Mondiali 2022, ecco tutti i giocatori infortunati che non partiranno per il Qatar

Nelle ultime ore è arrivata l'ufficialità, anche Mané salterà i Mondiali 2022. La lista dei giocatori infortunati di lusso è molto lunga, andiamo a vederla.

Image

La Coppa del Mondo è il sogno di ogni bambino, fin da piccolo chi calca un campo di gioco sa bene che è la massima competizione in cui si può giocare, e fantastica sul giorno in cui potrà alzare il trofeo al cielo. Alcuni giocatori però, nonostante siano dei campioni assoluti, dovranno saltare i Mondiali in Qatar 2022, gli infortuni che li hanno colpiti purtroppo sono troppo gravi.

Mondiali 2022, i giocatori infortunati

Non è mai il momento giusto per infortunarsi ma, proprio dovendo scegliere, sicuramente nessuno direbbe appena prima dei Mondiali.

La sfortuna però quando colpisce lo fa molto bene, e la lista dei campioni che dovranno saltare la Coppa del Mondo è molto lunga. L'ultimo ad aggiungersi è Sadio Mané, ma i volti noti sono ben di più.

Ecco gli 11 assenti di lusso a Qatar 2022, Francia e Inghilterra le due squadre più penalizzate.

Sadio Mané (Senegal)

L'ultimo ad essersi aggiunto alla lista degli infortunati che dovranno saltare i Mondiali in Qatar 2022 è Sadio Mané, fiore all'occhiello del Senegal nonché punta di diamante del Bayern Monaco.

È proprio con i bavaresi, nella sfida contro il Werder Brema, che dopo appena 20 minuti di gioco è uscito dolorante.

La causa? Un contrasto di gioco che gli è costato un infortunio alla testa del perone destro.

Paul Pogba (Francia)

Ha fatto di tutto Paul Pogba per partire per il Qatar, ma alla fine non ha raggiunto il suo obiettivo.

Una volta tornato a Torino tra le fila dei bianconeri si è subito fermato a causa di una lesione al menisco esterno del ginocchio destro.

Dovendo scegliere tra operazione e terapia conservativa il centrocampista ha optato per la seconda opzione.

Una scelta che con il senno di poi si è rivelata sbagliata considerando che ha dovuto operarsi ugualmente, allungando i tempi di recupero che si protrarranno fino al 2023.

N'Golo Kanté (Francia)

I problemi della Nazionale transalpina non si fermano però con l'assenza di Paul Pogba.

Deschamps dovrà rinunciare anche a N'Golo Kanté a causa di un infortunio al tendine del ginocchio rimediato a ottobre nel corso di una seduta di allenamento.

Il problema continua a tormentarlo e non partirà per l'iridata competizione.

Ben Chilwell (Inghilterra)

Anche l'Inghilterra dovrà fare a meno di due giocatori, entrambi laterali e punti fermi della Nazionale.

Il primo è Ben Chilwell che contro la Dinamo Zagabria in Champions League ha rimediato anch'egli un infortunio al tendine del ginocchio.

Molto sfortunato Southgate che però non dovrà rinunciare solo a lui.

Reece James (Inghilterra)

Sempre in Champions League, questa volta contro il Milan, si è fermato anche Reece James per un problema al ginocchio.

Il Commissario Tecnico inglese dovrà rinunciare a uno dei giocatori più in forma di questo inizio di stagione.

Georginio Wijnaldum (Olanda)

Tra i giocatori più noti sbarcati in Serie A nel corso del calciomercato estivo c'è proprio lui: Georginio Wijnaldum.

Il centrocampista olandese però, dopo aver giocato solo 12 minuti con la Roma in Serie A, si è infortunato in allenamento.

Per lui una frattura della tibia destra che lo terrà fuori dal campo fino al 2023.

Philippe Coutinho (Brasile)

Dopo aver ritrovato continuità, ed essere tornato ad alti livelli, Philippe Coutinho sperava nella convocazione del C.T. Tite.

Purtroppo per lui, però, una lesione muscolare lo terrà distante dai campi fino al termine di quest'anno, addio Mondiali.

Giovani Lo Celso (Argentina)

Rimaniamo in Sud America, questa volta sponda Argentina. Dopo il grave infortunio al bicipite femorale destro Giovani Lo Celso dovrà sottoporsi a un intervento chirurgico.

Il centrocampista del Villareal dice addio alla spedizione in Qatar.

Diogo Jota (Portogallo)

Tutto ha inizio a ottobre quando Diogo Jota, terminale offensivo del Liverpool e del Portogallo, si'infortuna al polpaccio.

Il problema è però più grave del previsto e nemmeno lui prenderà parte ai Mondiali.

Timo Werner (Germania)

Ancora un attaccante di lusso, questa volta tedesco, ex giocatore del Chelsea e ora in forza al Lipsia.

Nell'ultima partita di Champions League Timo Werner ha subito la rottura del legamento sindesmotico della caviglia sinistra, infortunio troppo grave per recuperare in tempo.

Jesus Corona (Messico)

Un altro giocatore perso già ad agosto è Jesus Corona, calciatore messicano in forza al Siviglia.

In allenamento ha subito un grave infortunio, la frattura del perone e dei legamenti deltoidei della caviglia, molto sfortunato non aiuterà i compagni di Nazionale.

Leggi anche: Mondiali Qatar 2022, i convocati delle nazionali partecipanti

Occasione persa

Per tutti e undici i giocatori sopracitati questa è una grande occasione persa, non per demerito, ma per gli infortuni e la sfortuna.

Il Mondiale in Qatar 2022 avrà grandi assenti che non avrebbero fatto altro che alzare ulteriormente il livello della qualità della competizione.

La speranza per loro è di vederli presto in campo e di recuperare al meglio la condizione fisica, così da poter essere decisivi per le proprie squadre di club.

Manca sempre meno al grande spettacolo della Coppa del Mondo, la più discussa e chiacchierata di sempre, staremo a vedere quale Nazionale se la aggiudicherà.

Leggi anche: Chi è Cristian Volpato, dalla Roma al rifiuto del Mondiale con l'Australia

Leggi Anche

dani alves

Redazione Trend-online.com

22 feb 2024