Postepay digital è la nuova carta prepagata messa a disposizione da Poste Italiane nel circuito Postepay. Questa nuova carta è completamente onlinenon avrà costo di attivazione fino al 31 Dicembre 2021. Così vale la pena dare un'occhiata per capire come funziona e cosa offre.

Come carta prepagata aderente al circuito Postepay, la Postepay digital è una carta prepagata del circuito Mastercard. Non essendo collegata a un conto o a forme di prestito, la carta utilizza solo il denaro effettivamente ricaricato sulla stessa.

Quando questo credito si esaurisce, la carta non è più utilizzabile, almeno fino alla prossima ricarica. Quali sono le caratteristiche tecniche della carta e a chi può servire davvero?

Postepay digital cosa serve

La Postepay digital serve per le operazioni più comuni: pagamenti con POS e online, invio e ricezione bonifici o ricariche ad altre Postepay, ricariche per lo smartphone, accredito dello stipendio, domiciliazione bollette e molto altro.

L'obiettivo è quello di offrire una carta semplice, da usare soprattutto via app. Infatti, la Postepay digital Apple Pay funziona benissimo su iPhone e su sistemi operativi iOS. Vale anche per Android: si effettuano operazioni da smartphone usando Postepay digital Google Play.

Alcune funzioni sono disponibili da subito, per altre si deve fare richiesta. Come si procede?

Postepay digital come farla

La Postepay digital si può richiedere in diverse modalità. Basta sceglierne una. Purtroppo, però, non si può chiedere la Postepay digital per minorenni. Infatti, ci sarà sempre bisogno di un adulto che si intesti la carta prepagata e, al limite, la dia in uso al figlio.

Per ottenere la carta, si può avviare la procedura dall'app di Postepay, oppure chiedendo informazioni a un operatore. Se si sceglie la telefonata dell'operatore, si deve compilare un form per ricevere la chiamata direttamente da Poste Italiane e avviare così la procedura.

Postepay digital non si può richiedere all'ufficio postale, come avviene per le altre carte prepagate del circuito Postepay. Una volta firmato il contratto dall'app, oppure dopo aver confermato all'operatore di voler attivare la carta prepagata di Poste Italiane, si fa il riconoscimento tramite app.

La carta non ha costi di attivazione fino al 31 dicembre 2021. Successivamente, però, avrà un costo di attivazione di 5 euro se si richiede il codice IBAN associato alla carta.

In più, in questa fase si deve scegliere se si vuole la carta fisica o no. Se sì, la Postepay digital arriva a casa. Questa opzione è disponibile solo se si sceglie la carta con IBAN. Anche la carta solo digitale funziona benissimo, ma non si otterrà il supporto fisico.

Postepay digital dove trovo il numero della carta? Se si sceglie la versione digitale, il numero della carta è nell'app. Se si sceglie la carta fisica, il numero si trova sull'app e sulla carta fisica.

Postepay digital carta fisica senza iban: possibile?

Al momento, non è possibile richiedere la Postepay digital senza IBAN come carta fisica. Si può usare tranquillamente come app per smartphone nelle app Postepay, Google Play ed Apple Pay.

Postepay digital come attivarla

Una volta completata la procedura sull'app, non serve altro per attivare la Postepay digital. Se hai scelto la carta fisica con IBAN, però, riceverai una lettera a casa con la carta prepagata all'interno e il codice PIN da utilizzare quando usi la carta fisica. La carta sarà attiva nel momento in cui inserirai il PIN al Postamat.

Come ricaricare Postepay digital

La ricarica della Postepay digital si può fare in diversi modi. La Postepay digital ricarica tabacchino si può fare, ma si deve vedere se l'attività è Puntolis. Si può cercare il tabacchino convenzionato dalla mappa del sito ufficiale Puntolis. In più, queste attività espongono il marchio Postepay e il marchio Puntolis.

Anche chi ha un conto alla Banca Popolare di Milano (BPM) può ricaricare la carta prepagata di Poste Italia direttamente da lì.

Sono valide anche le altre possibilità di ricarica in ufficio postalePostamatsportello bancario aderente ai circuiti internazionali Visa, Visa Electron, Vpay, Mastercard e Maestrodai siti postepay.it e poste.it (servirà PosteID, oppure il Login con indirizzo e-mail e password), app Postepayper telefono al numero 803160, oppure con Ricarica Automatica.

I costi di ricarica dipendono dal metodo utilizzato. La ricarica non ha costi se effettuata da Postepay a Postepay (massimo 25 euro giornalieri), dai siti Postepay.it e Poste.it (massimo 2 e per un importo massimo per singola transazione di 3000 euro) e al Postamat. In tabaccheria, può esserci una commissione massima di 2 euro. Presso sportelli di altre banche, la commissione dipende dalla singola banca. La ricarica massima è di 100 mila euro in totale all'anno.

Postepay digital come prelevare

Postepay digital prelievo: da dove cominciare? Mentre la ricarica si può fare anche senza carta fisica, per prelevare la carta fisica è necessaria. Si può prelevare gratis solo dal Postamat. In ufficio postale, la commissione è di 1 euro. La commissione sale a 2 euro agli sportelli bancari o in tabaccheria. Alcuni circuiti bancari, però, applicano una commissione di 5 euro per il prelievo.

La Postepay digital si può usare anche all'estero, nei Paesi UE ed Extra-UE. Nei Paesi che non aderiscono all'Unione Europea, la commissione è pari all'1,10% di quanto prelevato. Il prelievo massimo giornaliero è di 600 euro. Il prelievo massimo mensile è di 2.500 euro.

Postepay digital come pagare

I pagamenti con Postepay digital non hanno commissioni. L'unica eccezione è quando si fa un pagamento in valuta diversa dall'Euro e si usa l'NFC o il negoziante ha un POS Mastercard/Mastercard PayPass all'estero. Per pagare, si passa lo smartphone e si usa l'NFC. Si possono usare anche le app Postepay, Google Pay ed Apple Pay. Chi sceglie di ottenere la carta fisica, può pagare anche con questa carta come una qualsiasi carta di credito.

Si può spendere al massimo 30 mila euro, a patto di averli già sulla carta. Il limite massimo per i pagamenti è di 3.500 euro al giorno e di 10 mila euro al mese. Questo non vale per gli uffici postali, dove si può pagare fino ai limiti della carta.

Postepay digital costi

La Postepay digital ha costi minimi. Come canone annuo, da pagare solo se si chiede l'IBAN, si tratta di 12 euro all'anno. La prima ricarica si paga 15 euro, perché include anche 3 euro di ricarica sulla carta per il primo utilizzo. La Postepay digital è gratis sempre nella versione digitale e fino al 31 dicembre 2021 per la versione con IBAN (si paga, però, il canone annuo con i 3 euro di prima ricarica). Dopo il 31 dicembre 2021, la carta con IBAN avrà un costo di 5 euro, che si aggiungeranno al canone e alla prima ricarica.

L'emissione del bonifico ha un costo di 1 euro da app. La commissione sale a 3,50 euro se il bonifico si fa in ufficio postale. I costi riguardano l'area SEPA. L'accredito dello stipendio e la domiciliazione delle bollette non prevedono costi. Ci sono commissioni per Postagiro. Per tutte le informazioni sui costi, si può dare un'occhiata al Postepay digital foglio informativo.

Postepay digital o Evolution?

Quale scegliere tra Postepay digital o Evolution? Le due carte sono identiche per la gran parte delle condizioni. La Postepay Evolution, però, parte già come una carta prepagata fisica con IBAN ed è più comoda per chi ha un'attività e magari non vuole aprire un conto corrente semplicemente per ricevere dei pagamenti.

La Postepay digital è ottima come prodotto veloce, da utilizzare dallo smartphone, per pagamenti online e da POS. Quindi, per l'uso lavorativo conviene la Postepay Evolution, mentre per le spese personali veloci la Postepay digital (a questo punto senza IBAN) conviene di più.

Entrambe le carte prepagate di Poste Italiane offrono alti standard di sicurezza, con notifica tramite SMS, PIN e modalità di assistenza dedicate.

Postepay digital FAQ

Quando si sceglie la Postepay digital, ci si chiede cosa fare per trovare le informazioni principali (CVV, numero della carta, codice IBAN, ecc.), cosa fare in caso di errore e se è possibile richiedere per la Postepay digital recesso o assistenza dedicata.

Le informazioni principali della carta, con IBAN e non, sono sull'app Postepay dove si è richiesta la carta. Lì si trova tutto, anche il codice CVV. In alternativa, si può dare un'occhiata all'Area Personale sul sito di poste.it. Sempre dall'app e dall'area personale sul sito si possono trovare le informazioni sulla Postepay digital saldo e sulle ultime operazioni effettuate.

L'area personale è a disposizione dopo essersi collegati con e-mail e password, oppure tramite PosteID (se si è richiesto lo SPID da Poste Italiane). In caso di errorefurto o smarrimentoestinzione o recesso, c'è l'assistenza dedicata di Poste.

Il numero del servizio clienti è 800.00.33.22 ed è a disposizione gratis dall'Italia. Dall'estero, invece, il numero da chiamare è +39.02.82.44.33.33 e si paga in base al proprio piano tariffario. La richiesta di recesso si può fare direttamente dall'app Postepay, entro 14 giorni dall'attivazione della carta.

Per la Postepay digital imposta di bollo si paga solo se la giacenza media annua è superiore a 77,40 euro. L'imposta di bollo viene prelevata da Poste Italiane dall'importo presente sulla carta a Gennaio, dopo aver completato i conteggi di saldo e giacenza dell'anno precedente.

Postepay digital conviene?

La Postepay digital è un prodotto innovativo, che permette di gestire tutte le operazioni più comuni via app. Non è l'unico, però. La concorrenza nelle carte prepagate c'è, basti pensare alle carte prepagate con IBAN N26, Paypal e Hype. Oltre a queste, ci sono tutte le carte prepagate bancarie, con e senza IBAN, che possono utilizzare anche i minorenni.

In questo contesto, la Postepay digital conviene se si vuole utilizzare tutti i giorni e soprattutto da smartphone. Infatti, i pagamenti sono gratuiti e non ci sono costi di emissione. Se in un secondo momento, si vuole ottenere anche l'IBAN, c'è sempre la possibilità di farlo.

La carta funziona ovunque senza problemi e aderisce al circuito internazionale Mastercard. Per gestire le spese senza creare ulteriori debiti e senza rivolgersi al circuito delle revolving, è sicuramente comoda. Per iniziare, è un'ottima carta prepagata a tutti gli effetti, anche se viaggia per le vie digitali.

Se, però, si vuole fare qualcosa di più, oppure si ha la necessità di fare o ricevere molti bonifici o molti accrediti, allora conviene di più la Postepay Evolution, oppure una carta di quelle indicate sopra.