Anche Bentley diventerà elettrica. Debutto previsto nel 2025

Come la capogruppo Volkswagen anche Bentley Motors annuncia che diventerà elettrica. Anticipati investimenti per 3 miliardi. Il debutto del primo Bev è previsto nel 2025.

Image

Anche Bentley Motors scommette sull'auto elettrica. Lo storico marchio britannico ha annunciato che investirà 2,5 miliardi di sterline (pari a quasi 3 miliardi di euro al cambio attuale) in sostenibilità nell'arco del prossimo decennio con l'obiettivo di portare al debutto la prima Bentley elettrica nel 2025. Il passo successivo sarà quello di arrivare al 2030 con la sua intera gamma a zero emissioni, diventando il primo brand del lusso esclusivamente elettrico.

Anche Bentley Motors diventerà elettrica. Debutto previsto nel 2025

Gli investimenti rientrano in Beyond 100, il più ampio piano strategico presentato nel 2020, dopo avere festeggiato il centenario (la casa automobilistica era stata infatti fondata nel 2019). “Beyond 100 è il piano più audace nell'illustre storia di Bentley e nel segmento del lusso. È una tabella di marcia ambiziosa e credibile verso la neutralità dal carbonio del nostro intero sistema aziendale, compreso il passaggio al 100% di vetture elettriche a batteria in soli otto anni", ha dichiarato Adrian Hallmark, chairman e chief executive di Bentley.

Bentley elettrica con 3 miliardi di investimenti. Solo Bev nel 2030

Gran parte degli investimenti di Bentley andranno nella riconversione della sede di Crewe, dove si producono già ora tutte le vetture e operano 4.000 addetti. L'obiettivo è di trasformarla in una "struttura produttiva leader mondiale, in un polo digitale di nuova generazione, a basso impatto ambientale e di alto valore”. "Garantire la produzione del nostro primo Bev (battery electric vehicle, ndr) a Crewe è un momento fondamentale per Bentley e il Regno Unito, poiché pianifichiamo un futuro sostenibile a lungo termine", ha aggiunto Hallmark.

Bentley elettrica come la capogruppo Volkswagen. Che sfida Tesla

Bentley è controllata dal 1998 dal gruppo Volkswagen, i cui piani per il futuro dell'automotive sono decisamente più imponenti, considerando la diversa scala. Wolfsburg in dicembre ha presentato l'aggiornamento al suo piano strategico con investimenti per 89 miliardi di euro in cinque anni, di cui 52 miliardi destinati esclusivamente ai Bev, i veicoli al 100% elettrici. Nel mirino, ovviamente, Tesla che, per ora continua ad avere il controllo del mercato. L'ingresso di Bentley nel segmento (la casa britannica a oggi commercializza una versione ibrida del Suv Bentayga, che costa 200.000 euro) e la conferma di quanto l'automotive sia davvero pronto a girare pagina. (Raffaele Rovati)