Domani sera torla la UEFA Champions League con Porto Milan pronti a contendersi una speranza di poter proseguire il proprio cammino europeo nel corso della stagione 2021/2021.

La grande tradizione dei rossoneri in campo europeo li porta ad essere una squadra accreditata per il superamento dei gironi nonostante l'inizio e gli avversari non siano dei più agevoli: o punti ottenuti nelle prime due giornate affrontando. rispettivamente, Liverpool ed Atletico di Madrid.

I portoghesi del Porto, invece, sono attualmente terzi nel girone grazie al punto conquistato durante il pareggio al Wanda Metropolitano per mezzo dello 0-0 strappato all'Atletico Madrid. Molto dolorosa, invece, la sconfitta casalinga rimediata per mano Liverpool che ha infierito sui Dragões con un punteggio pesante che li ha portati a chiudere la gara sul duro risultato di 1-5.

Sarà uno scontro importante quello che andrà in campo nella sera di martedì 19 ottobre allo Stadio do Dragão di Porto, in Portogallo, con calcio d'inizio fissato alle ore 21 e che, in vista dello scontro diretto tra Atletico Liverpool, permetterà di capire di più la fisionomia di un girone che già ai nastri di partenza era complicato per Porto Milan ma che, nel caso nessuna delle due compagini avanti in classifica possa lasciar margine di ripresa, si concentrerà sulla conquista del terzo posto e l'accesso diretto alle fasi eliminatorie di Europa League.

Per Pioli la buona notizia riguarderà il ritorno a disposizione di Zlatan Ibrahimovic, tornato ad allenarsi in gruppo e dunque a disposizione dopo l'infiammazione al tendine d'Achille, ma rimangono fermi ai box Theo Hernandez Brahim Diaz positivi al Covid-19, e Ante Rebic, uscito per infortunio al 36' della gara contro il Verona.
A queste tre assenze si sommano quelle di Mike Maignan alle prese dal recupero dell'operazione al polso, Florenzi, Messias e Castillejo, fuori dalla lista Champions offuscando le buone notizie provenienti dal recupero di Tiemoué Bakayoko Krunic.

In attesa di scoprire dove guardare Porto-Milan, le probabili formazioni ed i precedenti tra le due squadre, vi lasciamo un video del canale ufficiale della UEFA che mostra la "vendetta" del Milan nei confronti del Liverpool in quella finale 2007 che ha permesso ai rossoneri di rifarsi sugli inglesi che sono usciti vincenti dall'edizione 2005, in quel di Istanbul.

I precedenti della sfida tra Porto e Milan: l'ultima sfida in finale di Supercoppa Europea

Domani sera alle ore 21:00 scenderanno in campo Porto Milan per dar vita ad uno scontro che sarà cruciale in termini di aspettative europee sia sulla Uefa Champions League sia sull'Europa League.

Il Milan arriva da un'inizio di stagione decisamente convincente, da imbattuta in Serie A con alle spalle l'unico pareggio avvenuto all'Allianz Stadium contro la Juventus di Massimiliano Allegri. L'unico motivo di preoccupazione riguarda il rullino in Champions League che recita due sconfitte su due gare per i rossoneri di Milano.

Anche nel corso dell'ultima partita casalinga contro il Verona, il Milan ha messo in mostra una prova di grande carattere riuscendo a rimontare gli scaligeri dallo 0-2 al 3-2, grazie allo sfortunato autogol di Gunter arrivato al 78' di gioco. 

La possibilità di fare qualche punto nel doppio scontro con i portoghesi è molto ghiotta per il Milan, con l'unico dubbio che riguarda le svariate assenze. Qualche chance in più per il rientro di Calabria, uno dei più positivi di questo inizio stagione del Diavolo.



Nel corso della terza sfida di Champions League martedì sera contro il Porto di Conceicao, ad arbitrare la gara ci penserà il tedesco Felix Brych coadiuvato dai connazionali Mark Borsch e Stefan Lupp. Nel ruolo di quarto uomo, invece, è stato designato Daniel Schlager. Assistenti VAR Marco Fritz e l'inglese Chris Kavanagh.

Come affermato in precenza, anche il Porto segna uno zero sotto la casella delle sconfitte stagionali, grazie ai sei successi ed ai due pareggi ottenuti in campionato che hanno regalato agli uomini di Conceicao il secondo posto a  20 punti, con un solo punto di distanza dal Benfica capolista.
Nella partita di venerdì di Coppa nazionale contro il Sintrense (squadra di quarta divisione), i dragoni sono riusciti ad importsi con un tranquillo 5-0 che ha permesso di siglare il passaggio al turno successivo, in attesa della sfida all'Estadio do Dragao dove arrivano gli uomini di Pioli.

Portoghesi che, come ricordato in precedenza, si trovano terzi in classifica forti del punto conquistato al Wanda Metropolitano grazie allo 0-0 rimediato contro l'Atletico Madrid di Luis Suarez.
Brutta, invece, la sconfitta rimediata per mano del Liverpool che ha sconfitto i dragoni con un roboante 1-5. Prima di questa debacle, il Porto aveva mantenuto inviolata la propria rete in sei delle ultime sette partite nella fase a gironi di Champions League (4 vittorie, 2 pareggi e 1 sconfitta).
Nonostante questi numeri, però, i portoghesi hanno perso le ultime due partite di Champions League disputate all'interno delle proprie mura contro due squadre inglesi (0-2 Porto-Chelsea e 1-5 contro il Liverpool) e, mai nel corso della propria storia, i dragoni sono riusciti ad evitare di subire tre sconfitte interne consecutive in Champions League

Andiamo adesso a vedere i precedenti tra Porto Milan, con un bilancio che premia sostanzialmente i rossoneri oggi allenati da Stefano Pioli con 4 vittorie contro le realizzate fino ad oggi dai portoghesi ed i 3 pareggi tra le due squadre.

L'ultima sfida risale alla finale di Supercoppa europea del 2003 disputata nello stadio Louis II di Monaco e decisa dal gol di testa di Andry Shevchenko, che vedeva i portoghesi arrivare dalla vittoria della precedente Coppa Uefa, mentre la squadra allenata al temo da Carletto Ancelotti era forte del trionfo di Champions League ottenuto ai danni dei rivali della Juventus pochi mesi prima.

Per quanto riguarda gli scontri di Champions League, invece, la partita più recente tra Porto Milan risale al 1996: in quell'occasione le due squadre si scontrarono due volte nel corso della fase a gironi di Champions.

In quella partita, tra i giocatori in campo per i portoghesi vi era l’attuale allenatore Sergio Conceicao.
La terra lusitana sembra un campo decisamente ostico per i milanesi, infatti, nelle otto trasferte avvenute in portogallo il Milan ha conquistato sette pareggi: l’unica vittoria al Dragao risale al 1993 (1-0 con gol di Jean-Pierre Papin).

L’ultimo pareggio in Portogallo tra queste due squadre risale a tre anni dopo, quando nel corso della stagione 1996/97Edmilson ed Edgar Davids cristallizzarono il risultato finale sul 1-1.

Le probabili formazioni di Porto-Milan: tra assenze e ritorni tra i convocati per Pioli

Martedì sera alle ore 21:00 scenderanno in campo al Dragao Porto-Milan, le due squadre che si giocano un ruolo da "cenerentola" del girone B o, nel caso Liverpool ed Atletico Madrid non accennino a fermare il loro rullino di marcia, l'accesso alle fasi di eliminazione diretta in Europa League, garantite dal terzo posto nel proprio girone.

L'allenatore del PortoSergio Conceição cercherà di difendere il 3° posto del gruppo B, con un doppio scontro con i rossoneri che potrebbe risultare prevedibilmente fondamentale per segnare il futuro nella competizione, per entrambe le squadre.
Per tentare di impensierire una delle squadre italiane più in forma del momento, infatti, il tecnico portoghese sembrerebbe orientato a scegliere il 4-2-3-1, con Diogo Costa a difesa della porta lusitana, coperta anche dal reparto difensivo presumibilmente composto da CoronaCardosoMarcano Zaidu
La linea mediana dei portoghesi sarà invece affidata, con ogni probabilità, a Oliveira e Uribe, arretrati rispetto al trio presente sulla trequarti campo che vedrà Lucas Diaz, Otavio e Martinez che avranno il compito di supportare le incursioni dell'unica punta, Taremi, che ha buone chance di partire da titolare.

Come abbiamo già detto in precedenza, non fortunato questo particolare periodo del Milan dal punto di vista dell'infermeria, sempre più piena, che permette però al proprio allenatore, Stefano Pioli, di trovare un motivo di soddisfazione grazie al rientro di Zlatan Ibrahimovic, dopo aver mostrato una buona condizione nei 20’ in campo disputati nella ripresa contro il Verona.
Un recupero che potrebbe essere vitale per i rossoneri viste le indisponibilità di Mike Maignan alle prese col recupero dall'operazione al polso, di Mirante fuori dalla lista Champions, di Theo Hernandez Brahim Diaz (positivi al Covid), di Frank Kessie espulso nella sfida contro l'Atletico Madrid e degli infortunati Rebic e Messias.

Per battere il Porto, quindi, secelte quasi obbligate per Pioli che dovrebbe affidarsi al suo classico 4-2-3-1, con Tatarusanu chiamato a sostituire Maignan.
In vista delle assenze di Florenzi e Theo Hernandez, inoltre, in difesa si dovrebbero rivedere Calabria e Ballo-Tourè che affiancheranno i due centrali titolari Kjaer e Tomori.
Tonali e Bennacer saranno verosimilmente i due giocatori che ricopriranno la mediana, mentre Krunic, Leao Saelemaekers, dovrebbero essere i trequartisti che scenderanno in campo dal primo minuto, a meno che, non arrivino notizie confortanti sul fronte Rebic, uscito per infortunio sabato. Qualora il croato classe '93 dovesse riuscire ad essere della gara, infatti, dovrebbe prendere il posto del rientrante Krunic alle spalle di Zlatan Ibrahimovic, che con tutta probabilità tornerà ad essere il punto di riferimento dell'attacco rossonero.

PROBABILI FORMAZIONI PORTO-MILAN - MARTEDì 19/10/2021 ORE 21:00

Porto (4-2-3-1): Diogo Costa, Corona, Cardoso, Marcano, Zaidu, Uribe, S. Oliveira, Otavio, T. Martinez, Luis Diaz, Taremi.

Allenatore: Sergio Conceição.

Milan (4-2-3-1): Tatarusanu, Calabria, Tomori, Kjaer, Ballo-Tourè, Bennacer, Tonali, Saelemaekers, Krunic, Leao, Ibrahimovic.

Allenatore: Stefano Pioli.

Dove guardare Porto-Milan in televisione e streaming

Una volta viste le probabili formazioni ed i precedenti tra le due squadre, infatti, andiamo a scoprire dove guardare Porto-Milan in diretta televisiva streaming.

La partitra fra i dragoni ed i portoghesi sarà disponibile in diretta tv da Sky sui seguenti canali: Sky Sport Uno (canale 201, 472 e 482 del digitale terrestre) e Sky Sport ( canale 252).

Per coloro che non hanno un abbonamento a Sky, invece, la partita sarà disponibile in chiaro anche su Canale 5 a seguito della puntata short di Striscia La Notizia.

Per coloro che vogliono vedere la partita in streaming, invece, si potrà vedere Porto-Milan su Sky Go da computer, tablet o smartphone, cosiccome, sarà disponibile anche da NOW per tutti gli abbonati a Sky.

Per coloro che invece non disponogono di un abbonamento basterà collegarsi al servizio gratuito Mediaset Play, registrandosi gratuitamente al servizio per poter disporre sempre ed ovunque delle dirette streaming dei canali di proprietà del Gruppo di Cologno Monzese.