Un borgo atipico sul Lago di Garda che vi farà innamorare: ecco cosa c’è da sapere

Per chi voglia esplorare il lago di Garda da una nuova prospettiva e scoprire uno dei borghi più belli d'Italia, ecco una vera perla nascosta.

Il lago di Garda è senza ombra di dubbio fra le più grandi bellezze naturali del nostro paese, in grado di attirare visitatori da tutta Europa e da tutta Italia. Splendido nella stagione estiva e paragonato da molti a un vero e proprio mare, il lago di Garda svela un fascino più malinconico e suggestivo nella stagione autunnale.

Oltre ai percorsi più celebri e battutti, però, ci sono diversi borghi meno noti ma di straordinaria bellezza, da scoprire e visitare per un’esperienza indimenticabile.

Ecco allora tutto quello che c’è da sapere su un borgo davvero atipico del lago di Garda, che non si farà scordare facilmente.

Un borgo atipico del lago di Garda da visitare assolutamente

Sul lago di Garda, infatti, c’è un borgo atipico che è davvero perfetto per lunghe passeggiate sul lungo lago, godersi i punti panoramici ed escursioni nei dintorni.

In questo borgo atipico sul lago di Garda è possibile infatti osservare il lago da una prospettiva elevata, dato che questo centro si trova in una posizione dominante rispetto al territorio circostante.

Da non perdere, a questo riguardo, la “Terrazza del Brivido“, un punto panoramico in cemento che si trova a strapiombo sulle acque del lago di Garda, per una sensazione a metà fra la vertigine e l’ebbrezza aerea.

Fra i punti di interesse storico maggiori all’interno del borgo, inoltre, si segnala la chiesa di San Giovanni Battista, che data al XVI secolo, e che rappresenta un esempio squisito di contaminazione e riuso di diversi stili architettonici dell’epoca.

Per gli amanti dei sapori e della buona tavola, infine, si consigliano i piatti tipici di Tremosine sul Garda (questo il nome del borgo), tra cui:

  • Pasta all’uovo (tortellini in particolare);

  • Tartufo nero;

  • Cacciatorini alle erbe aromatiche;

  • Spongadì (tipici dolci pasquali a base di latte, farina, zucchero, burro, uovo e scorza di limone);

  • Formaggella;

  • Polenta cusa (o pasticciata), in cui si uniscono i formaggi, il burro di malga e l’olio Garda DOP.

Leggi anche: Lago di Garda, un itinerario completo alla scoperta dei 10 paesi più belli da visitare

Cosa vedere a due passi da Tremosine

Tremosine sul Garda non è solo uno splendido borgo di per se, ma offre acccesso a diversi percorsi d’eccezione, fra cui si ricordano i tre più importanti:

  1. 1.

    Il percorso verso l’Eremo di San Michele. Il nome è ripreso da quello dell’ominimo torrente, che costeggia il percorso. Si tratta di un sentiero principalmente pianeggiate, adatto quindi a visitatori ed escursionisti di tutte le età.

  2. 2.

    La Cima Mughera. Questa cima sovrasta un vasto altopiano, ed è considerata fra i migliori punti panoramici di tutto il lago di Garda. A 1305 metri sul livello del mare, non presenta tuttavia particolari difficoltà, per cui si presta molto bene anche ad un’escursione con bambini e ragazzi.

  3. 3.

    La strada della Forra. Considerata da Churchill come l’ottava meraviglia del mondo, la strada della Forra è un percorso imperdibile per chiunque decida di esplorare il lago di Garda, grazie agli innumerevoli punti panoramici (per saperne di più sulla strada della Forra, cliccate qui).

Margherita Cerri
Margherita Cerri
Redattrice, classe 1998. Appassionata di letteratura e di scrittura, mi sono laureata in Lettere Moderne presso l'Università degli Studi di Milano con una tesi sul rapporto fra Italo Calvino e il gruppo Oulipo. Dopo alcune esperienze come aiuto bibliotecaria e insegnante, ho svolto un periodo di studio a Parigi, e infine mi sono unita a Trend Online tramite uno stage curriculare. Scrivo principalmente di cinema, spettacolo, attualità e viaggi. Motto: Qualunque cosa sogni d'intraprendere
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
774FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate