Alla vigilia della presentazione dei risultati del terzo trimestre, Netflix si gode i favori degli analisti di Wall Street, che sono effetto diretto del successo, per certi versi inaspettato, di Squid Game, serie sudcoreana molto dark che è diventata in assoluto la più vista sulla piattaforma di streaming. La trimestrale che verrà annunciata in serata è cruciale, visto che arriva dopo un primo semestre in cui Netflix ha dovuto incassare la crescita più debole dei nuovi abbonati addirittura dal 2013. Eppure è bastata Squid Game a spingere molti analisti a confermare i loro buy sul titolo e ad alzare il target price. Il successo made in Seoul è un forte segnale di come Netflix sia in grado di gestire i problemi produttivi (l'impatto della pandemia di coronavirus è stato durissimo per il settore televisivo e lo si vede in Netflix nel ritardo della nuove stagioni di serie acclamate come Stranger Things), considerando oltre tutto che rispetto a produzione Usa Squid Game è costata "pochissimo": 21 milioni di dollari, meno dell'ultimo show del comico David Chappelle o quanto un paio di episodi di The Crown.

Effetto Squid Game per Netflix, buy grazie al successo della serie

E allora via con le conferme dei buy a Wall Street. Come riporta Barron's, Mark Mahaney, analista di Evercore, ha confermato l'outperform (equivalente al buy) ma anche inserito il titolo nella lista Tactical Outperform. Anche Benjamin Swinburne di Morgan Stanley ha ribadito il suo buy (overweight), alzando il prezzo obiettivo da 650 a 675 dollari, dicendo di attendersi un 2022 "di sana e in accelerazione crescita degli abbonati, grazie alla ricostruita pipeline di contenuti già a partire dal quarto trimestre". John Hodulik, analista di Ubs, ha confermato il buy che da gennaio attribuisce a Netflix aumentando il target price da 620 a 720 dollari. Netflix lunedì ha chiuso in rialzo dell'1,14% (contro il progresso dello 0,84% del Nasdaq), portando a oltre il 22% il suo guadagno da inizio 2021 (appena sopra al 21% dell'S&P 500). Il titolo si è attestato 637,97 dollari e, a sentire gli analisti, ha ampio margine di crescita.

Analisti confermano buy e alzano target price Netflix su Squid Game

Ma com'è stato misurato il successo di Squid Game? Secondo Bloomberg la serie sudcoreana Squid Game a oggi vale almeno 900 milioni di dollari. Valutazione che non è frutto di astrusi calcoli della stessa Bloomberg ma arriva da un documento interno (e riservato) di Netflix. Squid Game è diventata in assoluto la più vista per il pioniere dello streaming video ed è stata vista, ha scritto nel weekend Bloomberg, per almeno due minuti da 132 milioni di utenti nei primi 23 giorni dal lancio. Il precedente record era della serie britannica Bridgerton, con 82 milioni di streaming nei primi 28 giorni. L'89% delle persone che ha iniziato a guardare Squid Game ha completato almeno più di un episodio mentre il 66% l'ha vista interamente, sempre nei primi 23 giorni.

Effetto Squid Game? Netflix lo misura con l'adjusted view share

Sempre Bloomberg, per altro, rivela quale sia la metrica fondamentale per Netflix, che farà dispiacere ai fan più accaniti della piattaforma. Non sono gli utenti affezionati a decretare il reale successo di uno show come Squid Game bensì quelli meno affidabili. Squid Game ha segnato 353 punti nella adjusted view share (Avs), che non misura banalmente il numero di streaming ma il valore degli utenti che hanno visto un programma. Un Avs è già considerato buono sopra a 9-10 punti, quindi è evidente che Squid Game sia un successo senza paragoni. Ma che cosa dice in pratica l'Avs a Netflix? Il numero di utenti che utilizzano la piattaforma in modo saltuario o quelli il cui abbonamento è più recente: i 335 punti di Squid Game significano che la serie sudcoreana è il motivo per cui milioni di utenti hanno deciso di non cancellare il loro abbonamento. E questo è il dato davvero cruciale per Netflix. (Raffaele Rovati)