Suggestive e particolari, ecco dove si trovano le scalinate più lunghe del mondo

Gradino dopo gradino, alcune scalinate in luoghi meravigliosi del nostro pianeta permettono di sperimentare in modo unico delle viste indimenticabili: ecco le più incredibili del mondo.

scalinate-piu-lunghe-del-mondo

La vita è fatta a scale, recita il famoso adagio, che di certo non è nato pensando a chi, di scale, ne farebbe all'infinito.

Non parliamo solo degli appassionati di escursioni, ma anche di chi sceglie per interesse culturale di affrontare gradini su gradini per arrivare, grazie a una certa fatica, a scoprire luoghi fantastici che altrimenti non potrebbero essere accessibili.

Da Machu Picchu alla Grande Muraglia Cinese, il nostro pianeta offre scalinate meravigliose, affacciate su paesaggi indimenticabili: ecco quelle davvero imperdibili che nessun appassionato può lasciarsi scappare.

Scalinate mozzafiato in Cina: dalla Grande Muraglia Cinese al Monte Hua

Non si può parlare di scale senza menzionare la mastodontica Grande Muraglia che in Cina percorre più di 8 850 km tra trincee, dislivelli e ramificazioni.

Nel 2007 è stata dichiarata una delle sette meraviglie del mondo moderno, ma già dal 1987 fa parte del patrimonio dell'umanità secondo l'UNESCO: la Grande Muraglia vanta ben 5.164 scalini di pietra solo nel suo classico percorso adibito alla classica maratona che ne porta il nome.

La Cina, però, offre anche altre due famose scalinate, ovvero la Montagna Tianmen (tradotto in italiano "porta celeste") consacrata alla divinità del mondo per cui è sacro il numero 9, simbolo di eternità, e che è composta da 999 gradini a cui si ha accesso dopo aver superato 9 tornanti da capogiro; e il Monte Hua, conosciuto anche come Hua Shan, che fa parte delle Montagne Sacre cinesi e su cui è possibile percorrere le "Scale del Paradiso", uno dei percorsi più pericolosi al mondo.

L'Asia fatta a scale fra Sri Lanka, India e Malesia

Sono tantissimi i luoghi suggestivi ed emozionanti che si possono trovare nel vasto continente asiatico, ma quando si parla di scalinate mozzafiato non si può non pensare, oltre a quelle già menzionate e che si trovano in Cina, a tre in particolare che possiamo trovare in Malesia, in Sri Lanka e in India.

In quest'ultima nazione troviamo il famosissimo Chand Baori, un particolarissimo pozzo fatto di gradino tentacolari che si trova nel villaggio di Abhaneri, nello stato del Rajasthan. Con i suoi 3500 ripidissimi gradini il pozzo, che si trova di fronte al tempio di Harshat Mata, Dea della Gioia e della Felicità, è formato da 13 piani e permette di raggiungere una profondità di ben 30 metri dove è presente l'acqua.

Altrettanto spettacolare è il sito archeologico di Sigiriya, in Sri Lanka: il complesso in sé toglie il fiato, ma il percorso finale che permette l'accesso a quello che un tempo era il palazzo reale voluto da re Kashyapa, con la sua scala lungo la suggestiva Porta dei Leoni, è davvero indimenticabile per chi lo percorre.

Non si può parlare di scalinate meravigliose in Asia senza menzionate quelle presenti nelle Grotte di Batu, in Malesia. Meta di turismo religioso per gli indù, ospita il santuario dedicato a Karttikeya, Veda della guerra particolarmente caro al popolo tamil, le Grotte di Batu sono state scoperte per caso nelle vicinanze di Kuala Lampur nel 1860, e da allora attirano migliaia di visitatori che per raggiungerle devono affrontare 272 ripidi gradini.

Le più grandiose scalinate oltreoceano: da Machu Picchu al Pailon del Diablo

Anche il continente americano non manca nel fornire ai turisti che non hanno paura di affrontare numerosi gradini delle scalinate incredibili. La più famosa è di certo quella di Machu Picchu, in Perù, che attrae ogni anno migliaia di visitatori.

Il sito archeologico, il terzo per grandezza al mondo, si trova nella valle dell'Urubamba e fa parte dei patrimoni dell'umanità: dai suoi 2.430 metri sopra il livello del mare, il Machu Picchu offre a chiunque voglia affrontare la sua scalata viste mozzafiato difficili da dimenticare.

A circa 40 chilometri da Città del Messico è invece possibile visitare Teotihuacan, un'antica città azteca, la cui Ciudadela è formata non solo da diverse piattaforme sopraelevate, ma anche da un tunnel che arriva fino a 12 metri sottoterra in un intricato complesso di gallerie sotto il Tempio di Quetzalcoatl.

Spostandosi in Ecuador è impossibile non ammirare il Pailon del Diablo, la cascata più famosa della nazione sudamericana che è costeggiata da una scalinata che permette anche di entrare in una delle grotte che fanno parte di questo spettacolare sito naturalistico.

La scalinata per il Paradiso esiste, e si trova sull'isola di Oahu, nelle Hawaii: è questo infatti il significato di Haiku Stairs, una gradinata talmente ripida che durante il percorso diventa addirittura verticale in alcuni tratti. Accedervi è proibito, ma questo non ferma né turisti né abitanti locali, che tentano la scalata ogni giorno speranzosi di raggiungere l'altalena traballante e da brividi che si trova in cima alle Haiku Stairs, e che permette di dondolare letteralmente nel vuoto.

Anche gli USA ospitano una delle scalinate più ripide al mondo: si tratta di quelle di Half Dome, nello Yosemite National Park in California, un luogo talmente famoso per gli appassionati di escursioni che il profilo di questa montagna è diventato parte di loghi famosi come quello di The North Face e Sierra Designs.

Scalinate ripidissime in Europa tra Svizzera, Norvegia e Spagna

Per gli appassionati di scalate che però non intendono fare lunghi viaggi per scoprire delle scalinate meravigliose segnaliamo tre luoghi europei da togliere il fiato. Il primo è vicinissimo a noi, in Svizzera, e si chiama Niesen-Treppenlauf: 11.647 gradini da percorrere a gran fatica, e che sono di fatto parte della scala a singola rampa più lunga del mondo.

Anche la Spagna offre a chi ama questo genere di esperienze un percorso molto suggestivo, ovvero quello di San Juan de Gaztelugatxe. Appartenente ai paesi baschi, l'isola spagnola si trova lungo le coste della Biscaglia ed è proprio lì a sorgere un mistico eremo dedicato a San Giovanni Battista, raggiungibile con 231 ripidi gradini a strapiombo sull'oceano.

Infine, impossibile non citare le Flørli Stairs, in Norvegia: si tratta di 4.444 scalini che compongono quella che è la scalinata di legno più lunga del mondo e che offre una vista spettacolare sui Lysefjord, i cosiddetti Fiordi della Luce.

Leggi anche: Ecco gli imperdibili posti da visitare nel 2023 secondo National Geographic