Guadagnare soldi online, cioè con attività, siti e app su Internet: una prospettiva affascinante che fa gola a tanti. Anche perché è facile immaginare che “guadagnare online” coincida col “guadagnare soldi facili”. Naturalmente non è così, per arrivare a vivere dei guadagni fatti online ce ne vuole e non tutti ci riescono, anzi solo pochi. E non mancano le truffe... 

Peraltro, tra i vantaggi di cimentarsi in un'attività su Internet c'è anche quello di acquisire visibilità, sempre utile per farsi conoscere e magari poter sfruttare l'app per guadagnare soldi online anche come “vetrina” per la propria carriera professionale.

Guadagnare soldi veri

Se però, invece che quello di crearci uno stipendio, abbiamo come obiettivo, più modesto ma anche più realistico, di guadagnare online qualche soldo in più per arrotondarlo, lo stipendio, allora le possibilità sono diverse. In questo articolo ci concentreremo su alcune app per guadagnare online, tra le tante disponibili. Ne abbiamo scelte alcune tra quelle selezionate dal sito di Salvatore Aranzulla e altre proposte da Oberlo.

Una precisazione doverosa: ci sono diverse app – tra le tante che possono far guadagnare - che danno diritto a premi o buoni spesa in negozi convenzionati; qui scegliamo di soffermarci sulle app che fanno guadagnare soldi veri e propri, versati di solito sul conto PayPal o sul conto corrente, quindi da poter usare liberamente.

Tra vendita e piccoli lavori

I modi per guadagnare soldi online sono diversi, ma si concentrano attorno ad alcuni tipi di attività: partecipare a sondaggi, vendere oggetti usati, compiere piccole missioni o servizi, vendere le proprie fotografie, raccogliere informazioni nella propria zona, i classici “lavoretti” come volantinaggio e delivery. Ma ci sono anche attività più originali per guadagnare online con le app, per esempio camminare (o correre) oppure partecipare ai quiz.

Una procedura standard

La trafila per arrivare a guadagnare soldi online con le app è più o meno sempre la stessa: si scarica l'app che interessa, ci si registra con credenziali ad hoc oppure tramite Facebook, si prenota l'attività richiesta e poi si fornisce prova di averla portata a termine. Nella maggioranza dei casi il compenso è in soldi pagati su conto corrente o su PayPal, ma ci sono anche altre formule, come buoni acquisto in negozi o catene convenzionati, cashback, carte regalo ecc. 

Dopo questa premessa generale, vediamo allora in dettaglio alcune tra le migliori app per guadagnare soldi online, divise per categoria. Naturalmente tutte sono disponibili sia per Android sia in ambiente iOS (metteremo il link all'app per Android, che è più diffusa).

Sondaggi

Rispondere a domande è uno dei modi più semplici per guadagnare online, partecipando a sondaggi di vario genere. Naturalmente vuol dire che dietro l'app c'è qualcuno che paga per avere queste informazioni. Per inciso, anche Google ha una sua app per i sondaggi, Google Opinion Rewards, che però dà diritto solo a buoni per Google Play e non a soldi veri.

Toluna

La principale app per i sondaggi a pagamento (in denaro) è Toluna, un'app che oltre a rispondere a domande invita anche a testare prodotti oppure partecipare a ricerche di mercato. È possibile ricevere il pagamento in denaro sul conto PayPal (in questo caso, quindi, niente conto bancario, il che può non dispiacere a qualcuno perché si forniscono meno dati personali, e tra i più delicati..). Oppure si possono ricevere buoni da spendere su Amazon, Zalando o gift card per iTunes o Alitalia, tra gli altri.

Attività

Altro modo per guadagnare online con le app è quello di svolgere piccole attività, come controllare la posizione o il nome di una via della città o acquistare prodotti in negozio, o anche fare la spesa. 

BeMyEye

Il nome BeMyEye suggerisce che si tratti di attività di monitoraggio, ma in effetti le missioni possibili sono di vario tipo, dall'acquisto dei prodotti richiesti ai controlli gratuiti in farmacia. Una volta registrati si può inserire un Codice di invito (reperibile dallo store sullo smartphone o tablet, oppure nelle recensioni dell'app) per avere un bonus di benvenuto di qualche Euro per la prima attività svolta. Le missioni si prenotano ed è comunque possibile disdirle in ogni momento. Se invece si completano, il credito accumulato va nel Borsellino, e quando si raggiungono i 10 Euro si può ricevere l'accredito dei soldi veri su PayPal o sul conto corrente.

Jobby

Anche Jobby è un'app che paga soldi veri e prori in cambio dello svolgimento di piccole attività occasionali, tipo consegne o volantinaggio. A distinguere l'app da altre similari sono due caratteristiche: la più importante è la copertura assicurativa per i lavoratori (una rarità nel campo dei “lavoretti”, soprattutto gestiti online); l'altra, forse di maggior impatto immediato per i lavoratori, è che ciascuno di loro ha un profilo in cui può riportare le proprie competenze sia tecniche specifiche sia trasversali, e ricevere anche commenti e recensioni da parte degli altri iscritti, un po' come avviene su Linkedin. Ma qui intanto si guadagna!

AppJobber

Simile a Jobby perché anche qui si tratta di realizzare piccoli incarichi, AppJobber si caratterizza per il fatto che è possibile visualizzare e selezionare i lavori in base alla zona e alla distanza dalla propria posizione: più si ingrandisce la mappa meno saranno i lavori disponibili, ma anche meno distanti. 

Fiverr

Si tratta di un'app per proporsi e lavorare come freelance: a differenza di altre, prevede un contatto e un'interazione con uno specifico cliente che ci commissiona un lavoro, di cui potremo più facilmente gestire modi e tempi. A differenza di altre app, però, in Fiverr l'incarico non è assegnato in partenza, ma siamo noi a dover proporre la nostra offerta di lavoro e aspettare che qualcuno ce lo commissioni. L'app quindi funziona più che altro come tramite tra professionista e cliente. Tra le attività proposte: articoli, scrittura creativa, foto editing, web design e grafica in genere, registrazioni musicali. L'unico inconveniente è che almeno per ora l'app non è disponibile in italiano, ma è previsto che venga localizzata.

Vendita online

Un altro modo semplice per guadagnare online soldi veri con le app è usarle per mettere sul mercato oggetti vari che non usiamo più. Le app utili allo scopo sono diverse, alcune anche molto note. Eccone qualcuna.

Subito.it

Servizio dedicato alla compravendita tra i più noti (esiste da quasi 15 anni),  Subito.it è anche un portale per la ricerca del lavoro vero e proprio, ma qui noi ci dedichiamo all'app su cui occorre registrarsi per creare un annuncio con la descrizione e la foto del prodotto che vogliamo proporre. Dopodiché la trattativa proseguirà, eventualmente anche offline, con la persona interessata. Per il servizio Subito.it non prende commissioni.

Ebay

Altro servizio tra i più noti (anche) per la vendita: permette di vendere nuovo e usato, in modalità asta online, che è gratuita, o con il servizio “Compralo subito” che prevede invece una commissione, che si aggiunge a quella comunque prevista per ogni vendita effettuata. Il vantaggio rispetto ad altri concorrenti minori nel settore, è la grande popolarità dell'app, per cui diventa più probabile trovare possibili acquirenti.

Kijiji

Sempre di proprietà di Ebay, Kijiji permette di pubblicare gratuitamente annunci di vendita, vendita che questa volta è senza commissioni. Fa da vetrina per i prodotti che vogliamo vendere, per essere contattati direttamente dal possibilie acquirente.

Autoscout24

Vendere una macchina non capita tutti i giorni, ma se è il caso vostro – magari solo per tagliare un bel po' i costi del budget, Autoscout24 è senz'altro il sito di riferimento, e quindi anche la relativa app. Si inseriscono dati e le foto dell'auto, oltre ai propri contatti, e si aspetta che qualcuno ci chiami.

Vendere le foto 

Fare foto da vendere online è uno dei modi semplici e abbastanza alla portata di tutti per guadagnare qualcosa sfrtuttando anche la porpria passione, ma occorre anche essere origiali e creativi. Ci sono i siti di microstock, dove la concorrenza è molto alta. Restando nel nostro ambito, vediamo invece un'app dedicata.

Foap

Un'app dal funzionamento molto semplice: ci si registra, si caricano le foto e, se le si vende, si riceve il pagamento sul conto PayPal, che quindi è necesasrio avere. Oltre alle foto, si possono anche caricare e vendere i video (presumibilmente non troppo lunghi..).

App "collaterali"

Bene, queste sono dieci tra le migliori app per guadagnare soldi veri online. Ce ne sono molte altre, da quelle che danno diritto al cashback (anche dopo la fine di quello di Stato...), quelle che pagano in buoni acquisto, e quelle che permettono di guadagnare sfruttando i propri contatti, come la stessa YouTube, che permette di guadagnare in vari modi (da influencer, da partner, anche qui con la vendita di prodotti... Ma sono modi meno semplici e diretti rispetto alle app che abbiamo proposto, dedicate più direttamente allo scopo di guadagnre soldi veri online. L'altro modo di guadagnare online, naturalmente, è sfruttare le app o i siti web per trovare lavoro. Ma qui i soldi non arrivano subito, e quindi lo consideriamo un altro capitolo...