Roma, furia Mourinho: chi è il giocatore che ha tradito lo Special One

Delusione in casa Roma dopo l'1-1 di campionato in casa del Sassuolo, con il tecnico José Mourinho che si è sentito tradito da uno dei suoi giocatori: scopriamo chi è.

Image

In casa Roma vi è al momento enorme delusione. La squadra guidata da José Mourinho, dopo la brusciante sconfitta di domenica scorsa nel derby contro la Lazio di Maurizio Sarri, non è riuscita a risollevarsi, incappando in un deludente 1-1 in casa del Sassuolo di Dionisi che rallenta la corsa della formazione giallorossa verso i primi quattro posti utili per la qualificazione alla prossima Champions League. Dopo il match contro i neroverdi, lo Special One ha riversato tutta la propria rabbia e frustrazione in particolare verso uno dei suoi giocatori.

Roma, solo 1-1 in casa del Sassuolo

La Roma era chiamata a rispondere sul campo dopo la grandissima delusione della sconfitta rimediata nell'atteso derby della Capitale contro la Lazio. Contro i biancocelesti, la formazione giallorossa aveva messo in evidenza ancora una volta tutte le proprie lacune, con un gioco offensivo eccessivamente sterile reso tale tra l'altro anche dalla pesantissima assenza del giocatore di maggior estro e fantasia della squadra, ovvero Paulo Dybala

Dopo lo 0-1 contro i rivali cittadini impostosi con il gol di Felipe Anderson, l'impegno di campionato in casa dell'insidioso Sassuolo di Dionisi si preannunciava tutt'altro che semplice, e infatti così è stato. Raramente pericolosi in avanti, con un attacco privo stavolta anche di Pellegrini, i giallorossi hanno assaportato anche se per poco il sapore dei tre punti con il bel gol di Abraham. Il colpo di testa dell'attaccante inglese ha illuso però i capitolini, che dopo solo qualche minuto sono stati ripresi dalla rete dei neroverdi siglata da Pinamonti, che ha fissato il risultato sull'1-1 finale.

Un risultato, quello della quattordicesima giornata della Serie A, che serve a poco alla Roma, che si ritrova a questo punto al sesto posto in classifica a una lunghezza di distanza dal gruppo formato da Atalanta, Inter e Lazio. La speranza di José Mourinho è ora quella di riuscire a tornare ai tre punti per l'ultimo impegno ufficiale di campionato prima della lunga sosta per i Mondiali in Qatar, con la squadra che dovrà vedersela con il Torino di Juric nella sfida in programma domenica all'Olimpico alle ore 15:00. 

Roma, Mourinho tradito da un suo giocatore: si tratta di Karsdorp

A fare rumore al termine della gara pareggiata dalla Roma per 1-1 sul campo del Sassuolo è stato poi nel postpartita il duro sfogo dell'allenatore dei giallorossi José Mourinho. Lo Special One, visibilmente deluso per la prestazione della propria squadra che ha perso due punti molto importanti nella corsa alla qualificazione in Champions League, si è scagliato un po' a sorpresa contro uno dei suoi giocatori, reo secondo l'allenatore portoghese di aver messo in campo un atteggiamento poco professionale.

Il giocatore in questione, secondo quanto poi evidenziato da La Gazzetta dello Sport, sarebbe il terzino destro della squadra, ovvero Rick Karsdorp. Due i motivi principali per cui l'esterno di nazionalità olandese sarebbe finito nel mirino di Mourinho: il primo sarebbe il malcontento non troppo nascosto dal giocatore per via della sua esclusione dall'undici titolare scelto per la gara contro il Sassuolo, mentre il secondo sarebbe da ricondurre all'errata posizione sul lancio di Kyriakopoulos da cui è poi nato il gol del pareggio della formazione neroverde.

Segni di un certo malumore tra il giocatore e l'allenatore si erano tra l'altro già intravisti nel corso della derby della settimana scorsa contro la Lazio, con Karsdorp che una volta sostituito aveva deciso di recarsi direttamente negli spogliatoi senza fermarsi in panchina insieme ai propri compagni di squadra. Un gesto ovviamente tutt'altro che gradito da José Mourinho.

Ora, sempre come riportato da La Gazzetta dello Sport, le possibili strade per quanto riguarda gli sviluppi di questa vicenda sembrerebbero essere solo e soltanto due. Una prima ipotesi porterebbe alla riappacificazione tra il terzino olandese e il tecnico portoghese che sarebbero forse possibili solo in caso di scuse pubbliche del giocatore, mentre la seconda, che potrebbe essere al momento quella più probabile, potrebbe essere rappresentata dall'addio di Karsdorp alla capitale, con la cessione del calciatore giallorosso che potrebbe avere luogo già nel prossimo mercato di gennaio.