Spid è l'acronimo di "Sistema Pubblico di Identità Digitale". L'identificazione digitale prevede delle credenziali specifiche per ogni cittadino ovvero il nome utente (o l'email) e la password. Abbiamo già parlato dello Spid in quest'articolo. Oggi ci concentreremo di più sui vari gestori d'identità. 

Queste credenziali sono molto importanti, se non addirittura necessarie, per accedere ai vari servizi presenti in rete oppure come ad esempio del bonus 18app ma tanti altri. Le credenziali Spid hanno iniziato ad essere particolarmente richieste dai cittadini per poter scaricare il Green Pass

Per poter richiedere lo Spid dovete sapere che non ci sono solamente le Poste ma diversi gestori d'identità. Alcuni offrono il servizio gratis mentre altri a pagamento. Ogni gestore ha le proprie regole, i propri costi e le proprie modalità di creazione dell'identità digitale.

Dal momento dunque che sono tutti diversi, vi invitiamo a consultare la pagina web specifica di ognuno di essi in modo tale da verificare quello che risponde meglio alle vostre esigenze. 

Diciamo che solitamente la maggior parte delle persone ha sempre scelto le Poste sia perché è il gestore più conosciuto ma anche perché il servizio è gratuito. O meglio, era. 

Un articolo di ilgiornale.it ci informa infatti che, a partire dal giorno 1 novembre 2021, le Poste continueranno regolarmente ad offrire il servizio di attivazione dello Spid ma tale servizio prevederà il costo di 12 euro.

Dal momento che si è sempre trattato di un servizio che non prevedeva alcun tipo di costo, moltissime persone non si sono trovate d'accordo con questa scelta, sollevando polemiche. 

Prima di disperare però anticipiamo che ci sono ancora delle modalità per richiedere lo Spid gratis: una di queste è la richiesta di attivazione dello Spid alle Poste per via telematica.

Tuttavia, non è l'unica strada. In quest'articolo vedremo proprio quali sono le altre, offerte dai vari gestori d'identità, spiegando quali sono i servizi a pagamento e quali invece quelli gratuiti. 

Prima di presentare dunque i vari gestori d'identità, spieghiamo brevemente che cosa significa "Spid".  

Spid: che cos'è e cosa significa  

Spid (ovvero Sistema Pubblico di Identità Digitale) è composto da delle credenziali che servono per accedere ai siti della Pubblica Amministrazione e dei privati che vi aderiscono. 

Per capire se un sito prevede o meno lo Spid è è facile rendersene conto poiché troverete la dicitura "Entra con SPID". 

Più precisamente, le credenziali che vengono fornite sono:

  • il nome utente (o la propria email)
  • una password  

Dopo aver parlato brevemente del significato del termine "Spid", vediamo quali documenti servono per averlo. 

Spid: quali sono i documenti richiesti 

L'attivazione dell'identità digitale prevede determinati requisiti. 

Per poter avere Spid è necessario innanzitutto essere maggiorenni.

Dovrete poi verificare di essere in possesso di alcuni documenti necessari alla registrazione ovvero:

  • un documento d'identità valido (la carta d'identità, la patente oppure il passaporto)
  • la tessera sanitaria
  • una mail
  • il proprio numero di cellulare

Il passaggio successivo sarà quello di scegliere il gestore d'identità che meglio soddisfa le proprie esigenze in termini di modalità e tempistiche di erogazione del servizio.

Vediamo più nel dettaglio come funziona la creazione dell'identità digitale, se sono sempre previsti dei costi oppure se il procedimento è completamente gratuito. 

Spid: come funziona la creazione dell'identità digitale

I gestori d'identità consentono la creazione dell'identità digitale. Esistono diversi gestori d'identità. Alcuni offrono il servizio gratuitamente mentre altri prevedono il pagamento. 

Eccoli qui sotto elencati:

  • Aruba PEC SpA
  • In.Te.S.A. SpA
  • InfoCert SpA
  • Lepida ScpA
  • Namirial SpA
  • Poste Italiane SpA
  • Register SpA
  • Sielte SpA
  • TI Trust Technologies Srl

Nonostante il servizio offerto da alcuni gestori d'identità preveda un costo, l'uso di Spid è gratis per tutti. In caso di problemi con le proprie credenziali è opportuno contattare il gestore d'identità. 

Precisiamo che non esistono gestori completamente gratuiti o completamente a pagamento poiché il tutto dipende dal tipo di servizio che si sta cercando. Nel caso infatti di un'attivazione di Spid, per così dire, "standard", spesso il servizio che viene erogato dai vari gestori d'identità è gratuito.

Nel caso in cui invece abbiate bisogno di maggiore sicurezza dei vostri dati oppure se dovete utilizzare Spid per il lavoro, i servizi di attivazione richiederanno un costo. Questo perché chiaramente si tratta di funzioni avanzate e specifiche che tutelano maggiormente i propri dati e in alcuni casi forniscono dei servizi o delle prestazioni in più. 

Facciamo dunque una breve carrellata presentando i vari gestori e quali servizi offrono. Nel caso di maggiori informazioni troverete il link della pagina del sito alla quale fare riferimento. 

Vediamo adesso quali di questi gestori sono gratuiti e quali invece sono a pagamento. 

Spid: quali sono i gestori d'identità 

In questo paragrafo parleremo nello specifico dei diversi gestori d'identità e di quali sono i servizi gratuiti e/o a pagamento che offrono per la creazione dell'identità digitale. 

Nel caso di Aruba, ad esempio, il servizio è gratuito se si è in possesso della Firma Digitale, TS-CNS oppure CIE 3.0. Nel caso in cui invece vogliate aumentare la sicurezza delle vostre credenziali, Aruba offre un servizio specifico però a pagamento. Per maggiori informazioni, vi invitiamo a consultare il sito web di Aruba

Per quanto riguarda invece InfoCert SpA anche in questo caso l'attivazione di Spid è gratuita. Nel caso in cui invece abbiate bisogno di utilizzare Spid per lavoro, InfoCert Spa offre un servizio specifico a pagamento. Per maggiori informazioni, vi invitiamo a consultare il sito web di InfoCert

Per Lepida sono previsti due servizi: quello gratuito e quello a pagamento. Si può ottenere lo Spid gratuitamente tramite Lepida tramite le seguenti modalità:

  • con firma digitale
  • con la smartcard
  • andando di persona presso gli sportelli
  • con registrazione audio/video e il bonifico simbolico 
  • con CIE 3.0

Lepida mette inoltre a disposizione anche un servizio dal costo di 15 euro più IVA che consente di effettuare il processo di riconoscimento da remoto grazie all'utilizzo di una webcam. Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare il sito web di Lepida.

Il gestore Namirial invece prevede tre tipologie di servizio, uno gratuito e due a pagamento. Si può attivare il proprio Spid gratuitamente se si hanno CIE/CNS con PIN e lettore smart card oppure un certificato di firma digitale.

Namirial consente l'attivazione di Spid h24 anche nei weekend. In questo caso, bisogna avere una connessione internet e la webcam poiché il processo di attivazione avverrà grazie all'identificazione del richiedente tramite la webcam. Questo servizio costa 19,90 euro più IVA.

Il terzo servizio costa 35 euro più IVA e riguarda l'attivazione dello Spid in ambito professionale. Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare il sito web di Namirial.

SielteID offre invece un servizio gratuito. SielteID dura due anni e, una volta terminato il periodo di validità, si può rinnovare. Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare il sito web di SielteID.

Si può ottenere Spid anche tramite SpidItalia che offre due servizi, entrambi a pagamento: per i privati è previsto il riconoscimento via webcam e il costo è di 49 euro all'anno. Nel caso in cui si richieda Spid per uso professionale, il costo è di 35 euro all'anno. Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare il sito web di SpidItalia. 

Anche IntesaID e TIMid offrono il servizio di creazione dell'identità digitale. 

Dopo aver parlato più nello specifico dei diversi gestori e dei servizi che offrono, parliamo adesso dei tre livelli di sicurezza di Spid. 

Spid: quali sono i tre livelli di sicurezza

Spid presenta tre livelli di sicurezza divisi in 1, 2 e 3. Il livello di sicurezza viene scelto al momento della domanda a seconda delle proprie esigenze. Chiaramente, più il numero è alto e maggiore è la sicurezza che viene garantita. 

Prima di creare Spid è importante dunque chiedersi quale utilizzo ne dobbiamo fare. Ad esempio, se utilizziamo Spid in ambito professionale, è necessario scegliere un livello di sicurezza più alto. 

Il primo livello è quello più semplice che permette l'accesso digitando il nome utente e la password. 

Il secondo livello prevede il nome utente, la password e il codice denominato OTP, ovvero una password temporanea che deve essere inserita per poter fare l'accesso. Oltre al codice OTP, il secondo livello prevede anche l'uso dell'applicazione. 

Il terzo livello invece, oltre alle normali credenziali Spid si avvale anche di altri sistemi di sicurezza più potenti come ad esempio le smart card che vengono create dal gestore d'identità scelto. 

Dopo aver parlato dei tre livelli di sicurezza, vediamo adesso l'ultima novità in merito all'erogazione di Spid prevista dalle Poste che ha scioccato tutti. 

Spid: si paga alle Poste?

Ultimamente si sta parlando di una notizia che ha fatto molto discutere e che riguarda proprio lo Spid nello specifico. 

Come abbiamo già anticipato nell'introduzione, nel caso in cui si scelga di attivare lo Spid presso uno sportello postale bisognerà pagare la somma di 12 euro a partire dal mese di novembre.

Si tratta di una novità che ha deluso molte persone, poiché il servizio di creazione dell'identità digitale offerto dalle Poste è sempre stato gratuito. 

Dovete sapere però che le Poste prevedono due modalità per ottenere Spid: è possibile recarsi presso gli sportelli fisici oppure effettuare la procedura online. Nel caso in cui si scelga la seconda opzione, non sarà necessario pagare nulla. 

Nonostante fare l'iter online possa sembrare conveniente poiché di fatto non richiede costi, è normale che possa sorgere qualche dubbio durante la procedura.

Se perciò non siete sicuri e temete di perdere troppo tempo, potrebbe essere meglio in questo caso pagare allo sportello per il servizio di attivazione di Spid.