Tenaris allunga il passo. Le strategie degli analisti

Tenaris strappa un altro segno più: buone notizie da alcuni analisti.

Ancora una seduta in progresso per Tenaris che anche oggi si è spinto in avanti, salendo per la quarta giornata di fila.

Tenaris ancora in rialzo

Dopo aver archiviato la sessione di venerdì scorso con un vantaggio di quasi due punti percentuali, il titolo ha messo a segno un nuovo rialzo.

A fine giornata, Tenaris si è fermato a 16,575 euro, con un progresso dello 0,94% alimentato da forti volumi di scambio, visto che sono transitate sul mercato oltre 4 milioni di azioni, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 2,6 milioni.

Il titolo continua a rimanere sotto la lente dopo che la scorsa settimana Tenaris ha alzato il velo sui conti del quarto trimestre e dell’intero 2023.

Tenaris: Mediobanca opta per la cautela

Oggi gli analisti di Mediobanca hanno ribadito la loro view cauta su Tenaris, con una raccomandazione “neutral” e un prezzo obiettivo a 17,5 euro.

Per gli esperti, i conti del quarto trimestre hanno evidenziato un Ebitda oltre le aspettative e la nuova guidance sui ricavi suggerisce una revisione al rialzo del 6% delle stime del consenso.

Mediobanca però non si aspetta un incremento delle previsioni sull’utile netto, complice il calo della marginalità previsto dal management nel corso della prima metà dell’anno.

Infine, gli analisti evidenziano che le importazioni dei tubi Octg si trovano su livelli minimi di diversi anni.

Tenaris: la view di Banca Akros

A puntare su Tenaris è Banca Akros, che oggi ha rinnovato l’invito ad acquistare, con un target price a 22 euro.

La conferma di entrambe le indicazioni giunge nel giorno in cui ha inizio la seconda tranche del piano di riacquisto di azioni proprie da parte di Tenaris.

Banca Akros parla di un programma consistente che dovrebbe contribuire all’ottimizzazione della struttura di capitale della società.

Tenaris sotto la lente di Intesa Sanpaolo

Il giudizio bullish di Banca Akros è condiviso anche da Intesa Sanpaolo, che da una parte oggi ha reiterato il rating “buy”, con un fair value incrementato da 20,5 a 21,8 euro.

Secondo gli analisti, nel corso di quest’anno, soprattutto nella prima metà, si dovrebbe assistere a una riduzione nella redditività a causa dei minori prezzi degli Octg negli Stati Uniti, ma per questo trend è prevista un’inversione nella seconda metà del 2024.

Gli esperti di Intesa Sanpaolo evidenziano che la strategia dell’azienda punti a crescere lungo la catena del valore, anche attraverso M&A, facendo leva sulla sua solida cassa.

Davide Pantaleo
Davide Pantaleo
Davide Pantaleo da quasi un ventennio si occupa di Borsa e Finanza. Dopo aver svolto per diversi anni l'attività di promotore finanziario in Italia e all'estero, nel 2005 entra nel team di Trend-online con l'incarico di redattore.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
774FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate