Il Milan vince lo scudetto se ottiene tre punti contro l'Atalanta? La classifica, guardando il punteggio delle due squadre coinvolte nella lotta scudetto, sembra sostenere il contrario. Alla luce di ciò, ogni esito dunque non è affatto da dare per scontato.

Ogni partita si potrebbe rivelare determinante a tutti gli effetti. Le sorti dello scudetto, dunque, benché siano ancora da decidere si sono comunque ridotte alla corsa di due squadre. Anche se, effettivamente, calcolando ogni scenario ci sarebbe potuta essere anche una terza concorrente, coinvolta nel rush finale per lo scudetto.

Il Milan vince lo scudetto se...le combinazioni possibili

In teoria, il Milan vince lo scudetto se riesce a ottenere anche meno di due vittorie nei prossimi due match successivi. Questo, poiché la distanza dai rivali nerazzurri è di soli due punti. Dunque, teoricamente, questo gap verrebbe reso difficile da colmare con solo quattro punti. Punti che, comunque, devono arrivare contro due avversari non proprio alla portata.

L'Atalanta, infatti, è una squadra che storicamente ha sempre dato del filo da torcere a tutte le pretendenti. Dunque, il Milan dovrà mostrare una tenacia e una concretezza come probabilmente non ha mai fatto prima d'ora. In ogni caso, i rossoneri potrebbero a prescindere laurearsi campioni d'Italia già dalla prossima partita.

Questo, proprio per via delle tante combinazioni che ci sono. La prossima partita dell'Inter in casa del Cagliari, sarà allo stesso modo decisiva sia per i rossoneri che per gli stessi nerazzurri. Nel caso in cui gli uomini di Simone Inzaghi dovessero perdere punti in casa dei rossoblu, il Milan avrebbe maggiori chance di vittoria dello scudetto.

Ma ovviamente, questo accadrebbe nel caso in cui la partita contro l'Atalanta dovesse essere vinta dai rossoneri. Cosa che, come detto nel corso del primo paragrafo introduttivo, è tutto fuorché scontata. I tre punti ottenuti contro l'Hellas Verona, in ogni caso, hanno comunque dato una forte spinta ai rossoneri in ottica scudetto. E vada come vada, si tratta comunque di uno spot davvero positivo per il calcio italiano.

I possibili scenari

Il Milan vince lo scudetto se batte l'Atalanta e se l'Inter perde a Cagliari. In questo caso specifico e ipotetico, si parlerebbe dunque di scudetto matematico per i rossoneri. Questo poiché il divario numerico tra le due squadre sarebbe di cinque punti, dati i due di vantaggio degli uomini di Stefano Pioli.

Dunque, in una sola giornata, è evidente come questo punteggio non sarebbe recuperabile in nessuna maniera. Gli altri scenari, prevedono comunque tante altre combinazioni. Per esempio, la vittoria del Milan e il pareggio dell'Inter.

Anche in questo caso, si potrebbe parlare di scudetto matematico. In questo caso, ci sarebbe infatti un distacco di quattro punti. Distanza dunque incolmabile per forza di cose. Gli scenari restanti, sono tendenzialmente molto meno magnanimi. Nel caso in cui entrambe le squadre dovessero infatti vincere o perdere, dunque ottenere lo stesso risultato dai rispettivi cambi, il divario non cambierebbe.

La situazione attualmente in corso, rimarrebbe dunque invariata. Ma nel caso in cui l'Inter dovesse fare punti, e il Milan dovesse venir "fermato" dall'Atalanta, il tutto andrebbe a favore dei nerazzurri. La vittoria dell'Inter e la sconfitta del Milan, garantirebbe all'Inter un vantaggio minimo, di un solo punto. Dunque, sarebbe una posizione da capolista tutta da confermare.

Un altro scenario interessante è quello dei pari punti. Infatti, se entrambe le squadre dovessero terminare il loo percorso a pari punti, a spuntarla definitivamente sarebbero comunque i rossoneri. Questo poiché il Milan detiene tutti gli scontri diretti in proprio favore.

Nonostante ciò, anche e soprattutto per via del calendario che manca di contemporaneità, il Milan dovrebbe attendere la sera stessa per poter trarre eventuali conclusioni. Positive o negative che siano, naturalmente. In ogni caso, la lotta in questione avrebbe potuto aprire le sue porte anche ad un altro scenario.

Napoli fuori dalla corsa scudetto

Il Napoli, qualche partita fa, è stato reso aritmeticamente fuori dalla lotta per lo scudetto. I punti persi contro Fiorentina e Roma, si sono infatti rivelati fatali più che mai. Al netto delle avversarie che, invece, si sono di conseguenza allontanate.

Nell'ipotesi in cui il Napoli dovesse ottenere sei punti nelle prossime due, e Inter e Milan dovessero rimanere a digiuno, per un solo punto non ci sarebbero comunque i presupposti per un primo posto ottenuto in extremis. Dunque, la corsa scudetto del Napoli si è arrestata ancora una volta a distanza di poche giornate dalla fine del campionato.

Le tante combinazioni in merito, hanno ovviamente messo fuori dai giochi anche la Juventus, nonostante il girone di ritorno sia stato tutto sommato convincente e degno di nota. Dunque, si parla di corsa a due proprio per questo motivo ben preciso. Ovvero, che le dirette concorrenti sono state appunto tagliate fuori dalla corsa scudetto finale. 

Cosa che, ovviamente, non ha mancato di lasciar trasparire un po' di amarezza per conto dei rispettivi tifosi. I quali, certamente, in alcune occasioni si aspettavano un approccio migliore. Oltre ad un esito sicuramente diverso. Ma il bello del calcio e dei campionati competitivi, è effettivamente proprio questo.

Fino all'ultima giornata di campionato, infatti, lo scudetto sarebbe ancora da assegnare. Dunque, questo rappresenta un ottimo spot per il campionato italiano, benché su molteplici aspetti ci sia ancora molto da lavorare. Ma in ogni caso, la stagione corrente in vista del futuro potrebbe essere sicuramente un'ottima chance di ripresa.

Verso tutti quei campionati esteri il cui dislivello sembra difficile da raggiungere. Ad ogni modo, nel prossimo paragrafo si rimarrà saldamente sul tema dello scudetto. Questa volta, parlando di quote e bookmakers. Ecco quindi qual è la squadra favorita per la vittoria finale stando alle quote!

Le quote dei bookmakers

Le quote dei bookmakers, sottolineano come tutti gli scenari possibili e favorevoli siano effettivamente dalla parte del Milan. A distanza di due giornate dalla fine del campionato, lo scudetto non ha ancora un suo proprietario ufficiale. Contrariamente a quanto visto nei periodi precedenti, in cui ci sono stati dei periodi di dominio che sembravano inossidabili.

Nell'ultimo turno di campionato che si è giocato, entrambe le squadre coinvolte nella corsa per lo scudetto sono uscite dai rispettivi campi di appartenenza con una vittoria. Dunque, il divario ancora in essere rimane appunto invariato. Tuttavia, osservando il calendario e soprattutto lo stato di forma delle due squadre, il Milan viene dato per favorito dai principali bookmakers. A discapito di un Inter che, benché sia una quota "umana", è comunque meno favorito.

Si parla di un rapporto che parte da 1.35 per il Milan e 3.00 per l'Inter. Cifre ottimali che, tra l'altro, sono frutto di analisi accurate e specifiche. Dunque, non si parla affatto di ipotesi. Ma semplicemente, di un'acuta osservazione di dati e statistiche in base agli stati di forma delle due squadre citate.

Una quota così bassa da parte del Milan, in ogni caso, potrebbe essere molto difficile da "giustificare". Come si è detto a inizio articolo, infatti, il Milan vince lo scudetto se l'Inter perde anche solo un punto. Tuttavia, è anche vero che potrebbe accadere lo stesso per i rossoneri. Dunque, analisi specifiche a parte, non è facile comprendere cosa si nasconde dietro certe valutazioni.

In ogni caso, queste quote sembrano riflettere in maniera fedele quanto sta accadendo allo stato attuale. Con un ampio numero di combinazioni possibili che potrebbero cambiare le sorti di Milan e Inter. Tendenzialmente, anche i portali più importanti del settore delle scommesse arrivano a concordare sulle cifre riportate. Dunque, è probabilmente un calcolo condiviso in pianta stabile da numerosi addetti del settore.

Leggi anche: Serie A, chi vince lo scudetto a pari punti? Ecco le regole!