Il telefono cellulare è ormai il nostro compagno di viaggio quotidiano. Da quando è diventato smartphone, cioè un telefono veloce ed "intelligente", ci facciamo davvero di tutto oltre alle chiamate: navigazione su internet, lavoro, fotografie, giochi, relax, assistenti per la casa e per la vita, perfino i pagamenti e il banking.

Per fortuna, oggi, quasi chiunque può permettersi un buon smartphone: con meno di 200 euro si ha tutto quello che serve per gli affari quotidiani, e si è a posto per qualche annetto.

Ma se la telefonia è riuscita a venire incontro alle nostre esigenze anche economiche, non dimentichiamo che esistono anche smartphone "top" di gamma, e addirittura extralusso!

Quali saranno i telefoni più costosi al mondo? Vediamo una carrellata di modelli per chi è decisamente abbiente, fino ad arrivare a quelli che solo i multimilionari possono permettersi… e naturalmente, per puro lusso.

Gli smartphone più costosi per uso quotidiano

Per la domanda di cui sopra esistono due risposte. La prima prende in considerazione i modelli più costosi, sì, ma comunque pensati per un utilizzo quotidiano del telefono. In questo gruppo, il prezzo elevato è solitamente causato dalla popolarità del marchio e dalle caratteristiche super tecnologiche dello smartphone.

Iniziamo dicendo che ogni singolo anno, ormai, quasi tutti i brand rilasciano un nuovo modello "top di gamma" dal prezzo decisamente poco abbordabile, ma dalle funzionalità eccezionali - questi, per esempio, sono i migliori del momento.

Nel 2022 sono usciti i modelli della linea iPhone 13, tra cui il Pro MAX, con diversi tagli di memoria. Si arriva fino a 1639€ per quello con 512 GB di memoria interna. Costa 1489€ al lancio il più caro di Samsung, ossia Galaxy S22 Ultra sempre da 512 GB. Non scherza neanche OPPO Find X5 Pro, lanciato a 1299€, mentre il Sony Xperia 1 IV costa 1400€ circa. Un ROG Phone da gaming viene sui 1300 euro.

Ma qualche casa di produzione potrebbe giustificarsi dicendo che c'è stata una profonda crisi tra il COVID e la guerra, oltre a una carenza di materie prime fondamentali. E allora che accadeva negli anni precedenti?

È vero che i prezzi medi del 2022 sono un po' più elevati rispetto al passato. Ma nel 2020 iPhone 12 PRO MAX era lanciato agli stessi 1639€ di oggi (Apple mantiene prezzi elevati, ma costanti), mentre un Huawei Mate 40 Pro+ aveva sempre un valore di 1400€ circa. Insomma, non è cambiato granché!

Lo smartphone pieghevole più costoso

Ad alzare ulteriormente le barriere massime ci ha pensato l'avvento dei pieghevoli. Si tratta di smartphone davvero speciali, che tramite sistemi molto tecnologici si possono ripiegare su se stessi pur mantenendo tutte le funzioni degli schermi touch.

I pieghevoli hanno naturalmente dei costi più elevati, ed è difficile trovarne uno a prezzo di listino inferiore ai 1500€. I più "economici" sono stati, all'incirca a quel prezzo, i Samsung Galaxy ZFlip e Honor Magic V. Col passare del tempo, naturalmente, diventano più abbordabili.

Eppure ci sono pieghevoli che hanno superato queste barriere:

  • Servivano circa 2000€ di listino per avere il Samsung Galaxy ZFold del febbraio 2019;

  • Un Sony Xperia Pro al lancio, nell'ottobre 2021, veniva a costare ben 2500€ ("solo" 1800€ per il suo fratello minore, Sony Xperia Pro-I);

  • Il record va probabilmente a Huawei Mate XS, che a marzo 2020 usciva con un prezzo lancio di addirittura 2600€. La casa madre non riuscì ad andare in pari con le vendite, così il modello successivo, XS 2, è stato proposto a 2000€.

Telefoni extralusso: gli smartphone più costosi al mondo

Se volessimo trovare il telefono di uso "quasi comune" più costoso, la risposta sarebbe forse il Vertu Signature Touch del 2015, prezzato circa 8400€. Con questo esempio ci spostiamo su una categoria decisamente diversa: il lusso.

Il Vertu è quasi l'esempio meno lampante. Parte del suo costo esorbitante è dovuto ai materiali di utilizzo, ma quantomeno essi sono stati adoperati per rendere migliore il telefono. Certo, non è propriamente indispensabile possedere uno schermo in zaffiro infrangibile, un rivestimento in puro titanio e uno strato di pelle lavorata a mano.

Ma il Vertu includeva, nel suo "titanico" costo, anche una serie di servizi esclusivi, indubbiamente per ricchi ma comunque usufruibili, come le prenotazioni per eventi o viaggi con i VIP. C'è invece chi si è spinto ben oltre, estendendo il lusso alla pura e sola estetica da sfoggiare, e null'altro.

Parliamo di telefoni letteralmente tempestati di gioielli. Quelli del designer Alessandro Savelli, per esempio, montano Android e… oro, diamanti, cristallo di zaffiro e pelle d'alligatore. Per aggiudicarseli si parte da 40.000€ circa, fino ad arrivare a centinaia di migliaia di euro.

Non vi sembrerà più così tanto quando scoprirete che la Goldvish (che tuttora propone smartphone di lusso da 7000€ a salire) aveva rilasciato nel 2006 un pezzo unico. Si chiamava Goldvish LeMillion, ricoperto di diamanti da 120 carati, dal design al limite dell'inutilizzabile. Fu acquistato in pezzo unico per 1.300.000 dollari.

In cima alla classifica, infine, ci sono degli iPhone modificati con i gioielli più preziosi al mondo. I prezzi schizzano alle stelle in modo incontrollabile, stagliando su diversi milioni di dollari. Il più prezioso in assoluto sembra risultare Falcon SuperNova Pink Diamond iPhone 6 (un nome non facile da ricordare): invece che essere tempestato di piccoli diamanti, ne contiene uno solo – rosa – addirittura intero. Ecco perché gli vale il record assoluto di oltre 95 milioni.