Negli ultimi due anni la tecnologia blockchain è entrata a far parte della vita quotidiana di molti ignari cittadini lombardi: Regione Lombardia ha infatti impiegato questa tecnologia in maniera del tutto innovativa per gestire la pubblica amministrazione e per erogare alcuni servizi ai cittadini.

Blockchain per la marcatura temporale

I primi casi sono stati il “Bando Nidi Gratis” e il tracciamento della filiera agroalimentare e di quella dei prodotti di origine animale a carattere regionale, per i quali è stata utilizzata la marcatura temporale digitale disponibile sulla blockchain.

Grazie a questa funzione l’Amministrazione ha potuto archiviare tutte le informazioni all'interno di un registro trasparente, certo, sicuro, accessibile ma non modificabile a posteriori.

Il “bando Nidi Gratis”

Nell'ambito del bando “Nidi Gratis” gli uffici competenti hanno rilevato notevoli vantaggi in termini di trasparenza e velocità di elaborazione dei dati: il processo di istruttoria è stato semplificato radicalmente permettendo di verificare automaticamente il 91% dei requisiti. Questo ha permesso ai beneficiari di ottenere molto velocemente il riconoscimento della misura.

Tracciamento della filiera alimentare

Nel caso del tracciamento della filiera alimentare, la blockchain ha permesso di ottenere dati aggregati più rilevanti e precisi per ogni parte del processo, con maggiore soddisfazione da parte del consumatore, che poteva finalmente conoscere nel dettaglio i prodotti acquistati, e di tutti gli operatori del comparto agroalimentare (allevatori, agricoltori, addetti al trasporto e alla distribuzione e autorità preposte ai controlli).

Blockchain nel quotidiano più facile del previsto

La sperimentazione di Regione Lombardia ha evidenziato che i cittadini hanno valutato positivamente  l'esperienza di utilizzo della tecnologia blockchain, nonostante la maggior parte di essi non avesse alcuna confidenza in materia.

Future possibili applicazioni della blockchain 

La sperimentazione di Regione Lombardia ha permesso di capire che la blockchain può essere un ottimo alleato per l'erogazione di servizi al cittadino.

Nel prossimo futuro potrebbe dunque essere realizzata una infrastruttura blockchain regionale in grado di gestire le identità tramite chiavi crittografiche ed eventualmente anche una piattaforma regionale utile per eseguire direttamente pagamenti digitali.

(Claudia Cervi)