Il 28 dicembre 2021, attraverso la sua pagina Twitter, Adam Mosseri, Ceo di Instagram che insieme a Facebook fa parte del gruppo Meta, ha anticipato le novità in arrivo nel 2022 per la piattaforma social

Tali innovazioni daranno un maggior spazio a video, Stories e Reel con l’obbiettivo di far fronte alla concorrenza di altre app molto in voga tra i più giovani, come: TickTock.

Inoltre, saranno introdotti nuovi strumenti attraverso i quali, i “content creators”, ovvero i creatori di contenuti digitali, potranno incrementare i loro ricavi provenienti dall’attività svolta sul social. 

Di conseguenza, Instagram pare espandersi e trasformarsi dall’essere un semplice social fotografico, la sua funzione originaria, ad un potenziale strumento di guadagno

Ciò lo rende un valido alleato anche per l’e-commerce, grazie all’introduzione di Trend Report, una guida che mira a prevedere le nuove tendenze del 2022 tra la “Generazione Z”, coloro che maggiormente utilizzano la piattaforma. 

Tuttavia, il cambiamento che si sta verificando su Instagram ha suscitato il malumore degli utenti, che usavano il social solo per condividere foto ed aggiornamenti della loro vita privata con un ristretto numero di followers, ora messi in secondo piano

In aggiunta, tra gli obbiettivi fissati da Mosseri per il 2022, vi è una miglior gestione della privacy degli iscritti oltre che fornire maggiore trasparenza sulle modalità d’utilizzo dei dati, soprattutto dei minori, e l’introduzione del parental control

Instagram: le novità per il 2022!

Tramite la sua pagina Twitter, Adam Mosseri ha annunciato le novità per il social network Instagram che sono state introdotte nel 2022

Il primo cambiamento riguarda le Stories, ovvero testi, foto o brevi video che possono essere inserite dall’utente sul proprio profilo e restano visibili ai followers per un tempo massimo di 24 ore. 

La durata dei video contenuti nelle Stories di Instagram sarà ampliata e passerà da 15 a 60 secondi

In secondo luogo, sono state introdotte nuove funzionalità dedicate ai Reel, brevi clip realizzate dagli utenti e che possiedono una sezione a parte nella app del social. 

Difatti, sarà disponibile l’opzione della sintesi vocale del testo per i video, oltre che poter inserire dei commenti ai Reel visualizzati

Quest’ultima innovazione è stata introdotta seguendo l’esempio del social network TickTock che ha fondato il suo successo, soprattutto tra i più giovani, offrendo la possibilità di poter realizzare, condividere e commentare brevi video correlati di musica. 

A seguito delle novità che saranno presenti su Instagram, nel corso del 2022, pare evidente che tale piattaforma si stia avviando ad essere sempre meno un social fotografico, il suo scopo originario, e stia mutando, tenendo il passo con i cambiamenti che si verificano nel corso degli anni. 

Perciò, secondo quanto riporta ansa.it, Mosseri ha espresso la necessità di rivalutare che cosa sia davvero Instagram

Perché il mondo cambia velocemente e noi dobbiamo cambiare insieme a lui."

Instagram: maggior spazio all’e-commerce!

Instagram si sta evolvendo ed affrancandosi dalla sua originaria funzione di social fotografico, in cui era possibile condividere scatti della propria vita quotidiana. 

Il cambiamento, che riguarda la piattaforma social, è ben visibile attraverso le novità che sono state introdotte dall’inizio del 2022

Infatti, Adam Mosseri ha spiegato che, quest’anno, saranno introdotti nuovi strumenti con lo scopo di incrementare le opportunità di monetizzazione per i creatori di contenuti digitali

Di conseguenza, i cosiddetti “content creators” potranno aumentare più facilmente i ricavi provenienti dall’attività svolta sul social

A seguito di ciò, pare evidente che Instagram stia espandendo la sua capacità di essere un potenziale strumento di guadagno grazie alla vasta visibilità che esso può offrire. 

Ciò lo rende un valido strumento per le aziende, che attraverso la loro presenza sui social possono far aumentare la popolarità dei loro prodotti ed i conseguenti ricavi, oltre favorire un maggior sviluppo dell’e-commerce

A tale proposito, nel corso del 2021, il commercio digitale è tornato a crescere, raggiungendo livelli di vendita quasi come quelli registrati negli anni antecedenti al diffondersi della pandemia. 

Secondo i dati registrati dall’Osservatorio eCommerce B2c ed a quanto è sostenuto dal suo responsabile scientifico, Riccardo Mangiaracina: 

Nel 2021 gli acquisti online valgono 39,4 miliardi di euro.”

Essi segnano un aumento del 21% rispetto al 2020, anno in cui si verificò il picco degli acquisti online a seguito del lockdown imposto dalle misure per contrastare la diffusione della pandemia di Coronavirus. 

Come effetto diretto del crescente sviluppo dell’e-commerce, che si è verificato nel corso di questi due anni, il 2022 vedrà l’incremento di una nuova forma di acquisti digitali che avvengono attraverso le pagine sui social network, come Instagram: gli utenti di tali piattaforme potranno acquistare direttamente dai profili ufficiali appartenenti a brand o aziende, senza ricorrere al sito internet. 

Questa nuova tipologia di e-commerce è stata rinominata dagli esperti come: social commerce.

Secondo una ricerca condotta da The Harris Pool per conto di Sprouts Social, il 73% delle attività economiche offre la possibilità di acquistare tramite la propria pagina social mentre il 79% ha in progetto di farlo entro i prossimi tre anni

Inoltre, il 55% dei consumatori di età compresa tra i 18 – 24 anni ed il 48,7% della fascia anagrafica dai 25 ai 34 anni, ha fatto almeno un acquisto tramite il profilo, presente sui social network, di un marchio.

Instagram, nasce Trend Report: che cosa è?

A partire dal 2022 e per i prossimi anni, si prevede un accrescimento nel fenomeno del social commerce: le aziende ed i brand sperano di aumentare le loro vendite grazie alla maggior visibilità offerta dalle piattaforme social, rispetto al solo sito internet, oltre ad una più vasta platea di potenziali consumatori che esse riescono a raggiungere. 

Perciò, all’inizio di questo nuovo anno, Instagram ha annunciato la nascita di Trend Report.

Si tratta di una guida, composta da 13 pagine, rivolta alla Gen-Z ovvero, la “Generazione Z” che comprende la fascia anagrafica dai 13 ai 24 anni.

Essi sono tra i maggiori fruitori di Instagram

Nella realizzazione di Trend Report, Instagram è stato supportato dalla società Y Pulse, la quale ha condotto un sondaggio su 1.200 utenti dell’età richiesta, oltre all’aiuto della reporter Darian Symoné Harvin

La guida contiene diversi ambiti che interessano le nuove generazioni: non solo moda o musica ma anche questioni di carattere sociale, come l’impatto ambientale.

Tutto ciò, potrà essere un supporto per comprendere come conquistare quella parte di mercato che è rappresentato dai più giovani.

Instagram: le proteste degli utenti!

Secondo le novità che sono state introdotte su Instagram per il 2022, emerge che il social network sta mutando, distaccandosi dalla sua funzione originaria: esso non è più un semplice social fotografico, come inizialmente era stato creato, ma un potenziale strumento di guadagno per coloro che creano contenuti digitali, oltre ad essere un alleato dell’e-commerce che potrebbe portare alla nascita del fenomeno denominato: social commerce.

In aggiunta, la scelta della piattaforma social di dare maggior spazio a Reel, Stories e video, denota la decisione di Instagram di seguire il modello introdotto da Tick Tock, rivelatosi vincente poiché ha saputo conquistare gli utenti più giovani. 

Tuttavia, il cambiamento di Instagram ha suscitato le proteste di numerosi utenti, coloro che si erano iscritti al social solo per poter condividere fatti della propria vita quotidiana con un ristretto gruppo di followers. 

Essi accusano Instagram di averli messi da parte, introducendo novità volte a favorire maggiormente i “content creators” oppure dei brand che usano la piattaforma per incrementare le vendite dei loro prodotti. 

A conseguenza di ciò, l’intero sistema di Instagram ruota attorno alla ricerca della sempre maggior visibilità ed il bombardamento degli utenti di inserzioni pubblicitarie, affinché si possano aumentare i ricavi personali. 

Al contrario, secondo gli utenti delusi dalla novità che sono state create da Instagram per il nuovo anno, tutto quello che non può essere monetizzato o può produrre un guadagno, viene ridotto al minimo se non all'indispensabile.

Instagram: più attenzione alla privacy e sicurezza dei minori!

Ulteriori innovazioni, che sono state introdotte su Instagram nel 2022, riguardano: un’importanza maggiore alla privacy ed alla trasparenza sulle modalità d’utilizzo dei dati forniti, in particolare quelli dei minori, oltre all’introduzione del parental control.

Proprio per quanto concerne l’impiego di Instagram da parte di preadolescenti ed adolescenti, nel corso del 2021, sono state rivolte varie accuse alla piattaforma social che riguardavano sia la mancata capacità di preservare la sicurezza dei minori che i dubbi sugli effetti negativi che Instagram può causare sulla salute mentale dei più giovani.

A seguito di tali imputazioni, Adam Mosseri aveva testimoniato davanti al Senato americano, nel novembre del 2021. 

Ad oggi, sono numerose le novità introdotte per rendere Instagram una piattaforma sicura per i minorenni

La prima funzionalità introdotta è stata: “Take a break” (Prendi una pausa) che consente di limitare il tempo speso dai giovani sul social.

Tale novità è stata accolta positivamente da numerosi esperti, i quali ritengono che “Take a Break” incoraggerà un rapporto più sano con social media, permettendo ai giovani di prendersi una pausa dal social.  

Inoltre, entro marzo 2022, sarà lanciata una nuova impostazione per il parental control che consentirà ai genitori di programmare il tempo massimo giornaliero che i figli possono spendere su Instagram

In aggiunta, verrà messo a disposizione un hub educativo a cui gli adulti, con poca conoscenza del mondo social, potranno fare affidamento oppure rivolgersi per aiutare i loro ragazzi.