Come aumentare lo spazio su Gmail: tutti i metodi, anche gratuiti

La memoria disponibile nel proprio account Google per Gmail è molto limitata e tende a riempirsi. Per fortuna, ci sono metodi per aumentare lo spazio libero su Gmail, tra abbonamenti e risorse gratuite.

Come aumentare spazio su Gmail

Non è un mistero che molti account di quest'era tecnologica abbiano uno spazio di memoria molto limitato. Profili, cloud e mail si riempiono velocemente così il fornitore può cercare di vendere degli abbonamenti.

Accade anche con Google, ma per fortuna ci sono diversi metodi per aumentare lo spazio libero nella casella Gmail. Oltre ai soliti abbonamenti, infatti, si può fare ricorso ad alcune risorse gratuite: scopriamo tutto.

Controlla la suddivisione dello spazio occupato

Gmail utilizza oggi la stessa memoria di tutto il resto del tuo account Google. Questo significa che la memoria si riempie con qualunque servizio Google che usi tra Gmail, Drive e Foto. Se non conosci bene questi ultimi, sappi che sono utilissimi: scopri come funziona Google Drive e come funziona Google Foto.

La soluzione ai tuoi problemi di spazio sta tutta nel capire quale servizio occupa davvero la memoria. Dal cellulare o dal PC (il sistema funziona sia tramite app sia tramite i siti web di Google), recati su Drive, Foto, Gmail o Google One, e da lì apri il menu principale. Troverai sempre e comunque l'opzione "Memoria", accedi a quella.

Al suo interno puoi vedere la suddivisione dello spazio occupato nel tuo account. Capirai immediatamente quale servizio sta intasando i tuoi 15 GB gratuiti. Ora puoi recarti all'interno di quel servizio ed eliminare ciò che non ti serve.

Qualora fosse troppo faticoso individuarli e cancellarli singolarmente, ci sono altri strumenti forniti da Google che danno una grossa mano.

Liberare lo spazio dalla posta pesante su Gmail

Se chi occupa tanta memoria è effettivamente la casella email, per non pagare un abbonamento devi cancellare quante più email possibili.

Ma per fortuna non è una pesca a strascico. Sappi, infatti, che la posta con solo testo non occupa quasi nulla e puoi tranquillamente ignorarla. Devi trovare invece le email con allegati pesanti: sono loro a riempire la memoria.

Il primo metodo è andare nel menu di Gmail e poi alla voce "Gestione archiviazione". Da qui clicca su "Elementi grandi" e vedrai una finestra chiamata "Email con allegati grandi". Vai su "Rivedi e libera": ora puoi controllare le singole email che contengono allegati pesanti e cancellare quelle inutili.

Il secondo metodo usa la barra di ricerca delle email. Digita al suo interno il comando "Larger:5M", e la ricerca troverà le mail che sono più grandi di 5 MB. In questo modo, puoi individuare gli elementi pesanti, esaminarli e cancellarli. Puoi anche modificare il numero 5 con un altro a tua scelta, per cercare pesi diversi.

Fai poi un giro nelle categorie riportate a sinistra che sono meno di tuo interesse. Cancella eventuali email di spam, pubblicità e social che sono quasi sempre inutili: anche se occupano poco singolarmente, ti aiuteranno se le rimuovi tutte insieme.

Dopo che hai cancellato ciò che pesava troppo, non dimenticare di svuotare il Cestino. Finché non lo fai, infatti, la posta al suo interno continuerà a essere conteggiata nel tuo account. Ricorda che non potrai più recuperare la posta eliminata dal Cestino.

Come aumentare lo spazio Gmail? Libera Drive e Foto

Se i responsabili della memoria piena erano Drive e Foto, ognuno di essi ha dei tool simili per liberare facilmente spazio nell'account (e quindi aumentare lo spazio anche a Gmail).

Su uno qualunque dei due servizi vai in "Spazio di archiviazione": dovresti vedere sempre un riepilogo di ciò che riempie l'account di quel servizio. Dai un'occhiata e fai un po' di pulizie.

Per una visione d'insieme puoi invece andare su Google One (app o sito). Scegli "Spazio di archiviazione" e poi "Libera spazio", in seguito scorri in basso e vedrai il sottomenu "Libera spazio in base al servizio". Scegli ora l'applicazione che ti interessa.

Un menu alquanto pratico ti mostrerà gli elementi più pesanti dell'app che hai scelto, in ordine decrescente dal più pesante. Esaminali e ancora una volta cancella ciò che non ti serve davvero, poi svuota il cestino.

Avrai notato che in questo menu c'è anche Gmail. Ebbene, puoi fare una pulizia veloce di Gmail anche da qui: Google One riepiloga la tua posta più pesante e, proprio come col metodo precedente, ti consente di rimuoverla.

Piani di abbonamento per maggiore spazio sull'account Gmail

Queste tecniche svuotano la stessa memoria che usi per Gmail, quindi ne allargano la capacità. Se neppure così lo spazio ti basta, dovrai usare altri servizi o sottoscrivere un abbonamento.

Vai alla pagina dei piani Google One per abbonarti. Ci sono 3 piani a pagamento:

  • basic ti dà 100 GB di spazio più alcune funzionalità bonus. Costa 1,99 € al mese o 19,99 € all'anno se paghi tutto in anticipo

  • standard ti dà 200 GB di spazio più le funzionalità già presenti in Basic. Costa 2,99 € al mese o 29,99 € all'anno se paghi tutto subito

  • premium ti dà 2 TB di spazio (utile per chi ne fa un uso enorme). Presenta le stesse funzionalità elencate precedentemente e il premium di Google Workspace. Costa 9,99 € al mese o 99,99 € all'anno se paghi tutto in anticipo.

Tieni a mente che se fai l'upgrade al piano a pagamento e dopo un po' vuoi disdirlo, dovrai curarti di salvare altrove i file che eccedono i 15 GB originali, altrimenti li perderai. Non è facile tornare indietro da un abbonamento di memoria del genere, perciò pensaci bene.