Smart working questa è di sicuro una delle parole chiave del biennio 2020-21 che è salita alla ribalta delle cronache e che sembra aver definitivamente cambiato il concetto di lavoro in Italia così come in altri posti del mondo.

La crisi pandemica, le chiusure e le restrizioni imposte dal Governo hanno caratterizzato anche i luoghi di lavoro nel pubblico come nel privato, imponendo in molti casi lo smart working.

In tanti i lavoratori che italiano che da un giorno all'altro hanno dovuto arrangiare un ufficio casalingo dove trascorrere ore davanti ad un pc, attività che se non svolta con strumenti adeguati può risultare eccessivamente faticosa e dannosa per la salute.

Lavorare ore davanti al pc senza stancarsi è possibile. 

Il riferimento va all'illuminazione, così come all'ergonomicità della sedia da ufficio oltre che alla giusta altezza della scrivania sulla quale viene poggiato il pc. 

Senza questi giusti ausili, assumendo posizioni scorrette per ore, si rischiano patologie come, infiammazione del tunnel carpale tendini ed affaticamento degli arti superiori, ecc.

Un occhio di riguardo anche ad accessori secondari (periferiche) come mouse e tastiera meglio se ergonomici visto l'intenso uso per chi si occupa per esempio di grafica o rendering 3d, publishing, ecc.

Passiamo dunque in rassegna una serie di dispositivi e strumenti che possono facilitare il lavoro al pc.

Trucchi per lavorare danti al pc senza stancarsi: l'evoluzione dei mouse

Negli anni una degli strumenti di lavoro al pc che più di ogni altro ha subito cambiamenti ed evoluzioni è stato di sicuro il mouse.

Visto l'aumento medio in continuo rialzo dell'uso del pc da parte di gran parte della popolazione mondiale, i progettisti tech hanno ben pensato di rendere l'uso di quest ultimo quanto più piacevole, disegnando mouse super ergonomici e dunque a protezione della salute delle nostre articolazioni.

E' chiaro che insieme alla qualità è salito anche il prezzo del mouse, tanto per fare un nome ecco il "Lift" dispositivo progettato e fatto mettere in commercio dalla leader del settore, Logitech, un mouse verticale dall'ottimo rapporto qualità/prezzo (70 euro circa).

La differenza con i classici mouse vanno ricercate innanzitutto da come si impugna e cioè come se si stesse dando la mano a qualcuno in segno di "piacere" quando ci si conosce.

In pratica ci si troverà con quattro dita sulla parte destra del dispositivo a comandare i 2 tasti del mouse e la rotella, mentre il pollice servira per effettuare la presa e sarà posizionato sul lato sinistro del mouse dove saranno presenti altri 2 pulsanti di comando programmabili.

Il Lift della Logitech è rivestito di materiale Soft touch, piacevole al tatto che differisce sensibilmente dalla fredda plastica, ed esiste una doppia versione, per mancini e per chi usa la mano destra.

L'acquisto di Lift è accompagnato da un software che servirà per settare le funzioni di comando dei tasti del mouse oltre che la sensibilità dello strumento al movimento. Insomma un vero gioiellino che migliora di molto la user experience dell'utilizzatore.

Lavorare al pc è senza stancarsi è possibile con mouse sempre più sensibili 

Tornando a mouse un po' più tradizionali, ma pur sempre ergonomici e di ultima generazione che renderanno di certo più piacevoli le tue ore di lavoro davanti al pc troviamo il modello Razer Pro Link prezzato 110 euro circa.

La caratteristica principale di questo mouse è rappresentata sicuramente dall'elevatissima sensibilità fino a 16000 dpi, iper preciso anche su schermi di grandi dimensioni.

A questo si affianco un altro modello top gamma il Precision Mouse di Microsoft, perfetto per i software della Suite office e dotato di 3 pulsanti personalizzabili.

Con mouse di questo tipo sarà bene adottare anche tappetini di pari livello, morbidi per garantire il massimo confort per la mano ed allo stesso tempo che facilitino lo scorrimento del mouse.

Anche in questo caso mettiamo in evidenza modelli come l'Anpollo (prezzo 10 euro circa) dotato di cuscinetto in gel per il polso oltre che morbido ed ergonomico in modo da ridurre tensioni eccessive. 

Lavorare comodi al pc: l'importanza delle tastiere

Procediamo ora il nostro elenco dei migliori strumenti necessari per facilitare e rendere più leggero e salutare il lavoro al pc spostando il focus dal mouse alle tastiere.

Anche in questo caso le tastiere hanno subito negli anni una incredibile evoluzione diventando ad oggi veri e propri dispositivi di design dalle mille forme.

Anche per le tastiere viene garantita la forma ergonomica  come nel caso della Kensington ProFit Ergo dal costo di circa 50 euro.

La tastiera in questione è wirless, layout diviso in due zone in modo da adattarsi al massimo alla naturale posizione delle mani, importante segnalare come questo modello disponga anche di una zona poggia polsi integrata, per azzerare la possibilità di infiammazione del tunnel carpale. 

Gli ultimi modelli di tastiere inoltre sono silenziose e dispongono di tasti con una escursione nel momento in cui vengono pigiati talmente minima da garantire una velocità di scrittura notevole.

Il modello Profit Ergo è anche dotato di ricevitore Usb 3.0 e tastierino numerico.

Lavorare al pc: la postura corretta per evitare infiammazioni e patologie varie 

Fatto il punto sui principali strumenti che usiamo, quando lavoriamo al pc, altro fattore da curare con attenzione in moda da lavorare al pc senza stancarsi è la postura.

Nel tenere una postura corretta può aiutarci sicuramente la scelta di una sedia da lavoro ergonomica, comoda e allo stesso tempo regolabile in altezza.

Una sedia da lavoro professionale garantisce infatti oltre che una posizione, una postura corretta, anche un solido ed adeguato supporto per la zona lombare in modo da rimanere dritti con la schiena

Scegliere dunque una sedia ergonomica come già detto regolabile in altezza, ma che sia anche in grado di ricreare la curvatura naturale della spina dorsale, contando su un supporto ben imbottito. 

I posturologi inoltre raccomandano di tenere i piedi uniti ed a terra mentre si svolge l'attività lavorativa.

Per favorire quest'ultimo punto ci viene in aiuto il poggiapiedi ergonomico.

In commercio c'è ne sono tanti, tanto per portare un esempio prendiamo in esame il poggiapiedi economico Solamate dal costo di circa 58 euro.

In pratica si tratta di una pedana che ci da il modo di stare seduti correttamente , ci fa riposare gli arti inferiori e migliora la circolazione del sangue. 

Per completare la lista di stuff utili a rendere il lavoro davanti al pc piacevole, evitando di stancarsi o incorrere in spiacevoli patologie citiamo il poggia polsi Xm Plam Rest da 28 euro, che ci permetterà di digitare caratteri per ore senza accusare la benchè minima stanchezza.  

L'oggetto in questione è realizzato infatti totalmente in memory foam, morbido, confortevole ed antiscivolo.

Siamo arrivati dunque alla fine di questo articolo.

Ad oggi più del 70% delle professioni prevede l'uso continuativo del pc, percentuale in aumento nei prossimi anni con l'aumento e l'arrivo di nuove professioni digitali.

Inoltre omai lo smart working è diventata una vera e propria realtà con molte aziende che ormai rinunciano ad uffici ed infrastrutture a prescindere da come andrà la pandemia.

A tanti pro ci sono diversi contro dai quali dobbiamo difenderci, ore passate davanti al pc minano il nostro stato di salute fisica, per non incorrere in dolori ed infiammazioni articolari ecco la necessità di dotarci della giusta strumentazione di cui abbiamo ampiamente trattato.