Lungi dall’essere una semplice piattaforma di condivisione delle immagini, Instagram è divenuto oggi uno dei canali preferiti dalle aziende per raccontarsi, promuovere i propri prodotti e creare un dialogo continuo con i clienti, dal momento in cui l’app offre la possibilità di raggiungere un numero incredibile di utenti.

Nell’ultimo anno, a causa della pandemia, le aziende di tutto il mondo hanno dovuto ridefinite la propria esperienza di acquisto online creando alternative innovative e originali per raggiungere i clienti. 

Così, molte aziende hanno spostato la propria vetrina online, su Instagram, condividendo e promuovendo i prodotti presenti nell’inventario e pubblicando contenuti di vario tipo sul feed di Instagram.

Altre aziende già presenti online, invece, hanno sfruttato le potenzialità di Instagram per informare i clienti circa le novità, mentre altre per presentare in modo creativo e accattivante i propri prodotti e la propria attività. 

Nel video a seguire, la YouTuber e Social Media Manager Laura Baileni condivide alcuni consigli per creare e impostare un account aziendale al meglio. Ne consigliamo la visione a tutte le persone intenzionate a portare il proprio business a un livello successivo espandendo la propria presenza online.

Instagram e gli strumenti a sostegno delle aziende e delle piccole attività

Instagram offre diversi strumenti e funzionalità per supportare le attività delle piccole e delle grandi aziende durante la crisi da COVID-19

Oltre a strumenti creativi, come i Reels di cui parleremo in seguito, e professionali, come lo Shop, Instagram ha anche lanciato una serie di novità pensate per permettere agli utenti della piattaforma di scoprire e sostenere le piccole aziende. 

Uno di questi strumenti è proprio l’adesivo “Sostieni le piccole aziende”, attraverso il quale le persone possono mostrare supporto alle aziende nelle Storie.

Come funziona questo adesivo? E’ tutto molto semplice. Quando lo si aggiunge alla propria storia taggando - e quindi menzionando - l’azienda che si vuole supportare, l’adesivo mostrerà una piccola anteprima dell’account a tutte le persone che guarderanno quella storia. Inoltre, la storia che contiene l’adesivo “Sostieni le piccole aziende” verrà aggiunta in una storia Instagram condivisa, così che i follower siano in grado di vederla insieme ad altre aziende che altri utenti hanno deciso di sostenere. 

Questo adesivo è importante perché può aiutare le aziende a raggiungere nuovi clienti e a farsi conoscere, mentre dall’altra parte offre un modo attraverso il quale connettersi con quelle persone che già conoscono il prodotto commercializzato. 

Un altro strumento creativo utilizzato dalle aziende ma che non ha riscosso un successo tale come quello degli Instagram Reels è IGTV. Questo strumento offre la possibilità di condividere su Instagram video della durata massima di sessanta minuti, una sorta di trasmissione televisiva, appunto, mandata in onda sul proprio canale personale. 

In questo modo, le aziende possono approfondire il rapporto con i clienti condividendo video più lunghi che hanno a che fare con gli argomenti legati alla propria azienda o agli interessi professati dalla community.

Alcuni suggerimenti proposti da Instagram per utilizzare IGTV al meglio riguardano la condivisione di aggiornamenti mensili o settimanali su come ci si sente o come si sta preparando la propria azienda in questo periodo. O ancora, la condivisione di una serie di contenuti e informazioni su un prodotto realizzato di recente e che persone trovano particolarmente utile; la realizzazione di un Q&A, ovvero un video in cui si risponde alle domande più frequenti; oppure proporre sfide al proprio pubblico, dal momento in cui trascorrendo più tempo a casa le persone potrebbero anche avere più tempo a disposizione per parteciparvi.

Cosa sono gli Instagram Reels

E’ trascorso quasi un anno dal lancio in Italia di Instagram Reels, video multi-clip della durata massima di trenta secondi attraverso i quali persone, creator e aziende possono esprimersi, raccontarsi e intrattenere. 

I reel possono essere modificati e personalizzati in vario modo, utilizzando gli strumenti che la piattaforma mette a disposizione. E’ possibile, per esempio, aggiungere una canzone dall’immensa libreria di Instagram, applicare un particolare effetto, diminuire o aumentare la velocità del video o “ritoccare” l’immagine con l’apposito filtro di levigazione delle pelle. 

Creare un reel è davvero molto semplice, ma occorre essere creativi e originali per non presentare alla platea di Instagram sempre il solito contenuto, magari già replicato da tante altre perone - a patto che non si tratti di una “challenge”, una sfida, appunto. 

Questo può essere realizzato registrando una serie di brevi, brevissimi clip (ma si può anche optare per un solo clip), oppure usando caricamenti di video dalla libreria. Gli strumenti che Instagram mette a disposizione per la modifica e la personalizzazione dei Reels sono i seguenti:

  • Audio: permette di cercare una canzone dalla libreria musicale di Instagram da aggiungere al reel. Si ha, tuttavia, anche la possibilità di utilizzare l’audio originale della registrazione. In questo caso, se si dispone di un account pubblico, altre persone potrebbero a loro volta creare un reel con tale audio, selezionando la voce “Usa l’audio” dello stesso.
  • Effetti in realtà aumentata: è possibile applicare un effetto al reel selezionando una delle tante alternative presenti nella galleria degli effetti, creati da Instagram e dai creator di tutto il mondo.
  • Timer e countdown: permette di impostare un timer per registrare il reel senza dover usare le mani. In questo modo, è possibile poggiare lo smartphone su di una superficie o supporto e iniziare a registrare il video al termine del countdown. 
  • Allinea: è uno degli strumenti più utilizzati dai creator di un certo livello per realizzare reel molto più particolari, in cui - per esempio - si assiste a un cambio di scena o, nel caso dell’ambito fashion, un cambio di look senza che il soggetto si sposti visivamente dal punto in cui è posizionato. Questa funzione permette di allineare gli oggetti in base al clip precedente prima di registrare quello successivo per delle transizioni più fluide.
  • Velocità: permette di accelerare o rallentare parte del video o dell’audio selezionato.

Gli Instagram Reels possono poi essere condivisi sul Feed, mentre quelli creati da account pubblici possono anche finire nella sezione Esplora, dove diventano visibili a un pubblico più ampio.

Gli Instagram Reels sono tra gli strumenti preferiti dalle aziende

Esatto, sempre più aziende realizzano dei reel per interagire con i propri clienti. Con la pandemia, infatti, è cresciuta l’esigenza di contenere i costi e sempre più aziende hanno cominciato a sfruttare i propri dispositivi per la realizzazione di contenuti destinati al pubblico.

Lo stile lo-fi, a bassa produzione e dall’aspetto amatoriale, è adesso ampiamente utilizzato dai brand per raccontarsi in modo più accessibile e interagire con i clienti in modo più autentico.

Dunkin, una catena statunitense specializzata nella vendita di caffè e ciambelle, per esempio, si è affidato a Instagram Reels per creare contenuti divertenti e che presentassero i prodotti in modo semplice, ma in modo efficace. E così, mostrando un tagliere, un coltello e alcuni dei loro prodotti, Dunkin è riuscito a realizzare un contenuto totalmente rappresentativo del brand. 

Un altro esempio è Big Girls Don’t Cry Anymore, un brand australiano di abbigliamento per taglie comode, che ha utilizzato Instagram Reels per mostrare persone comuni mentre indossano i loro prodotti. O ancora, Amaro, brand brasiliano di abbigliamento che ha sfruttando la tendenza del momento in ambito Instagram Reels, ovvero i cambi di outfit, per presentare alcuni dei suoi nuovi capi. 

Gli Instagram Reels per veicolare l’informazione creativa

Gli Instagram Reels vengono anche utilizzati per condividere informazioni e sensibilizzare le community.

Questo tipo di contenuto viene definito di “info-social” e si pone l’obiettivo di informare gli utenti della piattaforma su argomenti e temi rilevanti come il razzismo, il cambiamento climatico e la sensibilizzazione nei confronti delle comunità locali.

Le aziende, dunque, utilizzano Instagram e i suoi strumenti anche per condividere temi sociali importanti con i propri clienti.

I post info-social sono visivamente accattivanti e spesso accompagnati da testi d’impatto. Questo formato è perfetto per supportare cause e temi sociali, specie se l’azienda può fare qualcosa per risolvere - almeno in parte - il problema. 

L’anno scorso, per esempio, Goodwill ha collaborato con il ballerino e attivista contro il body-shaming Erik Cavanaugh, che ha spiegato ai suoi seguaci come creare opportunità di lavoro e formazione acquistando i servizi Goodwill. "Collaborando con un creator che sa catturare l'attenzione su Instagram, abbiamo scelto uno stile tipografico netto per condividere la missione di Goodwill", ha dichiarato Laurie Keith, VP of Media, Social & Emerging presso Ad Council.

Affidarsi a Instagram per il lancio di edizioni limitate

Instagram è anche il canale al quale le aziende sempre più spesso affidano il lancio di edizioni limitate, ovvero piccole collezioni o prodotti per i quali non è previsto un successivo restock. Nella maggior parte dei casi, collezioni di questo genere sono realizzate in collaborazione con personalità di un certo calibro, provenienti dal mondo della moda, dello spettacolo o dello sport.

Un esempio è la recente collaborazione tra McDonald’s Taiwan e lo stilista di lusso Apujan, per la creazione di una serie di hamburger dal nero intenso e dalla confezione elegante. 

Un semplice post su Instagram di un prodotto corredato di data di uscita, infatti, può determinare il successo della vendita, accrescendo l’hype tra i fan più accaniti. Infatti, grazie all’annuncio su Instagram della presentazione di un prodotto in edizione limitata, McDonald’s è riuscito a trasformare i suoi hamburger in qualcosa di mai visto prima e attirare - così - l’attenzione di nuovi clienti. 

Insomma, Instagram non è più un semplice Social in cui gli utenti condividono in modo unilaterale le proprie creazioni. Instagram è divenuto qualcosa di molto più grande e importante, un nuovo strumento di vendita, di diffusione e di propaganda che qualsiasi azienda dovrebbe saper e poter utilizzare per continuare a essere competitivo, soprattutto in tempi di crisi epidemiologica.