Tutti quanto abbiamo sentito parlare dello SPID, l’account unico per accedere a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione. Si tratta di credenziali strettamente personali poiché consentono l’accesso ad informazioni riservate. Rispondiamo ad una domanda pervenuta da un lettore di Trend Online:

“Salve, dal 6 dicembre 2021 entrano in vigore le nuove regole sul Super Green Pass. È possibile scaricarlo con lo SPID collegandosi al sito https://www.dgc.gov.it/web/. Come faccio a richiedere lo SPID? Grazie per la risposta e la cortese attenzione”.

SPID: cos’è?

Lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) è il sistema unico di accesso con identità digitale ai servizi online della Pubblica Amministrazione italiana e dei privati aderenti. Cittadini e imprese possono accedere ai servizi online della PA con un'identità digitale unica che ne permette l'accesso. Con lo SPID si può consultare un fascicolo previdenziale, iscriversi ad un concorso pubblico o scaricare il Super Green Pass. È possibile utilizzare lo SPID da qualsiasi dispositivo: computer, tablet e smartphone ogni volta che si trova il pulsante “Entra con SPID” su un sito o un’app di servizi.

Chi può richiedere lo SPID?

Tutti i cittadini maggiorenni possono attivare SPID rivolgendosi ad uno dei gestori dell’identità digitale riconosciuti da AgID. I cittadini devono essere in possesso di un documento italiano in corso di validità. L’utilizzo di SPID è gratuito, ma è possibile attivarlo scegliendo tra modalità gratuite o a pagamento. Una volta ottenuto non viene riconosciuto e applicato alcun costo. Inoltre, è possibile scegliere il nome utente (username) che può coincidere con l’email. È possibile scegliere anche la password, nel rispetto dei requisiti di sicurezza previsti.

Richiedere lo SPID: a chi rivolgersi?

Per ottenere le tue credenziali SPID è possibile rivolgersi a uno dei gestori di identità (detti identity provider) accreditati dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID). I gestori d’identità sono i seguenti: Aruba PEC SpA, In.Te.S.A. SpA, InfoCert SpA, Lepida ScpA, Namirial SpA, Poste Italiane SpA, Register SpA, Sielte SpA e TI Trust Technologies Srl. 

Richiedere lo SPID: quali documenti servono?

Per richiedere lo SPID è necessario presentare i seguenti documenti:

  • un documento d’identità in corso di validità, come la carta d’identità, la patente o il passaporto
  • la tessera sanitaria o il codice fiscale
  • lo smartphone che consente di completare il processo di registrazione.

Richiedere lo SPID al tabaccaio/Sisal Point

È possibile richiedere lo SPID recandosi presso uno dei tabaccai del circuito banca 5 o Sisal Point abilitati. Per richiedere lo SPID in tabaccheria bisogna essere in possesso di:

  • un numero di telefono cellulare sul quale poter ricevere il messaggio SMS per validare la registrazione;
  • una casella di posta elettronica alla quale si può accedere facilmente;
  • la tessera sanitaria;
  • un documento d’identità in corso di validità (carta d’identità, passaporto);
  • l’immagine del documento valido.

Con l’app Banca 5 è possibile richiedere l’attivazione dell’identità digitale SPID, fotografare con lo smartphone e caricare sull’app i documenti richiesti. Una volta ricevuto il codice di prenotazione, è possibile recarsi in uno dei punti abilitati Mooney.

Attivare lo SPID: quanto tempo occorre?

È necessario che intercorrano al massimo 48 ore per attivare le credenziali SPID. Questo arco temporale è necessario per verificare che tutti i dati e i documenti siano stati caricati nel modo corretto. Una volta attivato lo SPID si riceverà una email di conferma.

Richiedere lo SPID per rilascio Super Green Pass

Dopo la vaccinazione o un test negativo o la guarigione da Covid-19, il Super Green Pass viene emessa automaticamente in formato digitale. Quando il Super Green Pass sarà disponibile, l’utente riceve un messaggio via SMS o via email che contiene un codice di autenticazione (AUTHCODE). Per richiedere la super certificazione verde, i canali sono:

  • Tessera Sanitaria o documento di identità se non si è iscritti al SSN;
  • Identità digitale (SPID/Cie);
  • Fascicolo sanitario elettronico;
  • App “Immuni”.

In caso non si disponesse di strumenti telematici, è possibile recuperare il super green pass sia in versione digitale che cartacea rivolgendosi al medico o al farmacista.