Le 4 cause frequenti per cui il robot aspirapolvere non aspira più: cosa fare

Il robot aspirapolvere non aspira più? Ecco cosa fare, partendo dalle 4 cause più frequenti con relativi rimedi più una soluzione per il futuro.

Cosa fare se il robot aspirapolvere non aspira più? Se ti stai ponendo questa domanda, probabilmente temi che questo ingegnoso elettrodomestico, che finora ti ha risparmiato di pulire casa, possa esseri rotto definitivamente.

E anche se ci sono ottimi robot aspirapolvere sotto i 200 euro, si tratta comunque di una spesa consistente.

I robot aspirapolvere sono elettrodomestici davvero fantastici. In piena autonomia possono pulire i pavimenti di casa, liberandoci da polvere, peli degli animali domestici e sporco. Ma come tutti gli elettrodomestici di casa, anche questi piccoli aiutanti possono andare incontro a usura, soprattutto se non abbiamo effettuato le periodiche operazioni di manutenzione e pulizia.

Quando il robot aspirapolvere smette di funzionare, cioè non aspira più, non è detto che vada sostituito.

Ci sono diversi motivi per cui ciò accade. La maggior parte delle volte, ciò è dovuto a 4 cause. Per ognuna di queste, per fortuna, esistono degli ottimi rimedi.

Cosa fare se il robot aspirapolvere non aspira? Le possibili cause

Hai notato problemi al tuo robot aspirapolvere? Ti sembra faccia fatica a rimuovere lo sporco da casa e la polvere resta la tua peggiore nemica? Le cause possono essere diverse e ci sono alcuni aspetti su cui è bene prestare attenzione.

1. Contenitore di raccolta pieno o danneggiato

Per quanto possa sembrare banale, quando il robot aspirapolvere non aspira più, spesso si pensa a tantissimi fattori diversi, senza considerare che il problema può avere origine semplicemente dal contenitore di raccolta pieno.

Se il contenitore è pieno, infatti, l’efficacia di aspirazione viene compromessa. In questo caso, nulla di più semplice: controlla se il contenitore di raccolta è pieno e svuotalo se necessario.

Nel corso dell’operazione, potresti accorgerti che il contenitore è danneggiato. In questi casi, non c’è nient’altro da fare se non sostituirlo con un ricambio compatibile con il modello del tuo robot aspirapolvere.

2. Ventola rotta o danneggiata

Se hai controllato il contenitore di raccolta e l’hai trovato vuoto e non danneggiato, allora probabilmente il problema potrebbe risiedere nella ventola.

Con il tempo – o anche con l’uso improprio del robot aspirapolvere – la ventola può rompersi. Ma come verificarlo? Di norma, la ventola è posizionata nella parte inferiore dell’unità, benché la posizione esatta possa variare da modello a modello.

In ogni caso, dovresti spegnere il robot aspirapolvere e rimuovere il contenitore di raccolta o la parte inferiore dell’unità per accedere alla ventola. Cerca segni evidenti di danni, come crepe, rotture o pezzi mancanti. Potresti anche notare accumuli di polvere o detriti intorno alla ventola. In questi casi, è consigliabile sostituire la ventola con una nuova.

3. Spazzole controrotanti bloccate

Se le due spazzole controrotanti del robot aspirapolvere non girano correttamente, è chiaro che la sua capacità di raccogliere lo sporco e i detriti dal pavimento venga compromessa.

Questo problema può essere causato da vari fattori, tra cui l’accumulo di sporco e detriti intorno alle spazzole, cinghie allentate o rotte, o motori difettosi.

In questi casi, controlla le spazzole manualmente per verificare se girano correttamente. Se così non è, dovresti prima di tutto pulire accuratamente le spazzole e controllare lo stato delle cinghie. Se necessario, sostituisci le cinghie e le spazzole danneggiate: così facendo il robot aspirapolvere dovrebbe tornare a funzionare alla perfezione.

4. Filtri ostruiti o consumati

Questo è il problema più comune del robot aspirapolvere che non aspira: filtri ostruiti o consumati possono compromettere la sua capacità di raccogliere polvere, sporco o peli.

A seconda del modello, i filtri possono essere posizionati nella parte superiore o nella parte inferiore del robot aspirapolvere. Controllane lo stato e, se noti particolari problemi, sostituiscili con filtri nuovi.

Tieni conto che in alcuni modelli i filtri possono essere facilmente rimossi tirandoli via, mentre in altri potrebbero richiedere la rimozione di un coperchio o una serie di viti.

Robot aspirapolvere che non aspira: come eliminare definitivamente il problema

Tutti quelli che abbiamo visto sono i motivi più frequenti per i quali il robot aspirapolvere ha difficoltà ad aspirare. Ma sai che c’è un modo per evitare sin dall’inizio che questi problemi si presentino?

Semplice: bisogna effettuare una corretta manutenzione periodica dell’elettrodomestico. Una manutenzione regolare non solo prolunga la durata del dispositivo, ma migliora anche l’efficacia dell’aspirazione e riduce il rischio di guasti costosi.

In particolare, ricorda sempre di controllare i componenti di cui abbiamo parlato in precedenza – filtri, ventola, spazzole e contenitore di raccolta.

I filtri andrebbero puliti e controllati almeno una volta al mese e sostituiti quando ormai usurati. Per quanto riguarda la ventola e le spazzole, questi componenti dovrebbero essere ispezionati periodicamente per verificare che non siano danneggiate o intasate.

Infine, è importante svuotare il contenitore di raccolta regolarmente per evitare che diventi troppo pieno e ostacoli il flusso d’aria.

Se effettuerai queste operazioni con regolarità, potrai godere appieno della comodità del robot aspirapolvere per molto tempo ed evitare di incappare in guasti che ne renderebbero necessaria la sostituzione.

Se, invece, ormai l’elettrodomestico va sostituito, dai un’occhiata ai migliori robot aspirapolvere per rapporto qualità prezzo.

 

Federica Antignano
Federica Antignano
Aspirante copywriter, classe 1993. Curiosa di SEO, trascorro la maggior parte del mio tempo a scrivere, in ogni sua declinazione. Mi sono diplomata in lingue presso il liceo statale Pasquale Villari di Napoli. Ho inizialmente lavorato in una start up, cominciando a scrivere per vendere e ora continuo ad affinare le mie capacità attraverso corsi e tanti tanti libri sulla pubblicità e sul digital marketing. Con il tempo ho scoperto anche l'interesse verso lo scrivere per informare e questo è il motivo per cui oggi sono felice di far parte del team di redattori di Trend-online.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
769FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate