Chi è Tommaso Baldanzi, il nuovo talento del calcio italiano

L'Inter incappa in una clamorosa sconfitta contro l'Empoli a causa del gol di Tommaso Baldanzi: chi è il giovane talento dell'Empoli.

tommaso baldanzi chi è

La diciannovesima giornata del campionato di Serie A, ultima del girone di andata. non ha mancato di riservare le sue sorprese. Nella gara andata in scena lunedì 23 gennaio tra l'Inter e l'Empoli, i nerazzurri sono clamorosamente incappati in un inaspettato 0-1. A regalare la vittoria ai toscani, sempre più lontani dalle zone pericolose della classifica, il gol nella seconda frazione di gioco di un sempre più decisivo Tommaso Baldanzi.

Baldanzi: l'eroe del Meazza

Con la sconfitta casalinga contro l'Empoli, l'Inter dice con molta probabilità addio a qualsiasi possibilità di clamorosa rimonta sul Napoli capolista. La squadra di Luciano Spalletti, dopo la vittoria dei partenopei contro la Salernitana e con la contemporanea sconfitta degli uomini di Simone Inzaghi di lunedì sera, si ritrova adesso con ben tredici punti di vantaggio sui nerazzurri.

Una sconfitta ancora più sorprendente alla luce del successo di qualche giorno prima nella finale della Supercoppa Italiana contro i rivali del Milan, e che è caratterizzata da un nome e un cognome precisi. Si sta facendo riferimento ovviamente a Tommaso Baldanzi.

Sotto la sapiente guida di Paolo Zanetti e all'interno di un ambiente che permette da sempre ai giovani talenti di crescere con tranquillità e senza particolari pressioni, Baldanzi si sta affermando nel corso di questa stagione come uno dei prospetti più interessanti del calcio italiano, risultando già decisivo per la propria squadra in più di un'occasione.

I gol in Serie A, in questo 2022-2023, sono già quattro, ultimo dei quali sul prestigioso terreno di gioco del Meazza. Il tutto unito a giocate d'alta classe e ad una personalità da veterano che fanno ben sperare anche e soprattutto per il prossimo futuro del calcio italiano e della nazionale guidata da Roberto Mancini.

Chi è Tommaso Baldanzi

Tommaso Baldanzi, nato il 23 marzo del 2003 a Poggibonsi, ha iniziato la sua ancora giovanissima carriera nelle giovanili del Castelfiorentino. Dopo circa due anni, nel 2011 ha avuto da subito inizio il legame per adesso indissolubile tra il giocatore e l'Empoli.

Quasi dieci anni nelle giovanili degli azzurri che sono serviti a Baldanzi a mettere immediatamente in mostra le proprie enormi qualità. Un esempio significativo risale ad esempio alla stagione 2018-2019, ed ha a che fare proprio con l'Inter: nella giovanile Under 16 guidata da Buscé, il talentino conquista il campionato di categoria siglando la rete decisiva proprio nella finalissima contro la formazione nerazzurra.

A partire da quel momento, Baldanzi non si ferma più, con il giovane talento che brucerà le tappe fino ad arrivare all'atteso inserimento nella prima squadra dell'Empoli e di conseguenza nel calcio dei grandi. Un predestinato, titolo che può essergli attribuito anche alla luce delle sue caratteristiche e delle sue notevoli qualità.

Di base centrocampista offensivo, che agisce prevalentemente da trequartista ma che è in grado di ricoprire con la stessa grande efficacia anche il ruolo di esterno d'attacco sia a destra che a sinistra, Baldanzi, grazie anche ai suoi 170 cm, riesce a fare dell'agilità e dell'ottimo di controllo di palla anche in velocità uno dei propri principali punti di forza.

Il tutto unito ad una notevole visione di gioco e ad un'eccellente tecnica individuale, che gli permettono spesso di concludere a rete con pericolosità. Caratteristiche tecniche e fisiche che hanno fatto sì che il giocatore dell'Empoli venisse spesso accostato a campioni come il Papu Gomez e soprattutto Paulo Dybala.

Paragoni pesanti ma che non fanno paura a Baldanzi, al momento sotto contratto con l'Empoli fino al giugno del 2027 e con una valutazione destinata a crescere vertiginosamente. Un profilo che starà probabilmente già iniziando a fare gola a diverse big del calcio italiano.