La Lu-La che ha portato a suon di gol il 19esimo scudetto all'Inter è pronta a incendiare nuovamente il pallone di San Siro. Una delle migliori coppie gol nerazzurre nella storia del club meneghino vuole tornare a sollevare la coppa più importante d'Italia. Nella storia e nelle menti dei tifosi, tuttavia, non ci sono solo loro.

Migliori coppie gol in neroazzurro: la Lu-La

La Lu-La è stata una delle migliori coppie gol nerazzurre della storia. Formata dall'unione di LUkaku e LAutaro Martinez, questo duo è stato formidabile e in due stagioni ha raggiunto grandi numeri, soprattutto ha permesso all'Inter di vincere il suo 19esimo scudetto, un trofeo che mancava da ben 11 anni.

Insieme, il belga e l'argentino hanno segnato ben 104 gol in due stagioni, di cui 64 Big Rom e 40 il dieci della squadra nerazzurra. In Serie A è dove Lukaku e Lautaro hanno colpito maggiormente, visto che il primo ha fatto ben 47 reti, mentre il secondo è arrivato a 31.

Gli anni 90

Nel corso degli anni 90 l'Inter ha avuto diverse coppie gol che ne hanno fatto la fortuna, soprattutto in campo europeo. Risale al 1991, infatti, la coppia gol formata da Klinsmann e Aldo Serena, i quali in campionato sfoggiarono un complessivo di 22 gol, mentre altri 5 in Coppa Uefa, che fu vinta dai nerazzurri.

Nella stagione 1993-1994, poi, c'erano Bergkamp e Sosa. In Serie A i due riuscirono a trasformare la palla in gol per un totale di 24 segnature. Inoltre, ci fu nuovamente la vittoria della Coppa Uefa, che vide un contributo di ben 9 gol, di cui 8 solo dell'olandese, imbeccato però spesso e volentieri dall'uruguaiano.

Le coppie con Ronaldo

Inutile dire che gli anni 90 dell'Inter sono caratterizzati da un prima e un dopo Ronaldo. Il fenomeno brasiliano infatti ha catalizzato l'attenzione, e si trova in diverse tra le migliori coppie nerazzurre della storia. Nella stagione 1997-1998, difatti, ecco che il 9 più forte del mondo poteva contare sia su Zamorano che su Djorkaeff.

Riguardo il duo formato con il cileno, quest'ultimo era poco avvezzo al gol, ma certamente riusciva a sfornare grandi assist per Ronaldo che ringraziò quell'anno con 25 reti segnate in A, e 6 in Coppa Uefa. Relativamente a Djorkaeff, invece, questi fu autore di ben 8 gol in campionato, più svariati passaggi chiave per il brasiliano.

Leggi anche: Ecco cosa sta succedendo tra l'Inter e Dybala: Lukaku può diventare un problema

Bobo Vieri

Se Ronaldo ha avuto diversi grandi compagni all'Inter per formare delle coppie fantastiche, un altro grande bomber è stato Bobo Vieri. Risale al 2000-2001 la prima coppia gol con Alvaro Recoba, che con il suo sinistro mandava in visibilio San Siro e soprattutto Moratti. I due insieme riuscirono a portare alla causa nerazzurra ben 26 gol totali. Inoltre, si ripeterono nella stagione 2002-2003, quando arrivarono a fare 33 reti.

Nel 2001-2002, poi, è la volta di Christian accoppiato a Kallon, il primo arriverà a fare ben 22 reti, mentre il secondo sfiorerà la doppia cifra, arrivando a 9 gol totali. Insieme, quindi, arriveranno a 31 segnature complessive per l'Inter in quella stagione.

Ancora, Vieri è stato protagonista pure della stagione 2004-2005 insieme a un altro grande brasiliano della squadra nerazzurra, ovvero l'Imperatore Adriano. Questa coppia gol è arrivata a mettere dentro la porta ben 29 reti complessive, con l'italiano dietro di appena tre gol rispetto al compagno di reparto.

Il triplete

Tra le migliori coppie gol nerazzurre della storia non si può non ricordare quella del triplete, formata dal Principe Diego Milito e da Samuel Eto'o. Il camerunense e l'argentino, infatti, riuscirono a sfondare le porte di tutta la Serie A e anche della Champions League.

In generale, i due misero a segno ben 34 gol totali, distribuiti in maniera preponderante a favore di Milito che vinse il duello interno grazie ai 22 gol totali. Eto'o riuscì a segnarne soli, si fa per dire, 12, ma anche perché aveva grandi compiti difensivi, cosa che permise poi all'Inter di Mourinho di conquistare il triplete.

Dzeko e Lautaro

Dopo l'addio di Lukaku nell'agosto 2021, per sostituire il bomber belga è stato chiamato dalla Roma Edin Dzeko. Il bosniaco si è sin da subito trovato a proprio agio insieme a Lautaro Martinez, con il quale ha raggiunto una buona intesa.

Ciò è dimostrato dai 34 gol complessivi segnati nell'ultima stagione, con l'ex giallorosso che tuttavia a un certo punto della stagione si è fermato, con i sui 13 gol all'attivo. È toccato a Lautaro tornare quello di prima, raggiungendo i 21 gol stagionali, ma con il rimpianto di non essere riuscito a vincere nuovamente lo scudetto.

Leggi anche: Chi è Gleison Bremer, centrale del Torino nel mirino dell'Inter