Infortunio per Immobile, i tempi di recupero del bomber della Lazio

La Lazio deve avere a che fare con l'infortunio di Immobile, fermatosi durante l'ultima gara contro l'Udinese: i possibili tempi di recupero del centravanti biancoceleste.

Image

La Lazio è incappata nell'ultima giornata del campionato di Serie A in un pareggio interno contro l'Udinese. Un risultato tutto sommato positivo, con i biancocelesti che hanno dovuto fronteggiare una delle squadre più in forma al momento dell'intero campionato italiano come è ora quella di Sottil. La partita contro i fiulani, terminata a reti bianche e giunta dopo ben tre vittorie consecutive per 4-0, porta però con sé una pesnate tegola in casa biancoceleste, ovvero l'infortunio di Ciro Immobile. Ecco i possibili tempi di recupero dell'attaccante di Maurizio Sarri

Lazio, contro l'Udinese 0-0 e infortunio di Immobile

Nella decima giornata del campionato di Serie A, la Lazio subisce una leggera battuta d'arresto. A fermare i biancocelesti, prima di questa partita terzi in campionato a pari punti con il Milan, la lanciatissima Udinese di Sottil, una delle compagini sorprese di questo avvio di stagione e protagoniste di un gioco tra i più belli e spettacolari dell'intero campionato italiano. Lo 0-0 dello Stadio Olimpico contro i friulani ferma una striscia incredibile di ben tre vittorie consecutive per 4-0 da parte dei capitolini, ottenute precisamente contro Cremonese, Spezia e Fiorentina.

La seconda gara di fila conclusa senza portare a casa la vittoria, se si conta anche l'impegno infrasettimanale di Europa League contro lo Sturm Graz terminato in modo rocambolesco sul risultato di 2-2 che ha complicato il cammino europeo, è stata però molto negativa per la Lazio in particolare per un episodio che si è verificato nel corso dei novanta minuti del match, ovvero l'infortunio di Ciro Immobile.

Come ben noto, gran parte delle fortune e delle ambizioni della Lazio di Maurizio Sarri dipendono dallo stato di forma e dalle condizioni del bomber biancoceleste, che segna ormai da anni a ritmi spaventosi e che rappresenta insieme a Milinkovic Savic l'elemento probabilmente più importante della rosa. Contro la formazione guidata da Sottil, l'attaccante è però incappato in un problema fisico che potrebbe costringerlo a restare lontano dal terreno di gioco per diverse settimane.

Intorno alla mezz'ora di gioco della sfida contro i bianconeri, Immobile, dopo un colpo di testa di Milinkovic Savic respinto dall'estremo difensore Silvestri, ha iniziato a toccarsi preoccupato la gamba sinistra, chiedendo immediatamente il cambio ed uscendo dal terreno di gioco visibilmente provato oltre che zoppicante. Non un buon segnale per il tecnico Sarri e per tutti i sostenitori della squadra biancoceleste. 

Lazio, infortunio di Immobile: i possibili tempi di recupero del centravanti biancoceleste

Dopo l'intervento dello staff sanitario della Lazio, Maurizio Sarri si è visto quindi immediatamente costretto a sostituire il suo attaccante principale, con l'ingresso in campo al suo posto dello spagnolo Pedro. Per quanto riguarda le condizioni del giocatore, queste verranno valutate nei prossimi giorni, in modo così anche da poter stabilire con maggiore certezza i possibili tempi di recupero del centravanti.

Il giocatore, come dichiarato anche dal coordinatore dello staff medico Fabio Rodia ai microfoni di Lazio Style Channel, ha accusato un risentimento al bicipite femorale della gamba sinistra: "Non possiamo far altro che aspettare le prossime ore per poter stabilire la diagnosi e i conseguenti tempi di recupero. Le sensazioni non sono purtroppo positive, ma la cosa importante è che il giocatore si sia fermato subito".

Immobile, in questo inizio di stagione, non è purtroppo nuovo a problemi di tipo muscolare, con il centravanti della Lazio che aveva già accusato diversi problemi anche in occasione degli ultimi impegni con l'Italia di Roberto Mancini. Per valutare ora i tempi di recupero sarà necessario capire la reale entità dell'infortunio: nel caso in cui si avesse a che fare con uno stiramento di primo grado allora lo stop potrebbe essere di circa tre settimane, mentre nel caso di uno stiramento di secondo grado il rischio potrebbe essere quello di un rientro dopo la sosta Mondiale nel 2023. 

Maurizio Sarri e tutti i tifosi della Lazio restano dunque per il momento con il fiato sospeso, nella speranza che l'infortunio rimediato dal loro beniamino possa rivelarsi in realtà meno grave del previsto.