Uruguay-Corea del Sud, dove vederla in tv e probabili formazioni

La prima giornata del mondiale 2022 in Qatar si chiude oggi col girone H, che inizia con la partita tra Uruguay e Corea del Sud. Ecco dove vederla in tv.

Kim Min Jae

Il girone H è l'ultimo dei mondiali in Qatar 2022, e oggi si apre con la partita tra Uruguay e Corea del Sud. Ecco dove vederla in tv e le probabili formazioni di un match che si preannuncia equilibrato.

Uruguay-Corea del Sud, dove vederla in tv

Il girone H, l'ultimo dei mondiali in Qatar 2022, apre oggi con la partita tra Uruguay e Corea del Sud. Per vederla in tv non ci sarà bisogno di pagare nessun abbonamento, in quanto sarà trasmessa in chiaro su Rai2.

Come se non bastasse, la televisione di stato italiana, permetterà a chi possiede una smart tv, di poter vedere il match tra le due nazionali anche sulla piattaforma RaiPlay. L'incontro avrà inizio alle ore 14.

La formazione dell'Uruguay

L'Uruguay arriva al mondiale 2022 in Qatar conscio di aver un'ottima possibilità di arrivare agli ottavi, ma per farlo bisogna subito iniziare alla grande e battere la Corea del Sud.

Per riuscirci, il commissario tecnico Diego Alonso schiererà il suo solito 4-4-2 con in campo: Rochet; Caceres, Godin, Gimenez, Olivera; Vecino, Bentancur, Valverde, De Arrascaeta; Nunez, Suarez.

Leggi anche: L'Iran non canta l'inno ai Mondiali: ora i calciatori rischiano grosso

La formazione della Corea del Sud

La Corea del Sud non ci sta a essere identificata come squadra materasso del girone H dei mondiali 2022 in Qatar, e per questo dovrà fornire immediatamente una prova di grande carattere contro l'Uruguay.

Per riuscire nell'intento, il CT Paulo Bento schiererà il 4-2-3-1 con in campo: Kim Seung-gyu; Kim Moon-hwan, Kim Min-jae, Kwon Kyung-won, Kim Jin-su; Hwang In-beom, Jeong Woo-yeong; Hwang Hee-chan; Lee Jae-sung, Son Heung-min; Hwang Ui-jo.

Il momento dell'Uruguay

L'Uruguay, come detto, si appresta a iniziare il mondiale conscio che si gioca l'accesso agli ottavi di finale. Il rivale più accreditato è la Serbia, mentre il Brasile non dovrebbe essere prendibile.

Per riuscire a qualificarsi, ovviamente, serve una partenza ottima contro la Corea e quindi Diego Alonso avrà catechizzato i suoi al massimo contro i pericoli della nazionale asiatica.

In particolare, il CT ha detto che l'attacco è molto forte, ma anche il resto della squadra non sfigura. Inoltre, bisogna notare che nelle probabili formazioni non compare dal primo minuto Edinson Cavani, che al suo ultimo mondiale spera di avere le sue chance.

Quest'ultimo ha segnato 4 gol in 7 partite totali con il Valencia di Gattuso, mentre anche Luis Suarez è alla sua ultima partecipazione ad un mondiale, e col Nacional ha messo a segno 6 reti in 13 presenze.

Si aspetta anche Darwin Nunez, che al Liverpool dopo un inizio scoppiettante nella Supercoppa inglese, ha decisamente faticato, nonostante le 9 marcature complessive in 18 partite totali in stagione con i reds.

Il momento della Corea del Sud

La Corea del Sud non ha vissuto un ottimo momento nell'avvicinamento ai mondiali 2022 in Qatar. Difatti, tutte le paure si sono condensate attorno alla nazionale guidata in panchina da Paulo Bento, a causa dell'infortunio a Son Heung-min.

Il coreano, infatti, si era infortunato a causa di una facciata sulla spalla di un avversario, durante la tumultuosa partita di Champions League tra Tottenham e Marsiglia.

Dopo la paura, tuttavia, con tanto di operazione e maschera per la protezione del visto, Son è riuscito a rientrare nella nazionale, per dare il suo apporto decisivo per le sorti della Corea del Sud.

Un altro da cui ci si aspetta molto è certamente il difensore Kim, che gioca nel Napoli. Questi ha dovuto sostituire Koulibaly, non uno qualsiasi, ma è riuscito a farlo egregiamente.

Il girone H

Il girone H consta non solo di Uruguay e Corea del Sud, ma anche di Brasile e Serbia. Queste due nazionali si affronteranno stasera, e chiuderanno la prima giornata di questo mondiale 2022 in Qatar.

È chiaro come i verdeoro siano i favoriti per finire il gruppo in prima posizione, per dare l'assalto poi nella fase a eliminazione diretta al loro sesto titolo mondiale, che li porterebbe a più due su Italia e Germania.

La Serbia invece dovrà lottare con l'Uruguay per il secondo posto, e almeno sulla carta la Corea non dovrebbe essere della partita. Ma si sa, come ci hanno insegnato Giappone e Arabia Saudita, nel calcio tutto può succedere.

Leggi anche: Portogallo-Ghana: dove vederla in TV e probabili formazioni