Continua il nostro viaggio nell’incredibile quanto variegato mondo delle Startup. Dopo aver offerto una definizione del termine “startup” e analizzato alcuni degli elementi che permettono di distinguere una startup da una piccola impresa, ci concentriamo oggi sulle migliori startup italiane, quelle aziende che con i loro prodotti o servizi sono riuscite a innovare il mercato e a conquistarlo.

Team composti da giovani ragazze e ragazzi che hanno saputo portare il talento italiano in tutto il mondo e che vantano, adesso, alcune delle piattaforme e degli strumenti più utilizzati e popolari al mondo. 

Nell’illustrare le dieci migliori startup italiane del momento, si è fatto riferimento alla classifica realizzata da “Startup Ranking”, una società che fornisce alle startup informazioni sulle loro metriche e statistiche.

La nostra missione è scoprire, classificare e promuovere startup da tutto il mondo. […] Il nostro obiettivo principale consiste nel contribuire all'esposizione digitale e allo sviluppo delle startup, con servizi che le aiutino a ottenere visibilità globale, migliorare il posizionamento organico nei motori di ricerca (SEO) e trasformare i dati in decisioni strategiche”, si legge sul sito Web ufficiale. 

La classifica si basa sul punteggio SR ottenuto da ciascuna startup, un valore numerico compreso tra zero e centomila e che riflette la rilevanza dell’azienda su Internet e la sua influenza sui Social. Pertanto, il punteggio è stato calcolato tenendo conto della SR Web e della SR Social.

La SR Web riflette l’importanza di una startup su Internet e il suo valore viene determinato da una serie di fattori, tra cui:

  • Numero e qualità delle pagine Web che si collegano a una pagina Web principale;
  • Distribuzione di link interni;
  • Numero e qualità dei link esterni;
  • Fattori SEO on-page come il contenuto di una pagina (che dovrebbe essere correlato al titolo della pagina); il tag del titolo (pensato per essere una descrizione accurata e concisa del contenuto di una pagina); e l’URL; 
  • Numero di visite stimate e visitatori unici al sito Web della startup;
  • Numero di visualizzazioni di pagina e visualizzazioni di pagina stimate per visita al sito Web di avvio;
  • Media stimata della durata della visita;

Maggiore è il numero e la qualità di questi fattori, maggiore è la SR Web.

Come si potrebbe facilmente intuire - arrivati a questo punto - la SR Social riflette l’influenza di una startup suo Social. Anche in questo caso il valore numerico di questo indice, che ricordiamo essere compreso tra zero e centomila, viene determinato da una serie di fattori. Questi comprendono:

  • Coinvolgimento su Facebook (espresso in numero di like alla pagina e ai post, nonché numero di commenti e condivisione dei post);
  • Coinvolgimento su Twitter (espresso in numero di follower, numero e qualità dei retweet, numero di “preferiti” per tweet).

In futuro la SR Social terrà conto anche di altri fattori, nonché delle attività delle startup su altri canali come LinkedIn, Pinterest, Instagram e YouTube. 

Le migliori startup italiane, Rebrandly

Rebrandly occupa la prima posizione della classifica italiana, ma rientra anche tra le prime migliori cinquanta startup al mondo, posizionandosi al trentesimo posto. L’azienda è stata fondata nel luglio 2015 e offre, oggi, uno degli strumenti preferiti da privati e non per creare e gestire link online

Rebrandly, infatti, con il suo tool offre ad aziende e privati la possibilità di apporre un marchio e abbreviare e personalizzare i link da condividere, magari inserendo un nome di dominio specifico che può essere facilmente ricordato, nonché di monitorare i link così generati.

“Dietro ogni informazione preziosa che condividi online, c'è un link. Ognuno di questi collegamenti è una risorsa per la tua azienda, quindi perché mettere sotto i riflettori il nome di un altro marchio?”

I link brandizzati aiutano anche le aziende ad aumentare la consapevolezza e la fiducia del marchio (aumento del CTR fino al 39%), ma anche la pronunciabilità e la memoria.

Le migliori startup italiane, Iubenda

Tanto le applicazioni quanto i siti Web sono obbligati dalle principali legislazioni internazionali a predisporre e render nota una “Privacy Policy” che informi l’utente circa la natura dei dati raccolti, le finalità del trattamento ed eventuali servizi di terze parti con i quali tali dati vengono condivisi. 

Iubenda offre un pratico strumento che genera una Privacy Policy personalizzata e allineata alle principali normative internazionali, attingendo da un database di oltre millecinquecento clausole già pronte, rendendola disponibile in otto lingue e redatta da un team legale internazionale.

Iubenda offre aggiornamenti automatici della Privacy Policy qualora la legge dovesse cambiare e una dashboard per la gestione e la modifica del testo. La policy così generata può poi essere facilmente integrata all’interno del proprio sito Web o applicazione utilizzando uno dei widget di Iubenda o tramite JS o API. 

Le migliori startup italiane, Italist

Italist è il più grande marketplace italiano dove acquistare scarpe, capi d’abbigliamento e accessori di oltre settanta tra le più belle e importanti boutique italiane di lusso a un prezzo ridotto rispetto a quello del mercato. 

Alcuni brand di lusso comprendono Balenciaga, Bottega Veneta, Celine, Givenchy, Gucci, Missoni, Prada, ma non mancano marchi cult come MSGM, Isabel Marant e Kenzo. 

Italist offre anche un originale servizio di digital personal shopper che suggerisce capi e accessori da acquistare in base ai trend del momento e il proprio stile. Italist è stata fondata nel novembre 2012 e ha vinto il premio U-Start come migliore startup d’Europa alla U-Start Conference 2014.

Le migliori startup italiane, Ludwig

Ludwig è un innovativo motore di ricerca linguistica pensato per potenzia la scrittura in inglese e sciogliere ogni dubbio. Questo strumento permette di cercare frasi contestualizzate, ottenendo esempi pratici, definizioni e sinonimi, aiutando l’utente a trasformare ogni sua idea in testi ben scritti.

“Immagina Ludwig come un gigantesco dizionario di frasi corrette (provenienti da fonti affidabili) accoppiato con un potente algoritmo di ricerca proprietario ottimizzato per le ricerche linguistiche”.

Quando digiti una parola o una frase in inglese, Ludwig restituisce esempi contestualizzati presi da fonti affidabili come il New York Times, The Guardian, Science, documenti inglesi ben scritti, ecc. Ludwig permette di: cercare una frase nei migliori contesti; tradurre in inglese in modo intelligente; ottenere definizioni e sinonimi di qualsiasi termine in inglese; confrontare due frasi; scoprire qual è la parola mancante; parafrasare; confrontare fino a sei termini, scegliendo quello più adatto per la propria frase; ordinare un gruppo di parole. 

Le migliori startup italiane, SplitShire

SplitShire è una piattaforma che mette a disposizioni di privati e aziende una serie di immagini e video gratuiti da utilizzare a fini commerciali e non.

“Nel nome SplitShire è nascosta la filosofia che ha dato vita al progetto”, si legge sul sito Web ufficiale. “L'idea alla base del concept è la simbiosi di due parole. Dove “shire” rappresenta la contea, un ambiente chiuso, per pochi, in questo caso legato al diritto d'autore e “split” che rappresenta la condivisione di un pezzo di questa contea con tutti”.

SplitShire ha registrato oltre due milioni di download e sei milioni di pagine visualizzate, è una delle fonti preferite da designer, blogger, creatori di siti Web, aziende e “guru” del Social Marketing dalle quali attingere ottimi contenuti da personalizzare e pubblicare sui propri canali. 

“Ho creato SplitShire con il semplice scopo di dare vita a fotografie che sarebbero finite nel dimenticatoio senza alcuna utilità. Ho iniziato caricando le prime cento foto ad alta risoluzione che gli utenti avrebbero potuto scaricare e utilizzare liberamente per scopi personali e commerciali. Ora, queste fotografie, che in precedenza vivevano negli angoli più bui del disco rigido, vivono su siti Web come Huffington Post, CNN, copertine di libri, riviste e migliaia di siti Web/blog.”

Le migliori startup italiane, GamePix

GamePix è tra le più diffuse piattaforme di giochi online, che ospita sia giochi casuali che avventure più complesse e che richiedono molte ore per essere portate a termine. 

Il catalogo GamePix è in continuo aggiornamento e conta oggi oltre mille titoli che possono essere eseguiti liberamente e su un qualsiasi dispositivo o browser. Dallo smartphone al tablet, dal laptop al PC fisso al Chromebook: nessun gioco richiede di essere scaricato e installato, è già tutto pronto per essere avviato.

Il tutto viene offerto gratuitamente e in modo sicuro. Tra i giochi presenti su GamePix ci sono grandi classici come Minecraft e Krunker, nonché avventure come Fireboy and Watergirl e Little Alchemy. 

Le migliori startup italiane, Flazio

Flazio è un innovativo Visual CMS (Content Management System), che consente a proprietari di piccole imprese, professionisti e designer di creare e gestire il proprio sito web con estrema facilità

Il progetto si basa su un'interfaccia visiva semplicissima: l'editing avviene totalmente attraverso la GUI, ottenendo un feedback visivo in tempo reale delle operazioni subito dopo che sono state eseguite. Flazio pone l'esperienza dell'utente al centro della sua piattaforma, rendendo possibile anche per un principiante eseguire le operazioni più comuni (aggiungere, eliminare e modificare testo, immagini, pagine e altro).

Flazio, inoltre, mette a disposizione dell’utente migliaia di template gratuiti che possono poi essere personalizzati a proprio piacimento. L’innovativo sistema “Drag&Drop” velocizza e semplifica l’intero processo di costruzione di un sito Web, grazie a un più semplice meccanismo di “aggiungi e trascina” degli elementi. 

Infine, ma non meno importante, Flazio assegna a ciascun utente un assistente personale che lo guiderà verso la creazione del sito Web e la crescita della sua attività online. 

Le migliori startup italiane, SEO Tester Online

SEO Tester Online è la prima piattaforma italiana che aiuta le aziende a fare business su Google e altri motori di ricerca. Questa non è semplicemente una piattaforma di analisi SEO. Piuttosto, SEO Tester Online vuole proporsi come piattaforma “solution-oriented”, progettata per spingersi oltre l’analisi di dati e al suggerimento proattivo di soluzioni e best practice contestualizzate.

La piattaforma offre sei strumenti per la SEO e il web marketing: il SEO Checker, ovvero un tool per l’analisi SEO online di una pagina web; Keyword explorer, uno strumento per confrontare parole chiave; SEO Spider, lo strumento più efficace per effettuare un SEO Audit; SEO Editor, l’assistente editoriale per scrivere contenuti ottimizzati; Copy Metrics, che permette di analizzare e ottimizzare articoli per i motori di ricerca o di studiare quelli della concorrenza; e Lead Generation Tool, lo strumento che permette di creare campagne per raccogliere contatti e ottenere potenziali clienti.

Le migliori startup italiane, ProntoPro

ProntoPro è un portale che mette in contatto professionisti e utenti. Questi ultimi, se hanno bisogno di una prestazione e sono alla ricerca di un professionista, possono accedere alla piattaforma per ottenere preventivi personalizzati e scegliere quello più adatto alle proprie esigenze. 

Il preventivo permette anche di accedere al profilo del professionista e leggerne le recensioni lasciate da altri clienti, nonché vedere le immagini dei lavori eseguiti e accedere ai contatti e alle informazioni personali. 

Le migliori startup italiane, Desall

Ultima delle dieci migliori startup italiane secondo “Startup Ranking” è Desall, società che si occupa della fornitura di servizi digitali dedicati all’innovazione e al design partecipativo. 

Desall sfrutta il potenziale dell'innovazione aperta attraverso una piattaforma digitale e una comunità internazionale. Le competenze, le esperienze e i background diversificati dei utenti della community permettono di ottenere un maggior numero di soluzioni sviluppate con un approccio "fuori dagli schemi".

Desall è stato lanciato nell'agosto 2012 da Davide Scomparin (CEO e fondatore dell'azienda), giovane designer trevigiano, laureato all'università IUAV di Venezia. La sede è attualmente a Quarto D'Altino (Venezia).