Puoi evitare che Google ti ascolti: ecco come disattivare il microfono

Se Google, le sue app e i suoi assistenti vocali ti sembrano troppo impiccioni, e se hai l'impressione che ascoltino ciò che dici anche quando non dovrebbero, allora è il momento di disattivargli subito il microfono.

Come disattivare microfono Google

Lo smartphone è un alleato utile e potente, ma è anche vero che è fonte di preoccupazioni. Essendo dotato di un microfono integrato, ad esempio, c'è il timore che possa ascoltarci anche quando non vogliamo.

E il protagonista di alcuni timori è proprio Google, la gigantesca azienda che gestisce parecchi elementi all'interno di qualsiasi telefono Android (ma l'app si può avere anche in iPhone). Se Google e il suo assistente vocale vi danno l'impressione di ascoltarvi, ecco come si fa a disattivargli del tutto il microfono.

Come disattivare il microfono all'assistente vocale di Google

L'assistente vocale "Ok Google" dei telefoni Android ha un posizionamento privilegiato, poiché è installato direttamente dentro il sistema operativo. Ma ciò non significa che non si possa gestire, anzi.

Su Android, dopo essere entrati nelle Impostazioni, dovrete andare alla voce apposita Google, che sta verso il fondo della lista. Nella schermata successiva toccate "Ricerca, assistente e funzioni vocali".

Qui, tra le molte personalizzazioni, accedete a quelle di "Voce" e toccate "Risultati vocali" per poi impostarlo su Off. Potete fare lo stesso con "Hey Google e Voice Match": disattivate l'interruttore di Hey Google per far sì che non si accenda col comando vocale in modo indesiderato.

Sempre dalle Impostazioni di Google, toccate stavolta "Assistente Google" e poi "Schermata di blocco". Questa pagina serve a impedire che "Ok Google" funzioni a schermo spento. Se vedete una schermata che chiede di accettare o rifiutare, allora l'opzione era già disattivata. Altrimenti spostate la dicitura su Off.

Se avete l'app di Google su iPhone, funziona circa allo stesso modo. Basta recarsi nell'app, toccare la foto profilo e andare alle Impostazioni e poi "Voce e assistente". A questo punto sarà sufficiente spegnere l'interruttore della funzione di assistente vocale. La procedura funziona su tutti i sistemi operativi recenti incluso iOS 16.

Disattivare il microfono di tutte le app Google: il metodo facile

Un altro metodo consente nel bloccare l'accesso al microfono all'intera app Google che sta nel nostro telefono. Questo porrà un argine molto più imponente alla registrazione indesiderata.

Su un iPhone bisogna andare nelle Impostazioni e poi alla voce "Privacy e sicurezza". Qui sono presenti le diverse autorizzazioni che l'iPhone concede; in questo caso scegliete quella del Microfono.

Apparirà allora un lungo elenco di app con al fianco un interruttore; ogni interruttore rappresenta il permesso concesso o negato di usare l'autorizzazione per quell'app. Scrollate fino a individuare le app che vi interessa fermare, come Google o Google Chrome, e spegnete loro l'interruttore.

Da telefoni Android la procedura è simile. Andate su Impostazioni, poi su Privacy e poi su Gestione autorizzazioni. Anche da qui scegliete Microfono: vedrete tutte le app che ne hanno al momento accesso, alla dicitura "Autorizzazione concessa solo durante l'uso".

Toccate la voce dell'app di Google e, all'interno, scegliete "Non consentire"; questo le impedirà completamente di usare il microfono. Se siete in dubbio scegliete invece "Chiedi sempre", in tal modo dovrete autorizzare ogni uso personalmente. L'app di Google in questo caso incorpora tutto l'assistente vocale, quindi se temete che fosse lui a spiarvi, sarà stato fermato.

Ripetete la procedura, se volete, per altre app di Google che vi infastidiscono, come Chrome o Gmail. In ogni caso, di solito queste app non registrano la voce a meno che non lo vogliate voi esplicitamente. Questo metodo è utilizzabile anche per app diverse che sembrano infastidirvi, come nel caso di Whatsapp.

Dopo aver bloccato il microfono in questi modi, alcune app di Google potrebbero non funzionare al meglio quando volete usare la voce per alcune azioni. In tal caso dovrete tornare nelle autorizzazioni e concederle di nuovo, magari con l'opzione "Chiedi sempre" per mantenere un maggiore controllo.