrivo, le cifre sarebbero già state decise e sarebbero anche da far girare la testa.

Il mercato estivo si presuppone molto caldo con alcune partenze che sono destinate a farlo infiammare, Haaland e Mbappé su tutti, ma anche Dybala e la possibile partenza di Lewandowski.

Insomma, grandi campioni che sono pronti a cambiare casacca regalando emozioni a nuovi tifosi che sono già impazienti di accoglierli.

Su Haaland le voci si sono rincorse tra chi vedeva il City in vantaggio, chi il Real Madrid e chi parlava dell'intrusione da parte del Paris Saint Germain.

Alla fine sembra proprio che ad aver ragione siano stati quelli che davano per certo il passaggio del bomber norvegese in Premier League alla corte di Pep Guardiola.

Andiamo allora a vedere nel dettaglio le cifre dell'operazione e che cosa comporta sul resto del calciomercato questa manovra.

Haaland al City: affare fatto! Le cifre

La trattativa che porterà Haaland al City di Guardiola, come prevedibile, è fatta di cifre incredibili che solo pochi club al mondo possono permettersi di spendere.

Partiamo dalla cifra per l'acquisto, che paradossalmente non è molto alta e ora andiamo a spiegarvi anche perché.

Sul giocatore norvegese il Borussia Dortmund, squadra che ne detiene il cartellino, aveva messo una clausola rescissoria di 75 milioni di euro, una cifra "bassa" se paragonata al valore di mercato del giocatore.

Approfitterà proprio di questa clausola il Manchester City per assicurarsi le prestazioni dell'attaccante e per poter investire più soldi sul suo ingaggio, che sarà il vero costo dell'operazione.

Il contratto dovrebbe prevedere un pagamento di oltre 500 mila sterline a settimana, ovvero più di 600 mila euro, che renderebbe il norvegese il giocatore più pagato della Premier League e uno dei più pagati al mondo.

Difficile rifiutare un'offerta del genere che farebbe vacillare chiunque, inoltre a farla è il Manchester City di Pep Guardiola che si trova ora in semifinale di Champions League, non una squadra qualunque.

Anche il campionato è molto apprezzato dal giovane talento del Borussia Dortmund, che non ha mai nascosto il apprezzamento verso la Premier League.

Haaland al City: manca solo la firma

Ormai per il passaggio di Haaland al Manchester City dovrebbe mancare solo la firma e l'ufficialità.

Sul giocatore c'era il rischio che si scatenasse una vera e propria asta ma la squadra inglese sembra essersi mossa in anticipo ed estremamente bene.

La concorrenza più forte sembrava essere quella del Real Madrid che cerca una attaccante da inserire in rosa per allungare il parco dei bomber.

Guardiola sarebbe ben lieto di poter allenare una vera e propria macchina da gol che ricordiamo avere solo 21 anni, e dunque ancora grandi margini di crescita.

È probabile che l'ufficialità possa arrivare nei prossimi giorni scongiurando così ogni dubbio di sorta.

Haaland al City: come gioca con Guardiola

Se Haaland andasse al City di Guardiola cambierebbe e non poco il modo di giocare dei Cityzens, che al momento non hanno un attaccante con quelle caratteristiche.

A dire la verità, non ce l'hanno anche perché il tecnico spagnolo ci ha abituato a un gioco molto diverso, fatto di posizioni e spazi più che di ruoli.

Per intenderci, un giocatore può fungere da attaccante anche senza essere una punta se in quel determinato momento della partita si ritrova in quella posizione.

Secondo questo principio il gioco di Pep è spesso molto liquido così come lo sono le posizioni in campo.

Ogni giocatore ha sempre l'obiettivo di svuotare e riempire nuovi spazi per non dare punti di riferimento agli avversari, e bisogna dire che Guardiola in questo è un vero maestro.

Ecco che Haaland, giocatore dalle caratteristiche ben precise, dovrà adattarsi e lo stesso Guardiola dovrà andare incontro al giocatore.

Se i due riuscissero a entrare in sintonia siamo sicuri che riuscirebbero ad avere un rendez vouz perfetto e i tifosi del City potrebbero divertirsi.

Haaland al City: tentativo del Real Madrid

Ora che il passaggio di Haaland al City sembra ormai cosa fatta andiamo a parlare di chi ci è andato molto vicino e, nel caso in cui l'operazione sfumasse, potrebbe inserirsi nuovamente.

Il Real Madrid di Carlo Ancelotti è sicuramente la squadra che ha avuto più chance di portarsi a casa l'attaccante norvegese oltre alla squadra inglese, ma alla fine non sembra aver affondato il colpo.

Certo è che se l'affare con il City sfumasse gli spagnoli partirebbero da una posizione privilegiata in confronto alle dirette concorrenti anche se, al momento, non vediamo motivi validi per i quali l'operazione non dovrebbe concretizzarsi.

Il passaggio di Haaland al City darebbe inoltre il via libera al Real Madrid per andare direttamente e con forza su Mbappé, altro fenomeno assoluto in uscita nella sessione estiva.

Avevamo già parlato della difficoltà dei Galacticos a garantire un ingaggio a entrambi i giocatori in questo articolo, e dunque questo potrebbe sbloccare definitivamente la pista che porta al francese.

Staremo a vedere se alla fine questo intricato groviglio di mercato di scioglierà esattamente così o se invece, al contrario ci saranno delle sorprese.

Haaland al City e Mbappé al Real Madrid?

Abbiamo detto all'inizio del nostro articolo che il calciomercato estivo si prospetta veramente molto interessante, e questo per via di alcune cessioni extra lusso che arriveranno.

La prima tra tutte abbiamo detto essere quella di Haaland che dovrebbe raggiungere Guardiola al City, e la seconda è sicuramente quella di Mbappé che per il momento rimane un'incognita.

Alcuni giorni fa, sul suo profilo Instagram, è comparsa una storia con la scritta "Zebra" che ha fatto letteralmente impazzire i tifosi della Juventus ma il suo destino sembra essere altrove.

Sognare è lecito soprattutto dopo il colpo di mercato che ha portato Cristiano Ronaldo a Torino, uno degli acquisti più importanti della storia recente, ma bisogna anche essere realisti.

In questo momento Mbappé non sembra voler rinnovare con il Paris Saint Germain e sembra volere con forza il Real Madrid.

Inoltre, in questo momento storico la Serie A fa fatica a compete con la Premier League e la Liga, e questo purtroppo è un dato di fatto.

Alla luce di questo, dunque, possiamo tranquillamente affermare che se i due acquisti andranno a buon fine l'anno prossimo ci sarebbero due corazzate incredibili che, tra le altre cose, a breve si sfideranno in semifinale di Champions League.

Haaland al City: un bomber per Guardiola

Abbiamo già avuto modo in precedenza di parlare del modo di giocare del City di Guardiola e di come l'assenza di un attaccante d'area non sia un problema per il tecnico spagnolo.

Nonostante questo però, nessuno direbbe no all'acquisto di Haaland nemmeno Pep che ne è un grande estimatore.

Il Manchester City segna tanto ma potrebbe aumentare il numero di reti ancor di più se avesse un giocatore nato per questo.

L'attaccante norvegese sembra proprio nato per segnare, è un classe 2000 con una grande carriera di fronte a sé ma ha già numeri incredibili.

In Germania con il Borussia Dortmund ha disputato 63 partite segnando ben 58 gol, quasi una rete a partita, non male a soli 21 anni no?

L'anno scorso Guardiola aveva cercato insistentemente Harry Kane a riprova che vuole un attaccante, e finalmente questa volta sembra arrivare quello giusto.

Staremo a vedere se l'affare si concretizzerà definitivamente e se Pep Guardiola avrà finalmente il suo attaccante di razza.