Inutile dirlo, i soldi fanno comodo a tutti. E una seconda entrata da affiancare allo stipendio può sempre tornare utile. Ma è possibile guadagnare online anche se si ha poco tempo a disposizione da investire? La risposta è sì, a patto di accontentarsi di piccoli guadagni e di non aspettarsi ovviamente cifre esagerate.

Esistono infatti numerosi panel e diverse app che permettono ai propri iscritti di fare soldi online tramite lo svolgimento di alcune semplici attività o la compilazione di sondaggi.

Come guadagnare online con i sondaggi retribuiti

Chi ha poco tempo a disposizione ma non vuole comunque rinunciare ad una possibile fonte di guadagno extra, dovrebbe sicuramente tenere in considerazione la possibilità di guadagnare sfruttando i panel che premiano i partecipanti ai sondaggi con una piccola retribuzione.

Si tratterà ovviamente di piccole somme di denaro (generalmente, per ogni sondaggio compilato correttamente, si ricevono in cambio pochi euro) ma, ragionando a lungo termine, si possono accumulare nel tempo cifre considerevoli.

Ma cos’è esattamente un panel?

I panel sono dei siti web di opinione, che nascono con lo scopo di raccogliere i dati forniti dagli utenti iscritti; la raccolta dei dati viene effettuata generalmente con finalità legate alle indagini e alle ricerche di mercato.

Il meccanismo di retribuzione dei membri iscritti varia a seconda del panel: alcuni siti prevedono una sorta di raccolta punti, che una volta accumulati possono essere poi riscattati in cambio di denaro o buoni regalo da utilizzare presso i maggiori e-commerce online. Altri panel, invece, prevedono una ricompensa quantificata direttamente in euro, che possono poi essere riscattati una volta raggiunta una soglia minima.

I migliori panel per guadagnare online

Surveyeah, per esempio, funziona proprio in questo modo: ci si iscrive al sito, si ricevono via e-mail i sondaggi più in linea col nostro profilo e, per ogni sondaggio portato a termine, verrà corrisposto un premio in denaro. 

Una volta raggiunta la soglia minima prevista da Surveyeah, i soldi potranno essere canalizzati sul proprio conto PayPal, o convertiti in buoni regalo Amazon, Zalando o Decathlon. La piattaforma offre inoltre ai suoi membri la possibilità di donare in beneficienza il proprio saldo accumulato.

Un altro panel molto utilizzato è YouGov, il cui funzionamento di ricezione dei sondaggi è analogo a quello di Surveyeah: ogni volta che un nuovo sondaggio compatibile col nostro profilo diventa disponibile, riceveremo un’e-mail che ci invita a compilarlo.

Questo panel prevede un meccanismo a premi basato su una raccolta punti, che possono essere riscattati in cambio di buoni Amazon: con 3.000 punti si riceverà un buono regalo Amazon da 5 euro. 

YouGov prevede anche un sistema di referenza: ogni volta che un nostro amico, invitato tramite apposito link a iscriversi al panel, porterà a termine 5 sondaggi, riceveremo sul nostro profilo una ricompensa.

L’unica nota dolente di YouGov è che la concorrenza di “aspiranti compilatori di sondaggi” è veramente molto alta; per questo motivo occorre essere veloci e compilare i sondaggi ricevuti nel più breve tempo possibile. Qualora si rimandasse la compilazione, infatti, si rischia che il sondaggio non sia più disponibile nel giro di poche ore.

Un terzo panel che gode di un discreto successo è Centro di Opinione; anche nel caso di questo panel, i dati forniti tramite i sondaggi vengono retribuiti e inviati alle aziende per compiere indagini di mercato.

La soglia di pagamento di questo panel è abbastanza bassa: basta accumulare 2.50 euro per poter richiedere l’accredito sul proprio account PayPal o per ricevere il corrispettivo in buoni Amazon.

Alcuni utenti potrebbero obiettare che, rispondendo ai sondaggi e fornendo i propri dati, la privacy dei partecipanti potrebbe essere messa a rischio. Ma i gestori dei panel rassicurano: i dati vengono forniti alle aziende in forma totalmente anonima.

Guadagnare soldi tramite le app

Anche in questo caso, come per i sondaggi, occorre essere realisti: non possiamo di certo sperare di mettere su un intero stipendio con questo metodo, ma con un po’ di pazienza è possibile accumulare piccole somme di denaro che, di certo, fanno comodo.

Esistono varie tipologie di app che permettono di guadagnare. Le più utilizzate e meglio retribuite sono quelle che consentono di ottenere dei guadagni scattando foto, scrivendo recensioni e svolgendo delle missioni per conto dei brand.

Come guadagnare online scattando foto per i brand

Esistono moltissime app che fanno parte di questa categoria, ma quelle che godono di maggior fama e che hanno un meccanismo di retribuzione molto rapido sono Friendz e Lovby.

Friendz, più che come un’applicazione, può essere visto come una sorta di social network che riunisce amanti della fotografia, che si sfidano settimanalmente tramite la piattaforma creando delle foto a tema partecipando alle campagne organizzate dai brand:

di recente, ad esempio, Roche Italia ha richiesto ai membri iscritti all’app di realizzare scatti per una campagna di sensibilizzazione dell’opinione pubblica nei confronti dell’emofilia.

La partecipazione a campagne e sfide, ovviamente, non è fine a se stessa. I membri della community ricevono infatti dei crediti per la partecipazione, crediti che possono essere riscattati sotto forma di gift card, spendibili in più di 60 negozi ed e-commerce. Per citarne qualcuno: Zalando, Ikea, La Feltrinelli, Zara, oltre che l’onnipresente Amazon, ovviamente.

Per partecipare non occorre essere dei fotografi professionisti: le sfide settimanali prevedono un bonus di partecipazione per tutto coloro che decidono di sottoporre il proprio scatto. Indipendentemente dalla classifica finale, insomma chi ha inviato la propria foto riceverà comunque una piccola quantità di crediti.

L'app è dispinibile sia per Android che per dispositivi iOS.

Anche Lovby è un’app che ha alla base l’idea di realizzare foto a tema in cambio di crediti riscattabili. L’app prevede inoltre delle missioni aggiuntive da svolgere, che richiedono di testare altre app, fornire recensioni su determinati prodotto e/o servizi, seguire i canali social dei brand partner: in questo modo i membri iscritti all’app possono guadagnare ancora più velocemente i crediti da riscattare.

Anche in questo caso i l’offerta di carte regalo è molto vasta: si possono riscattare i premi non solo in buoni e-commerce e negozi, ma anche in ricariche telefoniche dei maggiori operatori telefonici, buoni benzina e sconti per servizi di car sharing. Presente inoltre la possibilità di riscattare i crediti con gift card Volagratis e Alitalia.

Guadagnare soldi con le app facendo acquisti

Esistono anche delle applicazioni che permettono di guadagnare piccole somme di denaro svolgendo le attività di tutti i giorni, come fare la spesa.

Una di queste è Checkbonus; il funzionamento dell’app è molto semplice e si possono raccogliere punti in 3 modi:

  • visitando i negozi selezionati col Bluetooth del proprio cellulare acceso
  • scansionando i codici a barre dei prodotti consigliati da Checkbonus
  • fotografando gli scontrini degli acquisti effettuati nei negozi indicati dall’app

L’applicazione prevede anche un programma referral: invitando i propri amici si possono guadagnare dei punti extra ogni volta che uno degli amici invitati compirà le azioni previste dall’app.

Checkbonus mette inoltre periodicamente a disposizione dei propri membri dei codici sconto da utilizzare per risparmiare sui propri acquisti.

E per quanto riguarda il riscatto dei punti accumulati?

Il riscatto prevede la ricezione di una gift card presso numerosi store e catene della grande distribuzione.

Un’altra app che consente di guadagnare mentre si fa la spesa è BeMyEye.

L’applicazione prevede che i propri utenti svolgano delle missioni, quali verificare il corretto posizionamento di un espositore all’interno di un punto vendita, controllare affissioni pubblicitarie, saggiare la presenza di un determinato prodotto nello store fisico indicato.

Le ricompense vengono fornite in forma di euro, che aumentano in base alla complessità della missione e del numero di azioni richieste per completarla.

L’app gode di particolare fama ed è già molto diffusa in Italia, ma funziona decisamente meglio nelle grandi città, dove le missioni da svolgere sono più numerose (e, spesso, anche meglio retribuite).

Guadagnare soldi online senza fare nulla?

Un ultimo metodo per guadagnare online, molto rapido e che non richiede praticamente alcun investimento in termini di tempo, è l’iscrizione alla ricerca Nielsen, il leader mondiale delle ricerche di mercato.

La piattaforma, a metà strada tra un panel e una app, prevede di scaricare l’applicazione Nielsen sui propri dispositivi elettronici.

Tutto qui?

Si, perché l’app monitorerà costantemente e in maniera del tutto autonoma i dati di navigazione degli utenti, per effettuare ricerche sulle tendenze internet e sui comportamenti dei consumatori sul web.

L’utente viene sostanzialmente pagato per aver consentito a Nielsen di monitorare le proprie ricerche web e quali sono le app che utilizza con maggior frequenza.

Il panel garantisce che il tutto avvenga in maniera totalmente anonima e che la privacy degli utenti non venga in alcun modo minata.

Il programma prevede inoltre che, ogni mese, vengano attribuiti dei punti extra per gli utenti che, oltre ad installare l’app sul proprio cellulare, decidono di installarla anche sul proprio pc o tablet. 

Quali sono i premi previsti?

Ogni dispositivo su cui l’app sarà attiva per almeno un anno verrà ricompensato con dei punti riscattabili, per un totale di trenta euro per ogni dispositivo registrato.

Guadagnare online è possibile

L’esistenza di tutti questi metodi di guadagno ci consente quindi di poter affermare che è possibile ottenere una fonte di guadagno, seppur limitata a pochi euro.

Si segnala inoltre l’esistenza di numerose altre opzioni per guadagnare online: si tratta di applicazioni, scaricabili facilmente tramite gli app store, che consentono di guadagnare piccole cifre in cambio della visione di pubblicità o dell’utilizzo di altre app partner.

In questo caso, però, le soglie da raggiungere per riscattare il corrispettivo in denaro sono abbastanza alte e richiedono molto tempo a disposizione.