Libero Mail non funziona, impossibile accedere alla casella di posta

Impossibile accedere alle caselle di posta elettronica di Libero e Virgilio mail. Ecco cosa sta succedendo e quando il servizio verrà ripristinato.

libero mail non funziona

Brutta sorpresa oggi lunedì 23 gennaio per quanti possiedono un account di posta elettronica Libero e Virgilio.

Le segnalazioni hanno preso via ieri sera domenica 22 gennaio intorno alle 22, intensificandosi poi oggi 22 gennaio.

Gli utenti non riescono ad accedere alle loro caselle di posta, con disservizi diffusi su tutto il territorio e segnalazioni che si rincorrono sui social.

Libero Mail non funziona, le cause del malfunzionamento

Milioni di clienti sono impossibilitati ad accedere al proprio account di posta elettronica, sia per quanto riguarda Libero sia per quanto riguarda Virgilio Mail.

Le segnalazioni, partite nella serata di ieri, si sono via via intensificate raggiugendo l'apice tra le 9 e le 13 circa di questa mattina come ben si può evincere da quanto segnalato da Downdetector, piattaforma che raccoglie segnalazioni di disservizi e malfunzionamenti in real-time.

Tuttora sconosciute le cause del malfunzionamento che vengono però definite di natura tecnica e imputabili ad un problema riscontrato a livello di infrastruttura interna.

Da quanto si evince dalla comunicazione fatte sia da Libero sia Virgilio, il problema è:

"dovuto a un disservizio all’interno del nostro data center. Si tratta di un problema di natura tecnico esclusivamente interno, il che significa che escludiamo categoricamente potenziali attacchi hacker e che i dati dei nostri utenti, che sono il bene più prezioso, non sono in pericolo". 

Nessun pericolo quindi, da quanto si evince dal comunicato, relativo alla privacy e dati degli utenti che ritroveranno "sane e salve" tutte le informazioni e i dati memorizzati una volta che il servizio riprenderà normalmente.

Quando riprenderà il servizio di posta elettronica

Sia per quanto riguarda Libero che per quanto riguarda Virgilio mail e sempre stando a quanto comunicato dai provider, il malfunzionamento è in fase di risoluzione. Non sono invece note le tempistiche entro le quali di prevede che tutto sarà definitivamente tornato alla normalità.