L'Inter vince lo scudetto se il Milan perde punti in queste ultime due giornate di Serie A, e questo è un dato di fatto, ma l'eventualità non è così impensabile come si potrebbe pensare. Ci sono infatti alcune combinazioni che potrebbero regalare ai Nerazzurri lo scudetto.

L'Inter vince lo scudetto se il Milan perde punti

A pesare in modo particolare ai Nerazzurri è la sconfitta nel recupero della ventesima giornata contro il Bologna, che avrebbe potuto consegnare ai ragazzi di Simone Inzaghi la vetta della classifica.

Purtroppo però è successo l'esatto opposto, a riprova che il nostro campionato non è mai scontato, e ora la squadra si trova seconda a due punti dai cugini milanisti.

L'Inter non è più padrone del proprio destino, deve necessariamente vincere le ultime due partite sperando in un passo falso del Milan di Stefano Pioli, e il calendario non è semplice per nessuna delle due.

Se il Milan dovesse perdere la prossima sfida e l'Inter vincesse si porterebbe a più un punto, e allora basterebbe uscire vincenti anche dall'ultima sfida di campionato per portare a casa lo scudetto. Se nel prossimo turno entrambe le squadre vincessero allora tutto verrebbe deciso all'ultima giornata, e ai Rossoneri basterebbe il pareggio per diventare campioni d'Italia.

Anche nel caso in cui il Milan pareggiasse la prossima, e l'Inter vincesse, la vittoria del titolo passerebbe per l'ultima giornata di Serie A.

Cosa succede se arrivano a pari punti

Considerata la situazione è plausibile pensare che le due squadre di Milano possano arrivare anche appaiate in testa alla classifica, e quindi è lecito chiedersi chi delle due vincerebbe il titolo.

Nel caso di un arrivo a pari punti entrerebbe in gioco la classifica avulsa con i suoi criteri, ma per stabilire la vincente in questo caso ne basterebbe solo uno: gli scontri diretti.

Il Milan infatti è in vantaggio in questo senso e dunque, con un arrivo a pari merito, sarebbe campione d'Italia. Dunque l'Inter vince lo scudetto se arriva prima con più punti del Milan, in caso contrario dovrebbe accontentarsi della seconda posizione in classifica.

I gol fatti, la differenza reti e via dicendo sono altri criteri presi in esame per la classifica avulsa, ma sono secondari agli scontri diretti. Quest'ultimi sono il primo che viene preso in esame e messo al vaglio e anche per questo motivo, nel corso della stagione, è importante fare punti con le dirette concorrenti.

Questo vale per ogni posizione di classifica non solamente per la lotta scudetto, e anche in zona retrocessione potremmo ritrovarci a parlare della stessa situazione.

Prossima giornata di Serie A: Milan-Atalanta

Alla luce di quanto abbiamo scritto finora è importante andare a vedere quali sfide mancano alle due squadre, considerando che l'Inter vince lo scudetto se arriva sopra al Milan, mentre a quest'ultimo basta arrivare con gli stessi punti dei cugini Nerazzurri.

Domenica 15 maggio, alle ore 18.00, a San Siro il Milan affronta l'Atalanta di Gasperini in una sfida che profuma di spettacolo ed Europa. Il Milan vuole vincere sperando che l'Inter perda qualche punto nella stessa giornata, così da diventare campione con una giornata d'anticipo.

L'Atalanta invece si ritrova a pari punti con Roma e Fiorentina e deve necessariamente vincere per assicurarsi un piazzamento europeo. L'ambizione è arrivare in Europa League, dato che la Champions League ormai è sfumata da qualche mese, ma c'è ancora il rischio concreto che la Dea arrivi ottava e che dunque non raggiunga nemmeno la Conference League.

Se così fosse per la squadra di Gasperini diventerebbe una stagione da incubo, la peggiore degli ultimi anni e sia la squadra che la società non vogliono che questo accada. Per questo motivo per il Milan questa Atalanta può diventare un grosso problema e la squadra di Pioli dovrà cercare di indirizzare la partita nel più breve tempo possibile, cercando di archiviare presto la pratica.

Prossima giornata di Serie A: Cagliari-Inter

Se il Milan dovrà affrontare una sfida difficile, quella in casa contro un'Atalanta in corsa per l'Europa, non va di certo meglio all'Inter che vince lo scudetto se accumula tutti i punti a disposizione e se i Rossoneri ne perdono.

Non sono più concessi passi falsi quindi, quello contro il Bologna continua ancora a riecheggiare nella mente di tutta la squadra ma ora è il momento di vincere e di sperare.

L'Inter di Simone Inzaghi giocherà fuori casa una partita molto complicata contro il Cagliari in piena lotta per non retrocedere. I Sardi hanno esonerato Mazzarri in cerca di uno scossone finale e si ritrovano ora terzultimi a meno un punto dalla Salernitana che sta vivendo un periodo d'oro.

Nel caso in cui i Granata vincessero la prossima sfida e i ragazzi di Agostini perdessero contro l'Inter allora arriverebbe la matematica retrocessione, un'eventualità che la squadra vuole assolutamente scongiurare. Per l'Inter dunque questa sfida sarà veramente difficile, sarà un duello all'ultimo sangue tra due squadre che lottano per obiettivi opposti ma con la stessa fame.

Ultima giornata di Serie A: Sassuolo-Milan

L'ultima giornata di Serie A potrebbe essere una passerella per il Milan nel caso in cui l'Inter perdesse contro il Cagliari ma, se così non fosse, nasconderebbe una nuova insidia per i Rossoneri.

Questa risponde al nome di Sassuolo che, nonostante non abbia più nulla di pretendere dal campionato di Serie A, rimane una squadra molto difficile da affrontare.

Dionisi ha sostituito egregiamente Roberto De Zerbi, ne ha fatto le veci apportando le modifiche necessarie al suo stile di gioco. Ora gli emiliani giocano bene e spesso vincono e convincono, anche se ogni tanto in fase difensiva concedono qualche gol di troppo agli avversari.

Se all'apparenza dunque può sembrare una sfida semplice, in realtà potrebbe non esserlo per nulla e il Milan potrebbe subire l'intensità degli uomini di Dionisi. Inoltre, la partita si giocherà a Reggio Emilia e il Sassuolo vuole salutare i propri tifosi regalandogli un'altra vittoria importante.

Ultima giornata di Serie A: Inter-Sampdoria

L'ultima giornata del campionato di Serie A nasconde una nuova insidia per l'Inter di Simone Inzaghi, ovvero la Sampdoria di Giampaolo.

I Blucerchiati non sono ancora aritmeticamente salvi, e se la situazione non dovesse cambiare nemmeno al termine della prossima giornata, all'ultima di campionato arriverebbero a Milano con una motivazione feroce.

Se invece la questione salvezza si risolvesse già nella prossima giornata allora la partita potrebbe semplificarsi per l'Inter, che è obbligata a fare punti.

L'Inter è apparsa in buona condizione in questo finale di stagione, molto più della Samp che è sembrata opaca nelle ultime uscite anche in quelle che è riuscita a vincere, che comunque non sono molte.

Anche in questo caso, come contro il Cagliari di cui abbiamo parlato in precedenza, l'Inter dovrà affrontare una squadra che lotta per obiettivi opposti ai suoi ma non meno validi, e la sfida potrebbe diventare molto pericolosa.

Un finale di stagione rovente

Il campionato di Serie A di quest'anno è stato uno dei più combattuti di sempre e a riprova di questo basta guardare la classifica.

Quando mancano solamente due giornate lotta salvezza, zona Europa e la lotta scudetto sono ancora tutte in dubbio e questo non fa altro che giovare allo spettacolo.

Alcuni di questi verdetti potrebbero già arrivare al termine della penultima giornata ma, se questo non accadesse, allora l''ultima giornata diventerebbe un momento storico per la Serie A.

Molto presto potremo toglierci la curiosità dato che manca pochissimo alle prossime sfide di una stagione a dir poco entusiasmante.