Youtube Music, una novità di successo: la concorrenza trema

Youtube Music è la piattaforma di streaming musicale più nota e più conosciuta dagli utenti di internet. La novità di successo del software ha portato la concorrenza a tremare davanti al potente sviluppo del colosso della musica creato da Youtube il 12 novembre 2015. Oltre alla piattaforma già citata, esitono altre svariate piattaforme musicali.

Image

La storia della musica si potrebbe definire antica quanto la storia dell'uomo e forse potrebbero esere addirittura nati nello stesso periodo. Il processo di evoluzione della musica, quindi, è andata di pari passo con quello dell'evoluzione umana. Nel tempo, comunque, si sono evoluti anche gli strumenti musicali e i metodi di ascolto della musica.

Se nella preistoria si costruivano strumenti musicali con ossa di animali e si ascoltava la musica con un suono relativamente semplice e naturale, oggi si usa la tecnologia che è sicuramente più sofisticata e meno naturale. Non molto tempo fa, per ascoltare la musica, si utilizzava un lettore in cui si inserivano i cd oppure si scaricava la musica online e la si metteva nel famoso MP3.

In tempi moderni, le modalità di comporre musica e ascoltarla sono cambiati. Infatti è possibile scaricare la musica da siti online, di usufruire di servizi streaming musicali, di scaricare app per lo smartphone, di ascoltare la musica direttamente dai siti online come ad esempio la novità di successo di Youtube Music che ha fatto tremare la concorrenza e di scaricare musica gratis per MP3.

Cos'è Youtube Music: novità di successo

Lo streaming musicale è una delle tante novità di successo legate al nostro tempo. Infatti, lo streaming musicale è un servizio di riproduzione della musica on demand nato recentemente, più o meno nel 2006, con la piattaforma svedese di Spotify. Con l'avvento delle prime piattaforme musicale, ne sono seguite di innumerevoli e con altrettanti servizi e novità al seguito.

Un servizio di streaming musicale richiede quasi sempre un abbonamento per ascoltare la musica online ma esistono anche siti e app per ascoltare e scaricare musica in modo gratuito. Oltre a tutto ciò già citato precedentemente, lo streaming musicale offre anche servizi accessori che riguardano curiosità, la storia, il significato del brano e di scoprire altre tracce simili a quelle che piacciono.

Il mercato discografico sembra avere fiducia riguardo alle novità di successo dell'ascolto di musica in streaming mentre gli artisti sono divisi tra la novità di successo e il compenso inadeguato. Lo streaming musicale ha prodotto una rivoluzione culturale senza precedenti e questo, vale anche per l'approccio alla musica.

I più giovani, in confronto alle persone più mature, come ad esempio i loro genitori, possiedono una naturale e spiccata familiarizzazione con i servizi di streaming musicale sapendo comprendere al volo le funzionalità di una piattaforma di streaming musicale come ad esempio Youtube Music. In questi servizi musicali sono presenti le playlist che si possono creare a proprio piacimento con il genere di musica che si preferisce potendo scegliere tra svariati generi musicali e playlist tematiche.

Per chi lavora nello streaming musicale, il futuro presenta sfide ardue come ad esempio quella dell'intelligenza artificiale pensati per profilare meglio gli utenti o quella degli investimenti nel digital audio. Il mercato della musica, secondo il sito di insidemarketing.it,

"viene definito in modo positivo, perchè la musica viene ascoltata da più gente e in modi diversi".

I ricavi della musica digitale ammontano a miliardi di dollari per lo streaming musicale e cala in modo significativo per il download. Uno dei motivi della crescita esorbitante dello streaming musicale è il fatto che gli utenti possono ascoltare direttamente la musica attraverso le suddette piattaforme per lo streaming musicale online e possono farlo in qualunque momento pagando un abbonamento.

Oltre alla crescita in fatto di ricavi e al successo generale di questo servizio musicale, è possibile notare anche la crescita del numero di abbonamenti a questi servizi streaming. La concorrenza trema davanti ai nascenti servizi streaming, che diventano più numerosi e più agguerriti cercando di offrire più servizi personalizzati e a prezzi allettanti per attirare più utenti possibili.

I servizi di streaming più conosciuti e con più utenti attivi sono Spotify con 50 milioni di abbonati, Apple Music con 20 milioni di abbonati, Deezer con 7 milioni di abbonati, Pandora e Napster entrambi con circa 5 milioni di abbonati. Una fetta minore di abbonati riguarda il servizio di streaming musicale Tidal e altri marchi meno conosciuti. Nel video di FeDeTutorial è possibile fare una comparazione tra le piattaforme streaming di Spotify, Apple Music e Amazon Music.

Cos'è Youtube Music: la concorrenza trema

Come è possibile immaginare, la concorrenza trema davanti alle novità di successo della musica in streaming e la battaglia per attirare gli utenti si basa soprattutto sulla qualità audio, sui servizi e sui prezzi. Per il servizio di streaming musicale Spotify, ad esempio, si punta sull'archivio musicale, sulle playlist automatiche e sulla funzione discover. Inoltre è possibile utilizzarlo su computer e dispositivi mobili. Esite una versione free limitata mentre quella premium è più completa.

I prezzi per il piano Spotify Free è gratuito per un account, per il Premium Individual è di 9,99 euro al mese per un account, per il Premium Duo è 12,99 euro al mese per 2 account, il Premium Family è 14, 99 euro al mese per 6 dispositivi e il Premium Student 4,99 euro al mese per un account.

Per il servizio di streaming Deezer che è simile a Spotify riguardo alle playlist, il punto di forza è il catalogo con oltre 56 milioni di brani, inoltre, riguardo alle playlist, ci sono quelle personali e quelle Mix. Mix, ovvero automatiche e divise per generi musicali. La novità di Deezer è la modalità Flow che consente di creare playlist automatiche in base ai gusti degli utenti aggungendo un brano preferito per poi carpire i gusti musicali dell'utente.

La versione free di Deezer è usufruibile sia con tablet che con il computer in modo illimitato ma con inserimenti pubblicitari. Su smartphone invece, è possibile utliizzare la modalità Flow, mentre su altri supporti come l'HIFI è disponibile solo la modalità Mix e la Smart Radio dove non è possibile saltare le tracce.

Il piano Deezer Free è gratis per un account, il Premium costa 9,99 euro al mese o 99,90 euro all'anno per un account, il Family costa 12,99 euro al mese per 6 account, il piano HiFi costa 14,99 euro al mese per un account e il Premium Student costa 4,99 euro al mese per un account.

Per Tidal, che nasce nel 2014 e acquisita nel 2015 dal rapper Jay-Z, il punto di forza è il catalogo musicale in alta risoluzione in formato Flac. Alcune opzioni non sono presenti in tutti gli abbonamenti che utilizzano file e qualità di riproduzione differenti. Attualmente non è previsto un piano gratuito per ascoltare musica ma è presente una prova gratuita di 30 giorni per testare Tidal.

Il piano Tidal Premium costa 9,99 euro al mese per un account, il Premium Family costa 14,99 euro al mese per 5 account, il Premium Student costa 9,99 euro al mese per un account, il piano HIFi costa 19,90 euro al mese per un dispositivo e l'HIFi Familiy costa 29,99 euro al mese per 5 account.

Per Apple Music che vanta un database di 75 milioni di brani, è un servizio della Apple che può essere integrato in Itunes, ovvero con la libreria dei brani offline. E' disponibile per Mac e Pc, Iphone e Ipad e per dispositivi Android. Interessante è la funzione di supporto a Apple Tv e ad alcuni dispositivi Sonos e AirPlay. E' disponibile inoltre, una radio attiva e numerose playlist, anche automatiche.

Da giugno 2021 è disponibile la possibilità di ascoltare i brani in formato lossless in alta risoluzione, in più esiste il supporto dell'audio immersivo con titoli in Dolby Atmos. La funzione Apple Music HD, è disponibile per tutti gli abbonati a Apple Music. Il prezzo del piano Indivisuale è di 9,99 euro al mese per un account, il piano Famiglia costa 14,99 euro al mese per 6 account e il piano Studenti è di 4,99 euro al mese per un account.

Per il catalogo musicale di Amazon Music Unlimited, che è di oltre 60 milioni di brani, è possibile la creazione di playlist personali e automatiche e anche la possibilità di scaricare i brani per ascoltarli offline. I dispositivi con cui il servizio di Amazon è compatibile sono Pc e Mac, Smartphone, Tablet, dispositivi Sonos e altri. Inoltre c'è la possibilità di una prova di 30 giorni.

I prezzi del piano Individuale è di 9,99 euro al mese per un account, il Family costa 14,99 euro al mese per 6 account e il piano Echo costa 3,99 euro al mese per un account. Infine è disponibile la funzione di Amazon Music HD.

Cos'è Youtube Music

Youtube Music è il brand più affermato tra i servizi di streaming musicale ed è sviluppato da Youtube. La prima versione del software risale al 12 novembre 2015 e i sistemi operativi supportati riguardano Android e IOS. L'app per smartphone è disponibile in 43 paesi. Youtube ha iniziato a raccogliere sin dalla sua nascita, brani musicali dapprima caricati dagli utenti e solo dopo, ha iniziato a raccogliere video musicali e playlist ufficiali.

Youtube Music è la piattaforma streaming più ricercata per trovare delle canzoni in modo veloce e intuitivo. In Youtube Music sono disponibili la versione Free e la versione Premium. Nella versione Free, che è quella più limitata, è possibile la riproduzione solo con schermo acceso e le interruzioni pubblicitarie mentre nella versione Premium è possibile ascoltare la musica a schermo spento e senza interruzioni pubblicitarie.

Inoltre, nella versione Premium è possiile regolare la qualità dell'audio con tre configurazioni. In entrambe le versioni sono presenti playlist automatiche, i brani preferiti e la possibilità di condividere le suddette playlist. In Youtube Music è possibile scaricare la musica per ascoltarla offline in scheda sd e nella memoria interna del dispositivo.

L'app è disponibile per Android e IOS, per Pc, per Android Auto e sui dispositivi Google Nest. Youtube Music è anche presente sull'app Sonos Controller per dispositivi Sonos. Per quanto riguarda i prezzi, il piano Premium Indivisuale costa 9,99 euro al mese per un account, il piano Premium Famiglia costa 14,99 euro al mese per 5 account, il piano Premium Studenti costa 4,99 euro al mese per 1 account.