Dopo tante cattive notizie finalmente ne arrivano di buone per Tesla, che segna un recupero del 2,39% giovedì al Nasdaq, ma Ford Motor annuncia il nuovo piano strategico Ford+ e le ruba la scena a Wall Street, chiudendo in rally dell'8,51% al Nyse, sui massimi degli ultimi cinque anni e nella migliore performance dell'S&P 500.

"Sono entusiasta di ciò che Ford+ significa per i nostri clienti. Questa è la nostra più grande opportunità di crescita e creazione di valore da quando Henry Ford aveva lanciato la Model T", Jim Farley, chief executive Ford Motor.

Buone notizie per Tesla ma Ford ruba la scena

Le buone notizie di Tesla sono davvero buone. L'azienda di Palo Alto ha infatti comunicato l'imminente migrazione del sistema di assistenza alla guida su una tecnologia interamente basata su telecamere ottiche. L'abbandono del radar, oggi utilizzato da Tesla insieme alle telecamere ottiche (come fa gran parte della concorrenza), è un segnale di come lo sviluppo del sistema di guida autonoma stia procedendo spedito. "A partire dalle consegne di maggio 2021, Model 3 e Model Y costruite per il mercato nordamericano non sono più dotate di radar. Saranno invece i primi veicoli Tesla a fare affidamento su visione delle telecamere ed elaborazione della rete neurale per Autopilot, Full-Self Driving e alcune funzionalità di sicurezza attiva", si legge sul sito di Tesla.

Tesla sarà la prima ad avere la vera guida autonoma?

Autopilot e il nome del sistema base di Tesla per le funzioni di driver-assistance. Full-Self Driving (Fsd) è invece una versione più avanzata disponibile come optional al prezzo di 10.000 dollari. Se negli ultimi tempi la lunga lista di cattive quando non pessime notizie aveva messo in dubbio il buy per Tesla, che ha subìto un netto sell-off al Nasdaq, questo annuncio è sicuramente linfa vitale per la performance in Borsa. Come nota Barron's, infatti, nel lungo periodo è assai probabile che il titolo della casa automobilistica che prima riesca a offrire una vera guida autonoma decolli. E molti analisti non hanno dubbi sul fatto che questa casa automobilistica sarà Tesla anche se le nuove funzioni, va sottolineato, richiedono ancora la presenza di un umano dietro al volante.

Ford accelera gli investimenti nei veicoli elettrici

Buone notizie per Tesla, dunque, ma è Ford Motor a rubare la scena a Wall Street. Il titolo del colosso di Dearborn è infatti volato sui massimi degli ultimi cinque anni grazie all'annuncio dell'incremento da 22 a 30 miliardi di dollari per i piani d'investimento al 2025 per lo sviluppo di vetture elettriche. Non solo. Ford ha anche dichiarato di avere ricevuto 70.000 prenotazioni per l'F-150 Lightning da quando il 19 maggio scorso è stata introdotta la versione elettrica del pick-up più venduto in Usa. Il gruppo automobilistico Usa ha anche detto di prevedere che per il 2030 il 40% delle sue vendite saranno di veicoli elettrici.

(Raffaele Rovati)