Onlyfans è una piattaforma che permette ai creator di guadagnare per mezzo di un abbonamento sottoscritto dagli utenti. Dunque i creatori di contenuti possono pubblicare foto, video o dirette streaming e trasmetterle per i propri iscritti. 

Molte sono le persone che hanno deciso di guadagnare online servendosi di questo canale

Nonostante ciò restano numerosi i pregiudizi. Infatti, come accade sempre alla nascita di un nuovo media o di una nuova piattaforma, vi è uno scetticismo iniziale legato ad alcuni pregiudizi.

Uno dei pregiudizi principali risiede nel fatto che Onlyfans presenta regole meno rigide per i contenuti più erotici e di conseguenza l’intero social viene etichettato come spinto. Tuttavia, per capire come funziona Onlyfans, è bene ricordare che, come stabilito dai termini del servizio, chiunque si può iscrivere a patto che sia maggiorenne

Prima di capire come funziona, cos’è Onlyfans?

Proviamo a fare chiarezza fin dal principio. In caso contrario non avrebbe senso spiegare come funziona Onlyfans.

Onlyfans è un social network creato da Tim Stokely nel 2016, dunque in tempi relativamente recenti. Esso nasce come un portale dove i creator possono proporre i loro contenuti a degli utenti disposti a pagare per visualizzarli.

Capiamo come funziona Onlyfans, oltre ai pregiudizi

Come affermato in precedenza, Onlyfans spesso risulta associato ai contenuti per adulti. Questo accade perché non vi è alcuna censura sui contenuti pubblicati, fatta ovviamente eccezione per quelli considerati illegali.

Tuttavia il social non si ferma a questo.

Infatti, sono molte le attività che possono guadagnare con Onlyfans. Infatti, tra gli account più redditizi troviamo quelli dedicati alla moda e allo sport. Ma non solo, non è raro imbattersi in account di viaggi, bricolage e molto altro ancora. 

Coloro che lavorano su Onlyfans possono essere denominati content creator. Questa professione è definita da Cultadv.com come:

Qualcuno che crea contenuti accattivanti per le aziende o per i brand.

Non è raro trovare numerosi creator che si dedicano a viaggi e attività sportive, successivamente condivisi anche sul canale ufficiale Twitter di Onlyfans.

Insomma, chiunque possieda una grande quantità di followers può capire come funziona ed utilizzare Onlyfans per monetizzare da esso. In questo modo il creator potrà farsi pagare per contenuti simili a quelli che posta su altri social, come TikTokInstagram o Youtube, a patto che vi sia una qualità migliore.

Come afferma anche Tori Whodat, cantante rap di Memphis, Onlyfans paga per essere sé stessi:

What I appreciate most about OnlyFans are the various features that allow you to connect with your following in a more intimate manner compared to social media. I monetize my creativity and get paid to be myself.

Per molti Onlyfans è uno svago, o un modo per arrotondare. Per molti altri sta diventando un vero e proprio lavoro a tempo pieno. Da ciò derivano ovviamente degli obblighi fiscali che verranno spiegati in seguito più nel dettaglio.

Ma come funziona nella realtà Onlyfans?

La piattaforma è molto semplice da utilizzare, dunque capire come funziona Onlyfans non è difficile. L’account può essere creato gratuitamente, ma per visualizzare i contenuti di un creator sarà necessario abbonarsi al suo canale, attraverso una formula mensile o annuale. Ovviamente, quando viene scelta la formula annuale è presente un piccolo sconto.

Il prezzo non è univoco, ma viene stabilito dal creatore di contenuti che decide quanto sarà giusto richiedere per consentire l’accesso alle sue pubblicazioni.

Non sempre il materiale viene condiviso con gli utenti dietro un pagamento. Infatti esistono account che non richiedono nessuna somma di denaro per pubblicare i propri contenuti.

Tuttavia se sei un utente che vuole visionare contenuti altrui, ma non vuoi spendere soldi, Onlyfans non è la piattaforma che fa al caso tuo. Onlyfans nasce infatti con l’obiettivo di far guadagnare i creator dei contenuti, di conseguenza quasi la totalità di essi chiederà un compenso per sbloccarli. 

La piattaforma offre inoltre la possibilità di condividere, dietro pagamento di un prezzo, contenuti in chat privata

Per quanto riguarda la gestione dei pagamenti, ci pensa Onlyfans. Come funziona il pagamento su Onlyfans? Semplice. La piattaforma trattiene una percentuale su ogni guadagno del creator pari al 20% del prezzo dell'abbonamento, sia mensile che annuale. 

Come creare un account su Onlyfans?

Dopo aver capito come funziona Onlyfans, vediamo come creare il proprio account sulla piattaforma. Infatti, per accedere ai contenuti sarà necessario creare un account sul portale.

L’iscrizione ad Onlyfans è gratuita, così come il download dell’App, che è disponibile sia per iOS che per Android.

Potrai creare il tuo account su Onlyfans accedendo dai dati di Twitter (attraverso il pulsante Accedi con Twitter), Google (attraverso il pulsante Accedi con Google) oppure registrandoti tramite email e password. Successivamente dovrai dimostrare di non essere un robot e verificare la mail, proprio come avviene per altri social network.

Potrai poi scegliere che tipologia di account attivare. Le opzioni sono due:

  • Account fan, ossia un utente che si iscrive per visualizzare contenuti dei creator. In questo caso l’utente non potrà pubblicare i suoi contenuti.
  • Account creator, ossia colui che crea il profilo per poter condividere i propri contenuti e guadagnare da essi. Attenzione: nel caso in cui tu sia minorenne non potrai creare questa tipologia di account.

Nel caso dei creator, dopo aver dimostrato di essere maggiorenni, sarà indispensabile inserire un metodo di pagamento. Per fare ciò bisognerà seguire le indicazioni del portale per aggiungere un conto bancario.

In ogni caso, creare un account su Onlyfans è estremamente semplice, sia da desktop che da mobile in quanto la grafica del sito è pensata per ridurre al minimo lo sforzo dell’utente.

Arrivati a questo punto il portale richiede di inserire una biografia ed un’immagine di copertina. In seguito andranno inserite le informazioni riguardanti il Paese di residenza. 

Se hai capito come utilizzare Onlyfans, avrai sicuramente intuito che è necessario essere maggiorenne nel proprio Paese di residenza per poter pubblicare contenuti.

Ora che sappiamo come funziona, come guadagnare con Onlyfans?

Arriviamo alla domanda che chiunque voglia capire come funziona Onlyfans nella versione creator vuole sapere: come fare soldi con Onlyfans?

Ovviamente il primo step è quello di pubblicare contenuti che potranno essere sbloccati dagli utenti dietro un pagamento. 

Risulta evidente che più i tuoi follower sono disposti a pagare per visionare un tuo contenuto, più è alta la probabilità di guadagnare su Onlyfans.

Dunque sarà più semplice guadagnare per un personaggio famoso, che già detiene un largo bacino di utenti fedeli e interessati. Infatti, non è raro che influencer o tiktoker inizino ad utilizzare Onlyfans per monetizzare dai propri contenuti. 

Ad esempio, Bhad Bhabie, giovane rapper americana, ha guadagnato un milione di dollari in sei ore, battendo il record in precedenza appartenenuto a Bella Throne. E per quelli che ancora sono scettici, questi guadagni sono stati ottenuti senza aver pubblicato nessun contenuto per adulti. 

E se non ho un grande seguito? Come ogni social network, anche su Onlyfans si può crescere. 

Come funziona Onlyfans inizialmente? Una delle strategie più comuni è quella di utilizzare un prezzo basso iniziale o degli sconti, così si invoglieranno gli utenti ad iniziare a seguirci.

Un altro metodo è quello di offrire alcuni contenuti gratuiti, cosicché gli utenti possano valutare se vale la pena o meno di seguirci.

Inoltre ogni account può impostare un costo mensile per l’abbonamento che varia da 4,99$ a 49,99$ al mese.

L’utente medio di Onlyfans non ha altissimi guadagni, anzi. La media si aggira intorno ai $ 180 al mese. Dunque se il tuo obiettivo è quello di lavorare su Onlyfans dovrai, come per ogni altro social network, creare una strategia ben definita ed un piano editoriale. 

In ogni caso la piattaforma di Onlyfans trattiene il 20% dal fatturato mensile o annuale del creator. Questo sarà il costo per coprire le spese di gestione del profilo e dell’App.

Dunque su un guadagno di 100 euro, la piattaforma tratterrà il 20%, pari a 20 euro. Di conseguenza il vostro guadagno netto sarà di 80 euro.

Infine, dobbiamo ricordare che si possono ricevere delle mance dai propri seguaci, che possono incrementare il guadagno del creator.

In Italia esistono casi di persone che hanno reso Onlyfans il loro lavoro principale. Ovviamente, come per qualsiasi tipologia di guadagno, se vengono superati i 5.000 euro annuali sarà necessario aprire la Partita IVA. In caso contrario, se Onlyfans non è il vostro impiego principale, potrà essere utilizzata la prestazione occasionale.

Nel caso in cui vengano superati i 5.000 euro, oppure l’attività diventi a carattere abituale, sarà necessario aprire la Partita IVA in regime forfettario. In questo caso si lavorerà come liberi professionisti. Per informazioni più dettagliate è sempre consigliabile sentire il proprio commercialista.

Come funziona Onlyfans per la pubblicazione

Vediamo ora come pubblicare contenuti all’interno della piattaforma.

Non dimenticare che si possono condividere contenuti sia sul profilo, sia attraverso chat private. Inoltre la normativa non censura i contenuti, fatta eccezione ovviamente di quelli illegali che istigano all’odio e alla violenza.

Dunque come funziona Onlyfans per la pubblicazione di contenuti? Per prima cosa devi andare sul tuo profilo e poi fare clic su Crea nuovo post. 

All’interno del post potrai inserire del testo, per invogliare gli utenti a visionare il contenuto o per spiegare di cosa si tratta.

Si potrà poi selezionare se si vuole pubblicare una foto oppure un video. Il gioco è fatto. Il post sarà online in pochissimo tempo.

Per quanto riguarda la condivisione di contenuti in chat private, basterà cliccare sull’icona a forma di foto, caricare il file ed inviarlo all’utente.