Verona è la città dell’amore, patria di Romeo e Giulietta, sede di alcuni dei più belli monumenti storici e artistici della storia italiana. Città romana, nasconde tra vicoli e borghi alcune delle mete più belle da visitare in qualsiasi periodo dell’anno. 

Dal centro storico – sede di numerose attrazioni culturali quali l’Arena, il Teatro Romano, il balcone di Giulietta, la Cattedrale, Ponte Pietra, San Zeno (solo per citarne alcuni) – ai dintorni della città; dalle spiagge del Lago di Garda alle malghe della Lessinia; fino alla Valpolicella, che offre buon vino e prodotti tipici a tutti i suoi ospiti. 

Una città magica tutta da scoprire: cosa vedere a Verona e dintorni? Ecco una guida semplice per tutti coloro che hanno in programma un viaggio nella città scaligera.

Cosa vedere a Verona in un giorno: i luoghi da non perdere

Cosa vedere a Verona in un solo giorno? Il centro storico è il primo dei tanti luoghi da visitare nella città scaligera che sorge sull’ansa del fiume Adige. La città ospita 257.236 abitanti (dato aggiornato a marzo 2022) ed è una delle mete maggiormente apprezzate dai turisti italiani e stranieri.

Verona è la città dell’amore per eccellenza grazie a Romeo e Giulietta, protagonisti della nota opera si Shakespeare: nel centro storico è possibile visitare la casa di Giulietta e affacciarsi al balcone dal quale lei stessa parlava a Romeo. Sempre nel cortile della casa – accessibile solo a pagamento – è presente una statua di Giulietta: secondo un’antica tradizione, toccare i seni della donna sembrerebbe portare fortuna.

Il cuore pulsante di Verona, però, è racchiuso in Piazza Bra, la più grande della città: qui si trova anche il simbolo di Verona, l’Arena. Uno degli anfiteatri più famosi al mondo, l’Arena ospita fino a 20.000 spettatori grazie alla sua forma ellittica. 

Ogni anno all’interno dell’Arena vengono organizzati eventi, concerti, opere e festival dei maggiori artisti nazionali e internazionali. L’accesso e la visita sono permessi a pagamento, previo acquisto del biglietto.

Cosa vedere a Verona e dintorni in 3 giorni

Tutti coloro che hanno la possibilità di trascorrere alcuni giorni nella città scaligera non possono perdersi la visita dei maggiori monumenti: cosa vedere a Verona in tre giorni?

A pochi passi dall’Arena si può raggiungere anche il Teatro Romano, attraversando il bellissimo Ponte Pietra, uno dei più importanti collegamenti cittadini accessibile solo a piedi. Anche il teatro ospita ogni anno diverse opere ed eventi, ai quali si accede solo pagando il biglietto. 

Dopo l’Arena e il Teatro Romano, si possono visitare anche le adiacenti vie dello shopping: tra le principali troviamo via Mazzini - accessibile da Piazza Bra -, via Cappello - dove si trova la casa di Giulietta -, e via Roma. 

Percorrendo via Roma si giunge poi al Castello Scaligero, anch’esso accessibile a pagamento. Percorrendo la via del Castello si raggiungono i Portoni Borsari, un altro importante accesso romano alla città.

Per godere di una vista sull’intera città di Verona e sui dintorni, si può salire sulla Torre dei Lamberti, che si trova in piazza Dante (accessibile da piazza Erbe): con i suoi 84 metri di altezza offre ai turisti un panorama mozzafiato. E a pochi passi dalla torre si trovano anche le Arche Scaligere, dei complessi funerari scaligeri di interesse storico.

E ancora: si possono visitare la Cattedrale o Duomo di Verona, le Basiliche di San Zeno e San Fermo, il Museo degli Affreschi, la Tomba di Giulietta.

Cosa vedere a Verona e dintorni: alla scoperta del Lago di Garda

Non solo centro storico: tra le cose da vedere a Verona e dintorni ci sono anche moltissime spiagge che si trovano sul Lago di Garda

La città scaligera, infatti, ospita una sponda del lago più grande d’Italia che si estende dalla città di Peschiera fino a Malcesine, passando per Lazise, Bardolino, Garda, Torri del Benaco, Val di Sogno e moltissimi altri borghi suggestivi e imperdibili.

Tra i Comuni più belli da visitare quando ci si trova nei pressi di Verona e in particolare sulle sponde veronese del lago di Garda c’è sicuramente Peschiera, una città fortificata che offre un centro storico pieno di negozi ideali per tutte le tasche, oltre a tantissimi bar, locali, ristoranti e pizzerie, movida notturna e spiagge imperdibili.

Per chi preferisce visitare i dintorni di Verona e del lago di Garda in barca evitando le colonne estive che spesso si registrano, esistono numerosi collegamenti tramite traghetto che permettono di visitare le città più belle del Veneto e della Lombardia: il tutto direttamente via lago.

E per una vista mozzafiato su gran parte del Lago di Garda è possibile salire sul Monte Baldo: da lassù il panorama è sicuramente suggestivo. Nelle giornate più limpide si possono scorgere anche le sponde lombarde e trentine del lago.

Cosa vedere a Verona e dintorni: la Valpolicella e la Lessinia

Non lontano da Verona si trova anche la Valpolicella, famosa per i paesaggi suggestivi, per i vigneti e soprattutto per il buon vino. 

Se siete alla ricerca di prodotti tipici locali, questa è una delle tappe fondamentali: in Valpolicella si trovano tantissime cantine locali che producono Amarone, Valpolicella classico o superiore, Ripasso e molti altri vini del territorio.

Non solo: ci sono tantissimi Comuni che si possono visitare per scoprire il territorio, fare trekking sulle montagne e godersi il panorama. Da Marano di valpolicella a San Pietro in Cariano, da Sant’Ambrogio di Valpolicella fino a Negrar. Moltissime anche le piste ciclabili accessibili per gli appassionati della mountain bike.

Per gli amanti delle escursioni, in Valpolicella esistono moltissimi sentieri panoramici: da non perdere il sentiero del Ponte Tibetano a Sant’Anna D’Alfaedo e il Parco delle Cascate di Molina.

E per tutti gli amanti della montagna, nei dintorni di Verona si può passare per la Lessinia, territorio montano situato al confine con la provincia di Trento che offre pascoli, malghe, sentieri, siti archeologici e molto altro ancora.

Cosa vedere a Verona e dintorni: i borghi più belli

Verona offre tantissimi piccoli paesini da visitare in una sola giornata: tra gli altri c’è Soave, incoronato il borgo più bello d’Italia nel 2022. 

Situato tra Verona e Vicenza, Soave è un piccolo borgo fortificato famoso anche per l’omonimo vino che viene prodotto sul territorio. Cosa vedere a Soave? Imperdibile la visita al Castello che domina il piccolo borgo, oltre al Duomo di San Lorenzo Martire e al Palazzo di giustizia.

Per gli appassionati di bicicletta ci sono circa 50 km di percorso definito Strada del vino di Soave alla scoperta di enoteche, cantine, enti associazioni e strutture alberghiere locali per scoprire tutti i gusti e i sapori del territorio.

Sempre tra i borghi più belli d’Italia, nei dintorni di Verona, si può visitare Borghetto un piccolo paese suggestivo per i suoi colori, le sue viuzze, per i locali e i ristoranti chic, e per il fiume Mincio che lo attraversa. Un borgo magico, romantico, ideale per tutte le coppie alla ricerca di un po’ di tranquillità.

Cosa vedere a Verona e dintorni: Gardaland

Infine, tra le cose da vedere a Verona c’è anche il parco divertimenti più grande d’Italia: Gardaland. Il biglietto di ingresso costa circa 40 euro per gli adulti, mentre è gratuito per i più piccoli.

All’interno del parco ci sono tantissime attrazioni per grandi e piccoli: dalla casa di Prezzemolo fino alle montagne russe più alte (Oblivion), per non parlare delle attrazioni acquatiche in grado di dare un piccolo refrigerio nelle calde giornate estive. 

Interessante anche trascorrere una notte nell’hotel di Gardaland, dove ogni stanza riprende una tematica del parco.