Nonostante non sia dannosa tanto quanto lo è quella tradizionale, anche per usare la sigaretta elettronica bisogna seguire delle regole e, a proposito dell'estate e delle ferie in vista, il suo utilizzo e il suo trasporto sono regolamentate anche per quanto riguarda l'aereo.

Cerchiamo allora di chiarire i tantissimi dubbi che girano attorno a questo argomento al fine di evitare possibili sanzioni. Chi viene beccato a fumare durante il volo infatti rischia fino a 2000 euro di multa!

La sigaretta elettronica in aereo

Stando alle regole dettate da alcune delle compagnie aeree più famose, come Ryanair, ITA Airways (che è subentrata ad Alitalia), EasyJet e Lufthansa è vietato inserire la sigaretta elettronica nel bagaglio destinato alla stiva. Bisogna quindi portarla con noi, nel bagaglio a mano.

Le sigarette elettroniche devono essere separate dalle proprie batterie (che possono essere di un numero non superiore di tre e in alcuni casi anche di due a persona) che a loro volta devono essere riposte nei contenitori appositi.

Il fatto che si possa portare la sigaretta elettronica a bordo non significa però che sia consentito "svapare". Sull'aereo è proibito fumare qualsiasi genere di sigaretta e sigari, anche quelle elettroniche appunto.

E se pensate di fare i furbetti andando nel bagno dell'aereo, come avvisano molte compagnie sin dal momento del decollo, anche lì sono stati installati dei rilevatori di fumo che avvertiranno il personale della cabina in caso di violazione delle regole.

Le stesse regole valgono ovviamente anche sui jet privati. L'incolumità di equipaggio e passeggeri non ha prezzo!

Tutte le risposte sul trasporto del liquido della sigaretta elettronica

Per il liquido delle sigarette elettroniche bisogna fare un discorso a parte poiché è richiesto di rispettare le stesse norme già esistenti per tutti gli altri tipi di liquido.

Ciò significa che devono essere riposti in contenitori di 100 ml al massimo e devono essere riposti, insieme agli altri liquidi, in vista all'interno di un sacchetto trasparente da inserire nel bagaglio a mano per poi estrarlo al momento dei controlli prima dell'imbarco.

In generale comunque, la quantità, l'insieme di liquidi che è consentito trasportare non deve superare 1 litro (diviso appunto in boccette da massimo 100 ml). Fate quindi attenzione a quanto liquido della sigaretta decidete di portare con voi, se nel bagaglio a mano avete già altri tipi di liquido.

E l'Iqos? Ecco come ci si deve comportare

Una delle sigarette elettroniche più in voga del momento soprattutto tra i giovani fumatori è senza ombra di dubbio l'Iqos, che ha trovato terreno fertile anche grazie al social TikTok dove moltissimi utenti hanno fatto il suo nome e si sono ripresi mentre la fumavano. 

Iqos non dispone di batteria estraibile, ma solo di un caricatore tascabile. Così come le altre sigarette elettroniche, anche se non c'è bisogno di separare accuratamente la batteria, l'intero dispositivo va inserito nel bagaglio a mano e assolutamente non in stiva.