Dal 1 Novembre 2021 WhatsApp smetterà di funzionare su alcuni smartphone e alcuni sistemi operativi. Si tratta, ovviamente, di sistemi operativi e di telefoni obsoleti, presenti attualmente in minima parte sul mercato.

Per poter utilizzare WhatsApp, infatti, dal primo novembre ci sarà bisogno di avere un sistema operativo pari almeno ad Android 4.1, iOS 10 e KaiOS 2.5.1.

L'app di messaggistica più famosa al mondo smetterà di funzionare anche sugli iPhone con jailbreak, indipendentemente dalla versione di iOS presente.

Il motivo di questa decisione dell'azienda, risiede nel fatto che gli utilizzatori di questi telefoni e/o di questi sistemi operativi, sono ormai pochissimi al mondo.

Ma andiamo più nello specifico e vediamo su quali sistemi operativi WhatsApp smetterà di funzionare a breve.

Su quali telefonini WhatsApp smetterà di funzionare dal 1° novembre?

Il 1 novembre 2021 si avvicina e da quella data in poi WhatsApp smetterà di funzionare su 43 modelli di smartphone, sia Android che iOS. L'app, infatti, non è più in grado di supportare tutti i modelli di smartphone e tutti i sistemi operativi. Per questo motivo è stata stilata una lista di dispositivi e sistemi operativi iOS e Android che dal primo novembre 2021 smetteranno di funzionare

L'azienda ha scelto strategicamente deciso di concentrarsi solo sugli smartphone di ultima generazione, utilizzati dalla maggior parte degli utenti. In questo modo potrà decidere di ottimizzare l'app con continui aggiornamenti.

I dispositivi interessati saranno quelli con sistema operativo uguale o inferiore ad Android 4.0.3.  Oppure, nel caso di iPhone , dispositivi con iOS 9 e precedenti. Questi dispositivi sono obsoleti e non potrebbero supportare gli aggiornamenti dell'app.  

Ecco l'elenco completo degli smartphone sui quali WhatsApp non funzionerà più dal primo novembre:

Sistema Android:

Samsung: Galaxy Trend Lite, Galaxy Trend II, Galaxy SII, Galaxy S3 mini, Galaxy Xcover 2, Galaxy Core e Galaxy Ace 2.

LG: Lucid 2, Optimus F7, Optimus F5, Optimus L3 II Dual, Optimus F5, Optimus L5, Optimus L5 II, Optimus L5 Dual, Optimus L3 II, Optimus L7, Optimus L7 II Dual, Optimus L7 II, Optimus F6, Enact , Optimus L4 II Dual, Optimus F3, Optimus L4 II, Optimus L2 II, Optimus Nitro HD e 4X HD e Optimus F3Q.

ZTE: Grand S Flex, ZTE V956, Grand X Quad V987 e Grand Memo.

Huawei: Ascend G740, Ascend Mate, Ascend D Quad XL, Ascend D1 Quad XL, Ascend P1 S e Ascend D2.

Sony: Xperia Miro, Sony Xperia Neo L, Xperia Arc S.

Alcatel: One Touch Evo 7

Sistema operativo iOS

Apple iPhone SE

Apple iPhone 6S

Apple iPhone 6S Plus

Cosa puoi fare per mantenere il tuo account WhatsApp se possiedi uno di questi telefoni?

Il consiglio di WhatsApp, ma anche quello più logico e ovvio, è cambiare telefono e acquistare un modello di dispositivo più recente per continuare a utilizzare l'app di messaggistica ed evitare la chiusura dell'account.

In caso contrario, il rischio sarebbe non poter più utilizzare le funzioni dell'applicazione compresa la possibilità di connettersi a WhatsApp Web, perché per entrare  nella piattaforma web bisogna scansionare un codice QR dall'app scaricata sul cellulare, che nel caso di questi dispositivi non sarà possibile più visualizzare.

Gli account WhatsApp rischiano di andare persi?

No! Gli account chiusi resteranno in una specie di stand by, in attesa di essere riattivati con lo stesso numero di telefono, non appena l'utente scaricherà nuovamente WhatsApp su un nuovo dispositivo con le caratteristiche giuste per supportare WhatsApp.

Se siete affezionati al vostro dispositivo e non volete rinunciarvi, potreste pensare di pensare ad un'altra piattaforma di messaggistica, come Telegram , Signal o Messenger di Facebook .

Come puoi fare per mantenere il tuo account WhatsApp se possiedi uno di questi smartphone?

Se temi che WhatsApp smetta di funzionare e ti faccia perdere tutti i tuoi dati e media, ti consigliamo di fare un backup al fine di salvare la cronologia delle tue chat e i media, prima del 1 novembre 2021.

Fare il backup è semplice! Apri WhatsApp e accedi al menu dei 3 puntiini che ritrovi nell'angolo in alto a destra. Poi clicca su Impostazioni, Chat e Backup della Chat.

In questo modo avrai la possibilità di conservare tutte le tue conversazioni WhatsApp, ma ricorda non potrai utilizzare la tua app di messaggistica fino a quando non sarai passato ad un computer o a un dispositivo con un sistema operativo Android 4.1 e versioni successive o iPhone con iOS 10 e versioni successive.

WhatsApp Pay e cashback: due novità importanti

WhatsApp sta lavorando ad una nuova funzione di cashback in una versione beta, però al momento solo su sistema operativo Android.  Lo scorso novembre, la società ha lanciato WhatsApp Pay in India e in Brasile, dopo averlo eseguito in modalità di test per due anni, a causa di ostacoli normativi.

Con questa novità, l'app di messaggistica vuole convincere gli utenti ad utilizzare i propri servizi rispetto ad altri, anche se in India, al momento, WhatsApp Pay non detiene una quota significativa del mercato dei pagamenti UPI. Ecco perché l'azienda ha deciso di aggiungere anche un'offerta di cashback. Questo potrebbe essere un ottimo modo per acquisire nuovi utenti.

Il rapporto di WABetaInfo rileva che il cashback attuale in India è di soli dodici centesimi, molto basso rispetto a quello offerto da altre app come Google Pay. Anche se, fino al momento del lancio, queste condizioni potrebbero variare. Inoltre il rimborso si riceve 48 ore dopo aver effettuato il pagamento.

Gli indiani amano il cashback, chissà che davvero questo non porti un aumento di utenti per WhatsApp in India. 

WhatsApp Pay: quando arriva in Europa?

Oltre al Brasile e all'India, in nessun altro paese è stato lanciato WhatsApp Pay. Tuttavia è facile intuire che, nel momento in cui il sistema arriverà anche in Europa, come rassicura WABetaInfo, ci sarà certamente un sistema di cashback.

Perché anche qui in Europa si stanno diffondendo molto le opzioni e le campagne che permettono di recuperare parte del denaro speso con il Cashback.

Con WhatsApp Pay, il cashback viene elaborato direttamente nel Messenger. Uno screenshot mostra una notifica nella scheda della chat indicante che ci sarà un rimborso durante il pagamento successivo. Il denaro dovrebbe raggiungere l'utente dopo 48 ore. Ovviamente non diventerai ricco, ma è soddisfacente ricevere indietro parte del denaro speso.

Nell'attuale versione beta di Android 2.21.20.3, il team ha fissato fino a 10 rupie il rimborso, che equivale a 12 centesimi di dollari.

Il cashback viene elaborato tramite UPI (Unified Payments Interface). Questo è un sistema di pagamento in tempo reale di NPCI (National Payments Corporation of India). Le partnership e l'importo del cashback possono ancora variare fino a quando ci sarà il lancio di questa funzione.

Gli ultimi aggiornamenti di WhatsApp

Whatsapp è un'app di messaggistica in continuo aggiornamento. Gli aggiornamenti di WhatsApp sono tanti e veloci. Essendo l'app di messagistica più diffusa al mondo, con 2 miliardi di utenti che scrivono messaggi in tutto il mondo ogni mese, l'azienda deve pensare sempre a metodi nuovi per soddisfare i propri clienti. Ecco perché l'app viene costantemente migliorata e aggiornata, implementando nuove funzionalità e occasionalmente apportando modifiche ai termini e alle funzionalità sulla privacy.

Per esempio si attende un aggiornamento sulle note vocali. A chi di voi è capitato di essere in riunione e non poter ascoltare una nota vocale? Questo la rende praticamente inutile! Ecco perché Whatsapp sta pensando di dare la possibilità agli utenti di trascrivere le note vocali per poterle leggere quando non è possibile ascoltarle.

Questa nuova funzione invierà l'audio da trascrivere e lo rispedirà in formato leggibile. Tuttavia, anziché inviarlo alla società madre Facebook, che ha la reputazione di non preoccuparsi più di tanto della privacy degli utenti, i dati iOS verranno inviati ad Apple e, presumibilmente i dati vocali di Android  verranno inviati a Google, anche se ciò non è stato confermato.

Sfortunatamente WhatsApp ha affermato che questa funzione è ancora nelle "primissime fasi di progettazione e prototipazione". Quindi non arriverà molto presto.

WhatsApp: supporto multi-dispositivo e trasferimento chat tra dispositivi Android

Ci sono ancora molte funzionalità mancanti che gli utenti vorrebbero avere su WhatsApp. Per fortuna ne sono in arrivo due: l'opzione per trasferire la cronologia chat tra dispositivi Android e un migliore supporto multi-dispositivo.

Il supporto multi-dispositivo è attualmente disponibile per gli utenti beta e permetterà agli utenti di accedere a WhatsApp su quattro dispositivi diversi contemporaneamente, anche se non hai il tuo telefono a portata di mano. Tuttavia, i dispositivi dovranno comunque essere collegati al telefono e il collegamento scadrà se non utilizzi il telefono per due settimane consecutive. 

Il trasferimento della cronologia chat su Android è attualmente previsto come un'esclusiva Samsung e arriverà nelle prossime settimane su questi telefoni. Tuttavia, arriverà anche su altri telefoni Android nel prossimo futuro, ma attualmente non sappiamo la data precisa.

WhatsApp: in arrivo gli emoji affettuosi per Android!

Anche su Android, come è accaduto su iOS in primavera, sono arrivati i nuovi emoji affettuosi, dal design più colorato, animato e caloroso

Tutti coloro che vorranno utilizzare questi nuovi emoji dovranno fare l'aggiornamento dell'app. Se lo smartphone non avrà eseguito l’aggiornamento automaticamente, si potrà procedere manualmente attraverso il Play Store. Dopo l’installazione, tutte le faccine nuove saranno a tua disposizione.

Tra le novità ci sono dei nuovi emoji a forma di cuore, che sembrano comunicare un cuore guarito e un cuore ardente, oltre a uno stretto affetto tra le persone. Mentre un altro sembra essere un'emoji che indica la "testa tra le nuvole". Tra i nuovi simboli ci sono anche quelli di uomini e donne barbute rappresentati in varie etnie per colori della pelle e non mancano gli emoji delle nuove coppie sia etero che omosessuali.