Le prime macchine fotografiche risalgono al 1839 in Francia ed erano pesanti scatole di legno dette Daguerreotype. Poi siamo passati a macchine fotografiche a rullino, macchine fotografiche digitali, reflex e compatte ma la rivoluzione della fotografia amatoriale è probabilmente arrivata con l'implementazione negli smartphone di lenti fotografiche prima di bassa qualità, adesso con una qualità simile se non pari ad una reflex di tutto rispetto.

Per il processo decisionale di acquisto dello smartphone, spesso, il comparto fotografico con le sue caratteristiche, tipo di lenti, numero di lenti, numero di megapixle ecc. è uno dei primi che viene preso in considerazione soprattutto da chi ama poter fotografare un momento per tenerlo come ricordo o per postarlo sui social per farlo vedere ai propri amici o anche ad un pubblico!

Infatti, con anche l'avvento dei social come Instagram o Pinterest, la fotografia è diventata il fulcro del contenuto che si vuole postare e c'è chi, come gli influencer, ne hanno fatto un vero e proprio lavoro!

Ovviamente, per quanto gli smartphone abbiano già delle impostazioni per rendere bellissime le nostre foto, i più fanatici sono sempre alla ricerca delle migliori applicazioni per modificare e rendere unici i loro scatti, soprattutto se poi si vuole iniziare ad avere un nutrito seguito sui social.

Ma quali app sono le migliori per modificare le foto?

App per smartphone: partiamo dalle basi

Ci sono migliaia di App: basta aprire lo store del nostro smartphone e scrivere nella barra di ricerca "foto" o "modifica foto" per trovare un lunghissimo elenco di applicazioni che non solo migliorano il bilanciamento dei colori, ma che possono applicare filtri che possono modificare totalmente una foto o ancora possiamo trovare applicazioni che ci danno la possibilità di editare le foto per creare dei veri e propri manifesti che possono essere perfetti per i nostri social.

Per capire quali app scaricare, bisogna prima di tutto capire qual è il nostro livello di dimestichezza con l'utilizzo della tecnologia.

Già per esempio Instagram, nella sezione di editing di una foto, presenta degli strumenti per migliorare le luci, il bilanciamento dei colori o la nitidezza; inoltre presenta un catalogo abbastanza interessante di filtri da poter applicare.

Un filtro è una impostazione già presente nell'app che aggiunge una serie di effetti che possono variare solo il colore, da un classico a colori ad un più nostalgico bianco e nero, fino a stravolgere anche i connotati di un selfie.

Ma questo, soprattutto per i più skillati, sicuramente non può bastare, poichè le funzioni sono limitate e da quando l'era del digitale è in pieno sviluppo, chi posta il contenuto più bello anche a livello grafico ha una marcia in più.

Infatti, secondo il 32% dei marketer, coloro i quali si occupano di posizionare e vendere prodotti sul web, l'editing di una foto può far battere la concorrenza molto più anche del solo contenuto scritto che gli si allega. Secondo quesi esperti, infatti, se si vuole crescere sui social vale la pena investire in un'app più professionale e soprattutto vale la pena imparare ad utilizzarla perchè spesso non è un processo del tutto immediato.

Ma prima dell'App di editing foto, cosa devo sapere?

Il mondo delle App abbiamo detto essere sconfinato ma ci sono delle App che si sono fatte conoscere perchè utilizzate anche in ambito business e non solo amatoriale.

Ogni app ha sviluppato una propria identità, andando quindi a sopperire a determinate esigenze piuttosto che altre. Alcune App sono gratuite mentre altre a pagamento, altre ancora presentano delle features gratuite mentre altre riscattabili tramite pagamento di un abbonamento. Quindi già questa distinzione ci fa capire quando effettivamente deve per noi essere importante l'uso della fotografia sui social.

Inutile acquistare un'app o un abbonamento ad un servizio in-app se non si conoscono le regole base della fotografia.

Imparare a "giocare", anche con foto banali, sull'editor di Instagram o di altre app più base, può darci le prime nozioni importanti per fare il salto di qualità

Che sia raddrizzare una foto venuta un po' storta, bilanciare il bianco, rendere più "calda" o "fredda" una foto, ci può far capire anche i nostri gusti estetici. 

Ma anche l'uso delle ombre, della luce e l'aumento della nitidezza possono fare una grandissima differenza.

Migliorare quindi la tecnica fotografica tramite smartphone è fondamentale: infatti, anche se le impostazioni a differenza di una reflex possono essere automatiche, ciò non vuol dire che siano sempre quelle giuste e dopo aver giocato un po' con le impostazioni, si può passare in maniera più consapevole all'editing grafico di una foto.

Un'App di editing foto per ogni esigenza: qual è la tua?

Abbiamo detto che le app sono migliaia e possono variare a seconda non solo del sistema operativo ma anche dalle nostre esigenze.

Una delle più popolari è sicuramente Snapseed di Google. La sua icona con fogliolina verde compare sempre tra le prime negli store quando si cercano app di fotografia. Questa prima app è gratis e presente sia per iOS che Android ma nonostante sia gratis richiede già delle competenze di editing un po' avanzate su un dispositivo mobile, nulla comunque che con un po' di pazienza e qualche tutorial non si possa imparare.

Questa app mette a disposizione vari filtri preset; con filtri preset si intendono delle opzioni automatiche tra cui scegliere e con cui l'app fa tutto in maniera automatica.

Ma la vera innovazione e potenza di questa app è la possibilità di poter creare un tuo preset personale da zero che potrai usare in tutte le tue foto, così da rendere il tuo feed di Instagram assolutamente unico, uniforme e riconoscibile.

Dispone ovviamente di altri classici strumenti come ritaglia, ruota, testo, calibra immagine, correzione e nitidezza ma ha una opzione in più.

L'opzione "precision masking" permette di modificare la profondità di campo delle foto, utile per chi vuole rendere più sfocato lo sfondo e mettere in risalto il soggetto principale.

Inoltre, abbiamo la "regolazione selettiva" che permettere di selezionare un'area precisa della foto per regolare solo lì alcuni parametri come luminosità, contrasto e saturazione.

Poi possiamo avere app più classiche come VSCO. Anche questa si presenta come gratuita e disponibile per i maggiori sistemi operativi smartphone ed è più adatta a chi vuole rimanere sui filtri e le opzioni più classiche.

Successivamente passiamo a delle app più particolari, più "artistiche". Un esempio è sicuramente Prisma, gratuita anch'essa, permette di trasformare le proprie foto in vere e proprie opere d'arte, quadri e dipinti artistici. Questa opzione è già spesso presente in tante app ma con scarsissimi risultati. Prisma invece ha risolto questo problema.

La maggior parte dei filtri è gratuita ma come abbiamo detto, in questo caso troviamo anche filtri speciali con pagamento in-app che una volta acquistati sono sempre disponibili all'utilizzo. 

Se sei invece un amante del cibo o del food blogging non puoi non avere Foodie

Questa app gratuita è nata esattamente per far risaltare i nostri piatti e per creare delle foto che lascino la sensazione a chi le guarda di aver provato la nostra stessa esperienza culinaria.

Nonostante l'editor sia abbastanza simile a quello più conosciuto di Instagram, il vero punto di forza è quello di aver creato un app con filtri fatti appositamente per far risaltare il cibo.

Adesso passiamo invece ad un nome che per chi ha già dimestichezza con il computer non risulterà affatto nuovo.

Adobe, infatti, è sbarcato anche su smartphone portando più di una app per l'editing foto, tra le altre.

Adobe è una certezza con una tradizione già consolidata nel digitale ma che nello smartphone trova espressione con Adobe Photoshop Express in cui ritroviamo i cari strumenti di Photoshop ottimizzati per essere utilizzate su uno schermo touch e Adobe Photoshop Lightroom CC di cui abbiamo anche in questo caso una versione desktop per pc ma grazie alla sua app per smartphone ci dà l'accesso a strumenti molto professionali per elaborare file RAW, il formato immagine di più alta qualità utilizzato dai fotografi professionisti.

La scelta degli strumenti non è sconfinata come per altre app ma quelli che ci sono, sono studiati alla perfezione per ridare la migliore qualità possibile.

Poi abbiamo due altre app per concludere la nostra piccola guida all'editing fotografico.

Abbiamo detto che non sempre vogliamo solo modificare una foto, ma possiamo voler creare collage o manifesti.

Per queste esigenze ci vengono in soccorso app come LiveCollage e Canva.

Molte app danno la possibilità di creare collage ma che spesso risultano poco attraenti e statici, LiveCollage non è così. Presenta migliaia di layout e sfondi interessanti per rendere il tuo collage quanto più armonico ed esteticamente affascinante .

Canva invece è un piccolo tesoro nascosto per chi non vuole limitarsi a pubblicare delle foto ma a creare vere e proprie grafiche.

Canva nasce come sito internet free, con migliaia di proposte anche per creare curriculum vitae e presentazioni, ma esiste anche un app per smartphone che ci mostra appena vi si accede una ottimizzazione incredibile per quelli che sono i maggiori social conosciuti. In alto, infatti, troviamo già i formati che serve rispettare e in cui possiamo inserire le nostre foto se vogliamo fare storie di Instagram o Facebook oppure se vogliamo una nuova foto di copertina per Facebook e tanto altro.

Canva risulta uno strumento fondamentale per chi si occupa di social poichè al suo interno ti guida già nella creazione di contenuti che anche solo a livello dimensionale sono ottimizzati al meglio.

Inoltre, presenta anche template utilizzabili per qualsiasi occasione, ma anche la possibilità di aggiungere testi, animazioni, adesivi, soprattutto se dobbiamo creare storie Instagram che possano riportare ad un post del nostro feed.

Se vogliamo vedere le potenzialità di alcune app per smartphone, anche diverse rispetto a quelle nominate in questo articolo, ci affidiamo ad un video Youtube di Tuttoandroid proprio su questo argomento.

In conclusione, il mondo delle app è immenso e ognuno deve trovare la propria dimensione in tutte queste opportunità. Se siete alla ricerca di un app che sia semplice al punto da cliccare un tasto e avere una foto perfetta, non la troverete. 

Ogni app ha le sue caratteristiche e vanno studiate bene e approfondite per avere la migliore padronanza possibile degli strumenti. I tutorial su internet sono infiniti e conoscere le potenzialità delle app che abbiamo nei nostri smartphone oggi è fondamentale.