Italia, ecco il calendario di Nations League

Il calendario dell'Italia in Nations League non è per nulla facile, e questo a causa del girone di ferro in cui è capitata. Andiamo a vedere le date delle partite e le squadre avversarie.

Image

Non c'è tempo per rimuginare sulla mancata qualificazione ai Mondiali in Qatar, l'Italia ha un duro calendario di Nations League e dovrà fare del suo meglio per andare alle Finals. La prima sfida contro la Germania è finita in pareggio ma ora mancano ancora due sfide. Andiamo a vedere il calendario, le squadre avversarie e la classifica della competizione.

Un cammino complicato

La prima partita di Nations League ha visto l'Italia pareggiare in casa per 1-1 contro la sempre dura Germania, acerrima rivale da sempre che ha completato la sua rivoluzione e che ora è tornata a essere una delle squadre più forti del mondo.

L'Italia arriva a questa competizione con il morale a terra, l'esclusione dai Mondiali in Qatar pesa, eccome se pesa, e la recente sconfitta per 3-0, contro l'Argentina di Messi nella Finalissima, non ha fatto altro che rincarare la dose.

La distanza tra gli Azzurri e i top team mondiali sembrava essere molta ma, fortunatamente, il pareggio ottenuto ha dimostrato come non sia così.

L'Europeo vinto aveva fatto sperare a tutti i tifosi che la rifondazione fosse ormai stata fatta e che ora si puntasse in alto e la Nations League, in questo senso, può contribuire a ridare qualche sicurezza a tutto l'ambiente.

Il sorteggio di Nyon però non è stato molto clemente e gli Azzurri sono capitati in un girone di ferro composto da Italia, Germania, Inghilterra e Ungheria.

Un cammino piuttosto difficile quello della Nazionale che però ha già portato a casa un buon punticino, andiamo a vedere dunque il calendario dell'Italia in Nations League.

Italia in Nations League, il calendario

Il calendario dell'Italia in Nations League ha sancito che la prima partita si disputasse contro la Germania, e gli Azzurri non hanno mancato l'appuntamento almeno sotto l'aspetto della voglia di riscatto.

I 3 punti non sono arrivati ma è arrivato un buon pareggio che lascia sperare per il proseguo della fase a gironi.

I prossimi tre appuntamenti saranno con l'Ungheria, con l'Inghilterra e nuovamente contro la Germania, e andranno in scena tra il 7 e il 14 di luglio.

Le due partite mancanti della fase a gironi, infine, si disputeranno a settembre e solo a quel punto si potrà sancire chi supererà il turno, chi verrà retrocesso e chi invece manterrà stabile la propria situazione.

Vediamo le date dei prossimi appuntamenti del Gruppo:

  • Italia-Ungheria: martedì 7 giugno, ore 20.45
  • Inghilterra-Italia: sabato 11 giugno, ore 20.45
  • Germania-Italia: martedì 14 giugno, ore 20.45
  • Italia-Inghilterra: venerdì 23 settembre, ore 20.45
  • Ungheria-Italia: lunedì 26 settembre, ore 20.45

La classifica dell'Italia

La Nazionale, in seguito al sorteggio di Nyon, si è ritrovata a combattere nel Gruppo 3 della Lega A, quella più importante della competizione.

La prima classificata delle quattro squadre che ne fanno parte andrà a disputare le Finals, mentre l'ultima verrà retrocessa alla Lega B.

L'obiettivo numero uno è quello di non perdere le Lega A, e dunque quello di evitare la retrocessione.

Dopo la vittoria dell'Europeo, però, l'Italia può ambire anche a raggiungere la fase finale della competizione e dunque è importante vedere la classifica attuale.

L'Ungheria, la vera outsider del Gruppo, ha battuto a sorpresa per 1-0 l'Inghilterra rimescolando tutte le carte in tavola.

Italia e Germania invece non si sono fatte male, un pareggio per 1-1 che significa un punto a testa.

Al momento l'Ungheria dunque comanda il Gruppo mentre l'Inghilterra è diventata il fanalino di coda:

  • Ungheria 3
  • Italia 1
  • Germania 1
  • Inghilterra 0

Il 14 giugno però, quando saranno concluse le gare di andata e si sarà disputata la prima di ritorno, potremmo già avere un quadro ben più definito.

Dove vedere le partite in TV

Dopo aver fatto chiarezza sul calendario dell'Italia in Nations League e sulla classifica del girone, è necessario farla anche sul dove vedere le partite in TV.

Infatti, i diritti TV della Nations League sono in mano a Mediaset e a Sky, le quali però non detengono i diritti di trasmissione delle partite della nostra Nazionale.

Dunque, l'Italia è visibile sulle reti Rai, precisamente su Rai 1, mentre tutte le altre sfide saranno visibili sulle reti Sky e Mediaset.

Ricordiamo inoltre che si possono vedere le partite degli azzurri anche in streaming sulla piattaforma ufficiale raiplay.it.

Dove gioca l'Italia, in casa e fuori

Il girone è composto da quattro squadre e di conseguenza ognuna ha a disposizione sei partite per determinare la propria posizione in classifica, tre in casa e tre in trasferta.

La prima partita, quella disputata contro la Germania, gli Azzurri l'hanno giocato sotto il cielo di Bologna al Dall'Ara.

Nella sfida contro l'Ungheria invece la Nazionale si sposterà a Cesena dove ad aspettarla ci sarà un Manuzzi gremito di tifosi.

La sfida in trasferta contro l'Inghilterra invece si giocherà a Wolverhampton mentre quella contro la Germania a Monchengladbach.

Per quanto concerne le ultime due partite, quelle che si giocheranno a settembre, non sono ancora stati stabiliti gli impianti, anche se la sfida contro l'Inghilterra potrebbe giocarsi a Milano o a Roma.

Italia-Ungheria: probabili formazioni

L'Italia sarà impegnata questa sera nella delicata sfida contro l'Ungheria, che potrebbe valere davvero molto ai fini della classifica finale.

Se l'Italia dovesse vincere guadagnerebbe la momentanea prima posizione nel Gruppo e al contrario, se dovesse perdere, per la squadra di Mancini la situazione si complicherebbe molto.

L'Ungheria infatti al momento è l'unica squadra a 3 punti, e l'Italia se vincesse si porterebbe a quota 4 ma se dovesse perdere si troverebbe a solo un punto.

Ecco le probabili formazioni di Italia-Ungheria

Italia (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Luiz Felipe, Gatti, Spinazzola; Pessina, Scalvini, Locatelli; Zerbin, Belotti, Gnonto.

Ungheria (3-4-2-1): Gulacsi; Fiola, Orban, At. Szalai; Nego, A. Nagy, Styles, Z.Nagy; Sallai, Szoboslai; Ad. Szalai.

Il Commissario Tecnico Roberto Mancini potrebbe nuovamente rivoluzionare i primi undici a scendere in campo con il solo Donnarumma superstite dalla sfida contro la Germania.

Poche sorprese invece per l'Ungheria che vuole continuare a coltivare il sogno di raggiungere un risultato molto difficile.

Le regole della Nations League

Il calendario dell'Italia in Nations League è complicato e questo per via del sorteggio di Nyon, ma perché è così importante sapere quali squadre deve affrontare?

La risposta risiede nel regolamento della competizione che non vede solo la possibilità di proseguire nella competizione, ma anche le retrocessioni nelle Leghe sottostanti.

Per intenderci, le ultime classificate della Lega A e B retrocedono in favore delle prime classificate delle Leghe sottostanti, mentre le ultime classificate della Lega C andranno ai play-out.

Insomma, una sorta di campionato che grazie alla posizione finale conquistata nel Gruppo determina la Lega di cui si farà parte nella competizione successiva.

Molto più di qualche semplice amichevole insomma, oltre alla vetrina importante che i giocatori possono avere c'è molta competitività e nessuno vuole assolutamente fallire l'obiettivo.