Secondo quanto riporta Bloomberg, Snapchat vince la gara tra i social network innescata dal blocco dei servizi di Facebook (e Instagram). Lunedì, quando le piattaforme del gruppo di Menlo Park si sono bloccate per sei-sette ore, il social di Snap Inc ha registrato una crescita superiore al 20% del traffico, con milioni di utenti in tutto il mondo finiti in crisi d'astinenza da Facebook. L'altra faccia della medaglia, però, è che la crescita del traffico, inaspettata, ha creato problemi. Molti utenti di Gmail (il servizio di posta elettronica di Google), TikTok e della stessa Snapchat hanno lamentato rallentamenti delle app per il blackout di Facebook, Instagram e WhatsApp, poi risolto nella serata di lunedì.

Snapchat vince grazie al blocco di Facebook. Traffico sale del 20%

Secondo i dati di Sensor Tower, citati da Bloomberg, è stata per la precisione del 23% la crescita del tempo speso sull'app di Snapchat (per sistema operativo Android) rispetto a una settimana prima, quando Facebook e Instagram funzionavano a pieno regime. A beneficiarne sono state comunque ovviamente anche Twitter e TikTok. Non di minore importanza invece il blocco di WhatsApp, con gli utenti della maggiore piattaforma di messaggistica istantanea che lunedì sono migrati in massa su alternative come Telegram e Signal. Pavel Durov, fondatore di Telegram, ha dichiarato che la sua app ha attirato 70 milioni di nuovi utenti e ha registrato nuovi record in termini di attività e iscrizioni. Telegram, nota sempre Sensor Tower, lunedì è stata l'app gratuita più scaricata sull'App Store di Apple in 40 mercati. Signal ha conquistato la vetta solo in Polonia, ma si è piazzata tra le prime dieci in 35 diversi Paesi.

Telegram l'app più scaricata. Snap vince la sfida dei social network

Tornando a Snap, il successo incassato grazie alle disgrazie altrui ha spinto il titolo in rally del 3,06% martedì al Nyse. Facebook ha recuperato un 2,06% al Nasdaq, dopo il crollo del 4,89% con cui aveva iniziato l'ottava, in quello che era stato davvero un lunedì nero per il social network più utilizzato al mondo. "Abbiamo trascorso le ultime 24 ore a discutere su come rafforzare i nostri sistemi contro questo tipo di guasto", ha scritto martedì il fondatore e chief executive Zuckerberg in una nota inviata ai dipendenti citata sempre da Bloomberg. "La preoccupazione più profonda di un'interruzione come questa non è quante persone passano a servizi alternativi o quanti soldi perdiamo ma che cosa significa per le persone che si affidano ai nostri servizi", ha sottolineato.

Snap vince su blocco Facebook ma per i teenager è già primo social

La vittoria di Snap sarà un fuoco di paglia? Un episodio che difficilmente potrà ripetersi? Forse ma la crescita di Snapchat, senza tanti clamori, prosegue. Soprattutto tra gli utenti più giovani. Secondo il sondaggio semestrale Taking Stock with Teens di Piper Sandler, citato da Yahoo! Finance, in questo autunno 2021 il 35% dei teenager Usa considera Snapchat la migliore piattaforma social. Erano il 31% la scorsa primavera e il 34% nell'autunno 2020. Il sondaggio riguarda 10.000 giovani con un'età media di 15,8 anni. TikTok si è piazzata seconda con un 30% invariato rispetto alla primavera. In terza posizione Instagram con il 22% (era già stata superata anche da TikTok nell'autunno 2020). E Facebook? Solo il 2% dei teenager Usa la considera il social network preferito. (Raffaele Rovati)