In questi giorni più che mai si fa un grande parlare intorno alla moda del momento, le criptovalute come Bitcoin e la possibilità di investire in esse

Questo denaro virtuale sta letteralmente spopolando grazie agli sproporzionati ricavi (e perdite) che offre ai compratori rispetto al classico mercato azionario.

Nel caso ci si voglia cimentare in questo mondo però, occorrono delle basi solide per evitare d'incappare in truffe e di buttare i soldi dalla finestra.

Per convertire il proprio denaro in cripto, occorre affidarsi a piattaforme riconosciute come sicure e affidabili, tenendosi alla larga da quelle di cui ancora si sa poci riguardo al progetto.

Per investire in modo corretto bisogna poi studiare accuratamente il progetto in questione, magari affidandosi anche a siti che mettono a disposizione grafici di prezzo e altre preziose informazioni.

Questi strumenti permettono di seguire il mercato in tempo reale, andando a fornire valide indicazioni sulle potenzialità future della valuta.

Ogni grafico può (molto spesso deve) essere accompagnato poi da una serie di strumenti supplementari, i quali aiutano a leggere il sentimento di compratori e acquirenti.

Come investire in criptovalute usando gli exchange

Gli exchange sono delle piattaforme che offrono dei metodi semplici, veloci e a basso costo per scambiare le varie criptovalute e quindi anche investire in esse.

Tra i più famosi vi sono Binance, Crypto.com, Coinbase e tanti altri più o meno rilevanti.

Attraverso ognuno di essi viene dato accesso alle principali criptovalute presenti sul mercato, con la possibilità di scambiarle istantaneamente con pochi semplici click.

Per investire in criptovalute occorrerà prima di tutto iscriversi a queste piattaforme, ma come?

I passaggi in realtà, anche se parecchi, non sono affatto difficili e possono essere eseguiti da chiunque.

Per prima cosa occorre scaricare l’app direttamente sul dispositivo mobile e, una volta aperta, verrà chiesto di fornire le generalità.

Tra queste vi è anche l’obbligo d’inserimento di un documento d’Identità valido a scelta tra carta d’identità, passaporto o patente di guida.

Una volta completati tutti i passaggi si viene catapultati direttamente nella schermata principale, dalla quale è possibile iniziare a fare operazioni.

Quasi tutti gli exchange offrono in regalo una piccola somma se si utilizzano link referenziali in fase d’iscrizione, quindi meglio averne uno prima d'iniziare la procedura.

Data la mole di nuovi iscritti alcune piattaforme stanno impiegando molto tempo per attivare i nuovi conti, quindi non occorre preoccuparsi se vi fossero ritardi.

Come inserire denaro sulgli exchange per investire in criptovalute

Per iniziare a investire in criptovalute si dovrà necessariamente immettere dei fondi nella piattaforma, i quali andranno poi a gestiti a proprio piacimento.

Per farlo si può scegliere diversi modi ma, i più utilizzati, sono attraverso bonifico o pagamento con carta.

Il bonifico generalmente non ha costi aggiuntivi mentre, scegliendo la carta, si potrebbero avere delle spese che superano l’1%.

Ovviamente su piccoli depositi risulta ben poco influente ma spendere zero è sempre meglio che spendere “qualcosa”, quindi il bonifico è preferibile.

Le valute consentite per l’immissione di denaro sono davvero molte ma, specialmente nell'Euro-zona, fa davvero poca differenza.

Alcune banche impediscono l’uscita di denaro verso questi exchange quindi, nel caso non riuscisse l’operazione, potrebbe essere per questa ragione.

Questa particolare situazione è davvero molto seccante e spinge a chiedersi con quale autorità venga negata al cliente l’opzione di gestire a piacimento i propri soldi.

Nel caso si sia vittima di questo ostruzionismo, il consiglio è di recarsi in banca e parlare con i funzionari in loco.

Nel caso lo stallo persista si può sempre cercare una banca online che permetta queste operazioni e usarla come appoggio per i propri scopi.

Come trasferire denaro sulgli exchange

Nel caso si sia già possessori di Bitcoin e si volesse trasfroramrlo per investire in altre criptovalute, come si potrebbe fare?

In questo caso si dovrebbe già essere possessori di un wallet e avere una discreta conoscenza di come si trasferiscono valute virtuali, ma un ripasso non fa mai male.

 Per trasferire delle cripto da un wallet esterno a un exchange è davvero semplicissimo e si fa in pochi secondi.

Queste app infatti non sono altro che wallet stessi, dai quali si può accedere direttamente al mercato invece che passando attraverso piattaforme terze.

Per inviare valute quindi non si dovrà fare altro che cercare la moneta in proprio possesso nell’elenco di quelle gestite dall’app e fare “deposita”.

Verrà quindi fornito l’indirizzo a cui sarà possibile inviare quella determinata moneta, utilizzabile con un semplice copia e incolla.

Una volta preso l’indirizzo basterà andare nel wallet, selezionare “invia”, “trasferisci” o altre diciture simili e incollare l’indirizzo copiato un attimo prima.

Bisogna fare molta attenzione poiché ogni indirizzo supporta solo un certo tipo di valuta, ma nessun’altra.

Questo significa che un indirizzo di Bitcoin potrà ricevere solo e soltanto BTC, qualunque altra moneta inviata andrà persa per sempre.

Per questa ragione occorre essere molto cauti e verificare sempre tutto nei minimi dettagli, altrimenti si incorrerà in perdite.

Talvolta è possibile recuperare monete inviate a wallet non idonei, ma non è cosa certa.

In ogni caso meglio evitare di trovarsi nella spiacevole situazione di dover faticare per riavere indietro soldi gettati al vento.

Come investire in criptovalute usando i DEX

I DEX sono sotto un altro tipo di exchange più complesso e oneroso da usare, ma che presenta molti vantaggi se si vuole investire in alcune criptovalute.

Partendo dal fatto che sui DEX, a differenza degli exchange classici, si possono trovare tutte valute presenti su una determinata blockchain, anche quelle appena uscite.

Per questa ragione si potrà andare a trasformare i propri Bitcoin in qualsiasi altra cosa, senza limitazioni.

Negli exchange invece si possono solitamente trovare un numero chiuso di criptovalute, di cui fanno parte solamente quelle più famose.

Ovviamente per moltissimi utenti questo potrebbe essere più che sufficiente ma, per chi volesse andare alla ricerca di nuove gemme dal grande potenziale, app come Binance non potrebbero essere di grande aiuto.

Per usare un DEX per investire in criptovalute si dovrà per forza avere un wallet come, ad esempio, Metamask.

Ovviamente ce ne sono un’infinità, ma funzionano tutti più o meno allo stesso modo quindi non occorre trattarli caso per caso.

Una volta depositati i BTC sul wallet, occorrerà collegarsi a questi DEX andando sul sito internet e associando da li il portafoglio cripto.

Fatto questo si potrà usare l’opzione di scambio valute per trasformare i BTC in qualsiasi altra cosa.

Trovandoci però a usare una blockchain, molto spesso sarà possibile scambiare il classico BTC.

Occorerà infatti inviare al wallet l’equivalente del classico Bitcoin per quella chain.

Ogni chain ha il suo, per esempio sulla rete Ethereum si compra quello chiamato WBtc, anche detto “Wrapped Bitcoin”.

Non cambia davvero nulla se non il nome stesso e alcuni dettagli tecnici di poca rilevanza al momento.

I vantaggi dei DEX per investire in criptovalute

Come detto prima i DEX presentano alcuni grandi vantaggi, primo tra tutti il fatto che si abbia accesso a qualsiasi valuta immessa sul mercato delle cripto.

Questo elimina ogni tipo di limite imposto dagli exchange, permettendo libertà e possibilità di grandi affari.

Un secondo punto a favore dei DEX sta nel fatto che diano accesso al sistema di De-Fi, il quale offre sostanziosi ricavi economici.

La De-Fi è una specie di banca virtuale, dove depositare valute in cambio di abbondanti interessi.

Ovviamente sono sistemi che espongono a una certa (seppur bassa) dose di rischio, quindi meglio prenderne coscienza quando si vanno a depositare cifre importanti.

Dove ci sono vantaggi però vi sono, di conseguenza, anche dei lati negativi.

I costi per scambiare un token sono generalmente molto più elevati, con cifre che oltrepassano il ridicolo se si opera sulla rete Ethereum.

Vi sono giorni in cui, a causa della congestione della rete, scambiare una moneta su DEX come Uniswap (su Ethereum) può costare anche centinaia di dollari.

Questo a prescindere dal valore delle criptovalute con la quale si opera.

Per fare il paragone, su Binance il costo di uno scambio è dello 0,1% sulla cifra totale nel peggiore dei casi. Su un trade da 1000 € andrà perso quindi un solo singolo Euro. Paragonato ai DEX è facile capire quanto siano svantaggiosi sotto questo punto di vista.

Strumenti da usare per investire in criptovalute

Per prima cosa, lo strumento più importante in assoluto da usare per investire in criptovalute è la propria testa e la capacità di prendere decisioni in autonomia, senza seguire mode del momento o consigli da terze parti.

Il mercato delle cripto è estremamente volatile e privo di qualsiasi certezza, il che comporta che le persone che promettono sicuri guadagni non sono altro che ciarlatani o, al peggio, veri e propri truffatori.

Per proteggersi da tutto ciò è bene sempre eseguire le proprie valutazioni, andando a reperire le informazioni necessarie sui siti autorevoli.

Un buon posto per scoprire il valore delle monete è CoinMarketCap, un luogo dove vengono listate tutte le coin insieme a una spiegazione dettagliata di cosa fanno, chi le ha create e una serie di link utili per andare a verificarne le basi.

Un altro sito fondamentale per seguire l'andamento degli investienti è certamente Tradingview, il più utilizzato da tutti i traders e investitori poiché fornisce davvero tutto il necessario per operare.

Qui si trova sempre il prezzo aggiornato in tempo reale di Bitcoin e qualsiasi altra coin sul mercato, un prezioso alleato per chi vuole acquistarle.

Appena aperta la pagina inerente alla valuta in questione, ci si trova davanti a una marea di dati che scorrono veloci ma, quello più rilevante, è certamente il prezzo.

Utilizzando il grafico a candele giapponesi sarà possibile tenere sempre sotto controllo il prezzo di apertura e chiusura della moneta in questione, oltre che il valore massimo e minimo raggiunto durante la giornata, l’ora, il mese o il minuto a seconda della scala temporale utilizzata.

Grazie a queste preziosissime informazioni, sarà possibile capire il comportamento tenuto da Bitcoin (o chi per esso) durante il lasso di tempo interessato, rendendo più facile la previsione futura.

Utilizzando questi strumenti, servendosi di exchange rinomati, prestando attenzione alle operazioni eseguite e verificando la bontà dei progetti, il mondo delle criptovalute diventa un luogo meno spaventoso nel quale risulta più facile investire.

Tutorial di Binance

Binance è sicuramente l'exchange più famoso al mondo e dal volume d'affari più grande.

In questo video The Crypto Gateway spiega nei minimi dettagli come usarlo.