Lascia il mondo del tennis una vera propria star, che all’età di 41 anni ha deciso che era il momento di dire basta: Roger Federer ha dichiarato ufficialmente che la Laver Cup a Londra sarà l’ultimo torneo a cui parteciperà, dal 23 al 25 settembre, e poi si ritirerà dal tennis agonistico.

Per lui inizia una nuova vita ma non senza un po’ malinconia, soprattutto per i fan che ha fatto sognare nel corso degli anni, vincendo numerosi premi e competizioni che hanno alimentato la sua fama volta dopo volta.

Tanta curiosità, però, riguarda anche il guadagno ottenuto nel corso del tempo, che qui cercheremo di quantificare con precisione.

Roger Federer e il patrimonio plurimilionario

Il celebre tennista svizzero, durante i suoi 24 anni di carriera, può vantare un numero di partecipazioni e di successi impressionante, infatti ha giocato più di 1500 partite in totale, vincendo 20 titoli del Grande Slam e 103 titoli Atp in singolo. Il suo record personale spetta a Wimbledon dove può contare ben otto successi.

Questo, ovviamente, gli ha permesso di ottenere guadagni stratosferici, infatti, se sommiamo quelli ottenuti nel corso di tutte le sue partite, arriviamo a una cifra da capogiro: oltre 130 milioni di dollari. E questo solamente grazie ai match, infatti Federer è arrivato a guadagnare durante la sua carriera ben un miliardo di dollari.

Attualmente può contare un patrimonio di 550 milioni di dollari per quanto riguarda il 2021 ed è tra gli atleti più pagati al mondo, con uno stipendio annuale di oltre 90 milioni di dollari (nel 2020 è arrivato addirittura a guadagnare 103 milioni di dollari in un anno).

I guadagni del tennista derivanti dalle sponsorizzazioni

Come abbiamo detto Federer ha ottenuto oltre 90 milioni di dollari nell’ultimo anno, ma è interessante sapere che solo una piccola parte, meno di un milione, deriva da ricavi sul campo. La maggior parte dei suoi guadagni, infatti, deriva proprio dagli sponsor.

Tra questi ritroviamo multinazionali la cui fama non conosce confini, infatti parliamo di Nike, Rolex, Mercedes-Benz e Credit Suisse, solo per citarne alcune. La svolta, però, è arrivata nel 2005 con Img, società di gestione che ha permesso a Re Roger di passare da 14 milioni guadagnati nel 2005 a circa 43 milioni di dollari l’anno a metà 2010.

E dopo il ritiro i suoi sponsor continueranno a sostenerlo, infatti nel 2018 ha firmato un contratto decennale con Uniqlo dal valore di 30 milioni di dollari l'anno, che sarà valido anche quando smetterà di giocare. Così, ora che non deve più pensare al tennis, potrà occuparsi della fondazione che ha creato nel 2003 per aiutare i bambini poveri in Svizzera e in Africa.